BERNA
12.02.16 - 16:520

L'UDF sostiene l'iniziativa PPD sulle coppie sposate

BERNA - L'iniziativa del PPD "Per il matrimonio e la famiglia - No agli svantaggi per le coppie sposate" garantisce un trattamento più equo alle coppie sposate nei confronti di quelle concubine. Lo afferma oggi l'Unione democratica federale (UDF), secondo cui, votando "sì" il 28 febbraio, il popolo renderebbe al matrimonio il valore che merita.

Secondo il comunicato del partito, il testo tenta di porre rimedio alla perdita d'importanza che sta vivendo questo sacramento nella società moderna.

A livello finanziario, l'iniziativa lascia alla legislazione una grande libertà e permette alle autorità parlamentari di trovare le soluzioni adatte, sottolinea l'UDF.

Se l'iniziativa venisse accettata, quella denominata "Matrimonio civile per tutti", sostenuta dai Verdi liberali, non sarebbe invalidata, prosegue la nota. Questo progetto, che si prefigge di permettere anche alle coppie omosessuali di sposarsi, richiederebbe però una procedura leggermente più lunga affinché sia realizzato, conclude il comunicato.

TOP NEWS Ticino
VIDEO
LOCARNO
4 ore

Rotonda tranquilla... tranne un fermo da action movie

Un ragazzo bloccato al suolo da quattro agenti della sicurezza. Il video del fermo solleva interrogativi sulla proporzionalità dell'intervento

FOTO E VIDEO
LUGANO
6 ore

Grande successo per la nuotata popolare nel lago

I primi a tagliare il traguardo dopo avere attraversato i 2'500 metri che separano Caprino dal Lido sono stati Pierandrea Titta e Maria Fernanda Stornetta

CANTONE
6 ore

Dalla canicola alla neve, quando l’allerta corre sul filo dei social

La bacheca degli Amici di MeteoLocarno è seguita da oltre 17mila persone. La pagina ora cambia nome. Ma cambierà anche il resto? Lo abbiamo chiesto a Nicola Gobbi

FOTO
MINUSIO
8 ore

La barca va giù, sei giorni dopo il recupero

Sono state laboriose le operazioni effettuate dai pompieri di Locarno in collaborazione con un cantiere nautico della zona

GRAVESANO
10 ore

Operazioni fasulle, la prima segnalazione in febbraio

Il medico cantonale aveva scritto alla magistratura di un «possibile pericolo per la salute pubblica». Ma all’Ars Medica la procura aveva assicurato: «Nessun pericolo per i pazienti»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile