LOCARNO
27.01.16 - 13:100

Una petizione contro il polo "attira frontalieri"

I Giovani Leghisti inizieranno domenica a raccogliere le firme

LOCARNO - I Giovani Leghisti del Locarnese hanno lanciato una petizione con cui chiedono al Municipio di Locarno di abbandonare il progetto di un polo della meccatronica, da loro considerato “attira frontalieri”, e di incentivare progetti che diano lavoro ai residenti. «Un polo del genere nel Locarnese farebbe da calamita per imprese che assumono frontalieri. Uno studio SUPSI del 2013, commissionato dal Municipio, attribuisce maggiori potenzialità ad un polo del turismo, salute, benessere, intrattenimento».

Aron D’Errico, giovane leghista di Locarno e primo firmatario, afferma: «Il progetto è nelle sue fasi iniziali, proprio per questo abbiamo la possibilità di far sentire la voce della gente al Municipio a maggioranza PLR e chiedere di cambiare rotta: nella nostra regione abbiamo giovani disoccupati e lavoratori sostituiti da frontalieri, creare nel centro di Locarno un polo tecnologico che attirerà frontalieri è deleterio. Esperienze fallimentari, come la Pramac e la Turbomach che assumevano in massa frontalieri senza portare benefici alla regione, non hanno insegnato nulla ? Si inizi piuttosto a incentivare il lavoro per i residenti. Il Municipio targato PLR e le grandi famiglie della partitocrazia locarnese con questo progetto dimostrano di essere i fautori del frontalierato senza limiti».

Jonathan Scolari, coordinatore del Movimento Giovani Leghisti Locarnese, spiega che «con questa petizione vogliamo mandare un segnale forte e chiaro per evitare che l’Esecutivo cittadino faccia scelte sbagliate che rischiano di condizionare il futuro della nostra regione. Il Locarnese deve puntare sui propri settori tradizionali e il Municipio di Locarno deve abbandonare subito la strada intrapresa. Quindi NO ad un polo tecnologico della meccatronica, NO a più frontalieri nella nostra regione, tutto questo per il bene del Locarnese».

I Giovani Leghisti del Locarnese inizieranno a raccogliere le firme alla festa della Lega, domenica a Pregassona, e nelle prossime settimane a Locarno verranno organizzate bancarelle e gazebo.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GI 4 anni fa su tio
E se domani i frontalieri decidessero di non entrare in Ticino per lavorare ??
mgk 4 anni fa su tio
@GI Che Iddio allha budda odino ti ascolti
Güglielmo 4 anni fa su tio
@GI sarebbero uccelli senza sale...
Thor61 4 anni fa su tio
@GI Ma Lei ci crede davvero a quanto da Lei stesso scritto???
cacos 4 anni fa su tio
@GI non succederà basterebbe che la metà decida in tal senso e da parte nostra poi obbligare i disoccupati a prendere quei posti ( e parlo sopratutto per il terziario)
siska 4 anni fa su tio
Povero e sempre più povero ticino......no é l'economia e politica a braccetto che dovrebbero adoperarsi per i residenti, comunque é impensabile estromettere totalmente i frontalieri. Insomma il nocciolo non é il polo ma le persone che orchestrano questo cantone povero.
6983 4 anni fa su tio
maaaamma mia che disco rotto... frontalieri.. cric... frontalier.. cric... frontalier..criiiiic
ofiuco 4 anni fa su tio
Invece i vostri deputati a Berna hanno votato per abolire la moratoria sull'apertura di studi medici. Quello va bene, non attira medici dall'estero, no.
TOP NEWS Ticino
FOTOGALLERY
LUGANO
5 ore
"Nuvole colorate" nei cieli ticinesi
Tante le fotografie giunte in redazione. Si tratta di un parelio, come spiegato da MeteoSvizzera
CANTONE
7 ore
Al portale nord del San Gottardo "solo" tre chilometri di coda
Attese di molto inferiori rispetto allo stesso periodo degli anni passati
CANTONE
10 ore
Niente weekend in discoteca, ecco le prime chiusure
Vanilla Riazzino e Pix Club Ascona tornano a serrare le porte, per «rispettare le norme e la salute dei clienti».
BELLINZONA
11 ore
La capitale incentiva l'assunzione di apprendisti
C'è soddisfazione nel gruppo PPD+GG per la scelta di accogliere la loro mozione
CONFINE
12 ore
Auto immatricolate in Svizzera per risparmiare in Italia
Sono otto i sequestri da inizio anno presso la dogana di Oria Valsolda.
FOTO E VIDEO
CANTONE
21 ore
Anche il Ticino "forgia" armi contro il Covid
Dall'arco nebulizzante, alla lampada, passando per il distributore di disinfettante.
GORDOLA
1 gior
Un 34enne scompare sui Monti di Motti
Si chiama Aurèle Donis, di Ginevra, ed è stato visto per l'ultima volta attorno alle 10 di questa mattina
LUGANO
1 gior
Voleva fare una strage a scuola: ecco la sentenza
Il 21enne è stato condannato a 7 anni e mezzo sospesi, in modo da potersi curare in una struttura adeguata.
CANTONE
1 gior
Traffico congestionato sulle strade ticinesi
Il maltempo contribuisce a peggiorare la situazione, specie nel Luganese. Rallentamenti sia sull'A2 che sulle cantonali
CAMORINO
1 gior
Lite al centro asilanti, un arresto
Due ospiti del bunker di Camorino sono venuti alle mani. Scattano le manette
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile