GERMANIA / CANTONE
27.09.12 - 13:520
Aggiornamento : 24.11.14 - 06:37

Trovano 3,5 milioni di franchi nella spazzatura, nessuna ricompensa per turisti tedeschi in Ticino

Georg e Susanne trascorrono le loro ferie al campeggio La Palma di Agno. Ritrovano una valigetta piena di soldi e chiamano la polizia...

FRIBURGO - Cosa fare quando si trovano nella spazzatura 3,5 milioni di franchi? Prendersi i soldi e scappare? La storia raccontata dal Blick oggi ha dell'incredibile. Susanne e Georg M. sono una coppia di turisti tedeschi di Bamlach, località del Baden-Württemberg a 25 chilometri da Basilea. Turisti che non dimenticheranno mai quanto capitato loro al campeggio la Palma di Agno.

Susanne e Georg avrebbero trovato nel campeggio dove alloggiavano 3 milioni e mezzo di franchi. "Non abbiamo ricevuto nemmeno un centesimo di ricompensa" ha detto al quotidiano svizzero-tedesco l'infermiera tedesca - "Se si è così onesti, sarebbe giusto ricevere una ricompensa". E invece...

 

Il caso risale al tardo pomeriggio del 1° agosto del 2009. Susanne e Georg M. trascorrono una vacanza insieme ai loro figli, Ben David e Lilli, gemellini che oggi hanno sette anni. Georg M., che di professione è agricoltore, di ritorno al campeggio, dopo aver fatto benzina, butta in un cestino una lattina di birra vuota. Ed è in quel momento che l'uomo scova vicino al cestino una valigetta della Samsonite, di colore grigio scuro. Con grande stupore Georg si accorge che la valigetta è piena di banconote da 1000 franchi. In tutto 3,5 milioni di franchi. Dopo una verifica si constata che, in pratica la valigetta contiene "soltanto" 53.000 franchi, mentre il resto delle banconote è falso. "In tutti i casi sono pur sempre 53mila franchi. Denaro che, ovviamente, ci sarebbe servito" ha aggiunto l'uomo.

 

L'agricoltore chiama la polizia e la informa del ritrovamento. Passa qualche ora e il proprietario della valigetta si rivolge alla polizia. E' un signore che sarebbe stato vittima di un raggiro. L'uomo truffato, infatti, ha venduto i suoi euro per ricevere dei franchi svizzeri a un cambio molto vantaggioso. I cambisti, però, si sono rivelati dei truffatori. Accortosi della truffa, l'uomo, in un momento di rabbia cieca, ha gettato la valigetta tra i rifiuti. "Abbiamo tentato di risalire al nome del proprietario della valigetta per chiedergli la ricompensa, ma senza successo. Nel luglio del 2011 ci ha scritto il Ministero pubblico. Ministero pubblico che ci informava di avere trasmesso il nostro indirizzo ai legali del proprietario della valigetta. Ma da quel momento non abbiamo più saputo niente".

 

"Il contenuto della valigetta è stato confiscato in quanto frutto di un reato e quindi non è prevista nessuna ricompensa" ha spiegato al Blick Renato Pizzolli della polizia cantonale.

 

Anche se al proprietario della valigetta fossero restituiti i 53mila franchi, la ricompensa non sarebbe garantita. "Non è obbligato a pagare" ha aggiunto Pizzolli. "La famiglia M. dovrebbe rivendicare la propria ricompensa attraverso le vie legali". "Se questa è onestà - ha detto amara Susanna - avremmo dovuto tenerci i soldi. La lezione l'abbiamo imparata".

 

 

Commenti
 
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
8 min
È grande carnevale al Rabadan e ci sono anche... Tio e 20!
Le nostre mascotte hanno intervistato i festaioli mascherati arrivati a Bellinzona, ed ecco com'è andata a finire
VIDEO
BELLINZONA
8 ore
Imboscata agli Eiffel 65 in hotel
Il mitico duo degli anni '90 si esibisce al Rabadan. La "non intervista" di Tio/20Minuti
RIVA SAN VITALE 
10 ore
Il missile di carnevale accende la polemica a scuola
Una rappresentazione in maschera viene interpretata come «discriminante». Il direttore: «Il messaggio era di pace»
CANTONE / ITALIA
12 ore
Coronavirus: anche una ticinese a "contatto" con il 38enne di Codogno
La donna ha partecipato alla gara podistica, tenutasi a Portofino il 2 di febbraio, nella quale correva l'uomo
ASPETTANDO ESPOPROFESSIONI
LUGANO
13 ore
Unica donna in una classe di 14 maschi. Selene appassionata di meccanica 
Fa l’operatrice in automazione, un settore in cerca di ragazze. Selene ha detto sì e ci ha raccontato perché
CANTONE
14 ore
Abusarono dei figli: la madre ricorre in appello, il padre no
La donna contesta la condanna a 13 anni di carcere, che sarebbe eccessiva rispetto ai 15 anni comminati al marito
CANTONE
14 ore
Radar, ecco dove saranno piazzati
La prossima settimana i controlli della velocità si concentreranno su sette distretti
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
16 ore
I bambini mascherati si prendono la capitale
Musica, risate e coriandoli animano le strade, con il sole che bacia il corteo
VIDEO
CANTONE / SVIZZERA
20 ore
1300 bambini vanno a scuola a piedi
Secondo un'immaginaria staffetta, con Pedibus hanno percorso tanti chilometri da fare il giro del mondo sette volte
LOCARNO
23 ore
Azzannata dai social
I suoi dati personali condivisi in alcuni gruppi destinati all'aiuto/adozione di cani. Lei ora ha sporto denuncia
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile