Immobili
Veicoli
Comando provinciale di Como
Confine
12.11.21 - 07:020

Il bagaglio che non era di nessuno ha trovato il suo proprietario, arrestato

Il cittadino polacco aveva dichiarato lo scorso mercoledì al valico doganale di Brogeda che la valigia non era sua

COMO - Il bagaglio stipato di droga in dogana ha trovato il suo padrone. Nel trolley pieno di marijuana che fino all'altro giorno non apparteneva a nessuno, sono stati trovati 80 grammi tra anfetamine e metanfetamine. E la Guardia di finanza fa sapere che un uomo è stato arrestato.

Aveva insospettito non poco i doganieri la valigia a bordo di un autobus piena di marijuana. Una valigia che per giunta i viaggiatori che si trovavano a bordo non avevano riconosciuto. Lo ricordiamo, mercoledì al valico di Brogeda era stato fermato un torpedone in viaggio dalla Germania a Milano, nella stiva era stato trovato un trolley con merce da spacciare per un valore di più di 70mila euro. In quanto, appunto, non ne era stato trovato il proprietario, il Comando provinciale di Como insieme all'Agenzia delle Accise, dogane e monopoli, aveva aperto un'inchiesta contro ignoti.

La valigia con il suo contenuto era stata perquisita e si fa sapere oggi che all'interno della stessa è stato trovato un sacchetto con 80 grammi di metanfetamine e anfetamine. In un comunicato, il Comando provinciale di Como spiega che «la dichiarazione di non avere nulla, resa all’atto dell’ordinario controllo doganale condotto a bordo del mezzo, non ha convinto i funzionari doganali e i militari della Guardia di finanza che hanno deciso di sottoporre il bagaglio personale a ulteriore verifica anche con l’ausilio dell’unità cinofila mediante il cane Anima, il quale ha segnalato in maniera evidente la presenza di sostanze stupefacenti».

In merito al contrabbando della sostanza, quindi, è stato arrestato un cittadino polacco residente in Germania. «Ulteriori accertamenti tramite banche dati da parte delle Fiamme Gialle hanno fatto emergere altresì che il cittadino polacco era ricercato in ambito nazionale per l’esecuzione di un Ordine di carcerazione emesso nel 2014 dalla Procura della Repubblica di Bologna per il reato di furto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AIROLO
52 min
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
1 ora
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
3 ore
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
3 ore
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
5 ore
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
8 ore
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
9 ore
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
9 ore
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
11 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CANTONE
15 ore
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile