Traffico e spaccio di cocaina, maxi operazione nelle Tre Valli
Ti Press
CANTONE
05.05.21 - 09:140
Aggiornamento : 10:06

Traffico e spaccio di cocaina, maxi operazione nelle Tre Valli

Partita nel 2018, l'inchiesta ha portato all'arresto di cinque persone e alla denuncia di una cinquantina di consumatori

Tre delle persone finite in manette risiedono in Leventina, uno in Riviera e uno in valle di Blenio

BIASCA - È certamente un'inchiesta dalle vaste dimensioni, su un importante traffico di cocaina, quella i cui relativi accertamenti effettuati da Ministero Pubblico e Polizia cantonale si sono conclusi negli scorsi giorni. Partita nel 2018 e durata svariati mesi, l'inchiesta è stata svolta in stretta collaborazione con la Polizia comunale di Biasca, la Polizia comunale di Faido e il Servizio antidroga della Polizia Città di Bellinzona.

In tutto, nel corso dei vari mesi, si è proceduto con l'arresto di cinque le persone. Si tratta di un 41enne, di un 45enne, di un 48enne cittadini italiani residenti in Leventina, di un 29enne cittadino italiano residente in Riviera e di un 46enne cittadino kosovaro residente in Valle di Blenio. I cinque sono sospettati di aver preso parte, a vario titolo e con varie responsabilità, a un traffico di cocaina di circa due chili. Droga che prevalentemente veniva spacciata a consumatori locali.

Le principali ipotesi di reato a carico dei primi quattro imputati sono di infrazione aggravata, subordinatamente semplice, e contravvenzione alla Legge federale sugli stupefacenti. Il 46enne dovrà invece rispondere di infrazione aggravata alla Legge federale sugli stupefacenti.

Una cinquantina di persone è stata inoltre denunciata (a piede libero) per reati in urto alla Legge federale sugli stupefacenti. L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Valentina Tuoni.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
I baby-monopattinatori rischiano la multa
I monopattini elettrici sono vietati ai minori di 14 anni. Ma spesso i genitori non lo sanno
CANTONE
1 ora
Pfizer, Moderna e l'apparenza che inganna
Il farmacista cantonale rassicura: «Un vaccino vale l'altro, come efficacia e come effetti collaterali».
LUGANO
14 ore
Ben 34 franchi per 9 ore di autosilo: «Ma non mi scandalizzo»
L'episodio diventa lo spunto per una chiacchierata sulla mobilità col futuro sindaco Michele Foletti.
CANTONE
15 ore
Anticorpi anomali coinvolti nel 20% dei decessi da Covid-19
All'importante scoperta hanno contribuito anche due ricercatori dell'EOC: Alessandro Ceschi e Paolo Merlani.
CANTONE
17 ore
Suter con la maglia UDC, Speziali: «Non è il Massimo»
Botta e risposta tra il presidente PLR Speziali e il presidente di GastroTicino che passa all'UDC
CANTONE
17 ore
«Il 9 aprile è stato un giorno molto triste»
Si è concluso il processo per il delitto di Muralto. La sentenza sarà pronunciata venerdì 1. ottobre
CANTONE
18 ore
Il permesso B? «Non è un reale domicilio»
Il Tribunale federale ha chiarito un punto importante per gli stranieri che chiedono una residenza in Ticino
FOTO
CANTONE
19 ore
Un expo virtuale ticinese, una prima mondiale
Ated-ICT Ticino e il partner ADVEPA hanno lanciato un progetto all'avanguardia per le aziende ticinesi
CANTONE
19 ore
La difesa: «L’imputato ha già pagato»
L’avvocato Ravi ha chiesto una condanna per omicidio colposo e la scarcerazione immediata.
FOTO
ASCONA
20 ore
New Orleans e Ascona, il gemellaggio celebrato da un'opera di street art
Realizzato da due sorelle valmaggesi, il dipinto verrà presentato questo sabato a suon di jazz e... jambalaya
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile