Immobili
Veicoli
Ti-Press (Alessandro Crinari)
+15
CANTONE
01.05.21 - 13:590
Aggiornamento : 15:15

«Le vite dei lavoratori valgono più dei profitti»

Il Primo Maggio ticinese ha avuto luogo a Bellinzona in Piazza Governo

Al centro dei numerosi interventi c'era la pandemia, che ha messo in luce il ruolo di determinati settori ma ha anche creato nuove difficoltà

BELLINZONA - «Portare fisicamente preoccupazioni e rivendicazioni di lavoratrici e lavoratori nel cuore politico del cantone è essenziale, oggi più che mai». Così la sezione ticinese dell'Unione sindacale Svizzera (USS-TI), che ha organizzato l'odierna manifestazione del Primo Maggio a Bellinzona. Un'edizione caratterizzata da numerosi interventi dal palco, ritrasmessi in diretta online, all'insegna dello slogan “Le nostre vite valgono più dei loro profitti”. 

E con la Svizzera e il resto del mondo nella morsa del coronavirus da ormai oltre un anno, proprio la pandemia era al centro di svariati interventi: una situazione, quella attuale, che ha messo in luce il ruolo di determinati settori, ha creato nuove difficoltà o ha rafforzato determinate «ingiustizie».

Il presidente USS-TI Graziano Pestoni ha quindi ricordato l'importanza della lotta sindacale. Una lotta che negli anni ha permesso di migliorare le condizioni di lavoro. Ma le conquiste ottenute sinora, ha sottolineato, non sono definitive: «Il padronato appena possibile tenta di recuperare quanto ha dovuto concedere». Un'avidità, questa, emersa anche in tempo di pandemia.

Il ruolo delle donne - La crisi sanitaria ha inoltre messo in luce, come ha affermato Eleonora Failla del Gruppo donne USS-TI, il ruolo del lavoro femminile. Ma le professioni essenziali, tanto ringraziate durante il lockdown, sono anche quelle più toccate da precarietà e bassi salari. «Professioni spesso occupate da donne, le prime a essere licenziate in caso di crisi».

Postini sotto pressione - La pandemia si è fatta sentire molto anche nel settore del servizio postale. Un settore che durante questo periodo è riuscito a ottenere degli ottimi risultati, in particolare per quanto riguarda la consegna di pacchi. Ma il personale ha pagato il prezzo di questo successo, ha detto Angela Parisi Spada, postina Syndicom: «Abbiamo tutti lavorato incessantemente, prestando molte ore supplementari di lavoro e mettendo, spesso, la nostra salute a repentaglio, a causa dei volumi e del peso dei pacchi. Ognuno di noi quotidianamente compie un gesto di responsabilità per l’intera comunità».

In Piazza Governo ha anche preso la parola il sindacalista UNIA Giampiero Rigozzi, che ha dato voce ai falegnami. Poi c'erano la presidente VPOD Ticino Michela Pedersini per il personale cantonale, il sindacalista SEV Angelo Stroppini che ha parlato del personale temporaneo per la pulizia delle piccole stazioni, e Rolando Lepori del sindacato svizzero dei media a sostegno del personale RSI.

Il corteo dalla stazione fino in Piazza Governo

I manifestanti si erano dati appuntamento davanti alla stazione di Bellinzona, per poi raggiungere Piazza Governo. Un corteo indetto che nei giorni scorsi era stato indetto dall'MPS. Il movimento aveva ribadito che il Primo Maggio deve tornare a essere una giornata di lotta «contro le ingiustizie del capitalismo» e che mette al centro «i diritti dei lavoratori, delle lavoratrici, dei disoccupati e delle disoccupate, per prospettare un mondo diverso dal capitalismo reale».

Ti-Press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 19 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
AIROLO
4 ore
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
5 ore
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
7 ore
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
8 ore
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
9 ore
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
12 ore
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
13 ore
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
LOCARNO
14 ore
Kursaal firma con un nuovo gestore. «Ma noi siamo ancora interessati»
Il Gruppo ACE, che attualmente gestisce la casa da gioco, non nasconde il proprio stupore: «Non sapevamo nulla»
CANTONE
15 ore
In lieve aumento i ricoveri (+5) e tre nuove vittime
I nuovi positivi al Covid registrati nelle ultime 24 ore sono 1421.
CANTONE
19 ore
«Io prete che ho detto di no a quella donna»
Don Pierangelo Regazzi, ex arciprete di Bellinzona, vuota il sacco: «Il celibato obbligatorio non ha più senso».
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile