Inoculate 33 dosi di vaccino non idonee
tipress
CANTONE
28.04.21 - 12:220
Aggiornamento : 17:20

Inoculate 33 dosi di vaccino non idonee

Come conferma il Dss, sono state conservate circa due giorni oltre il termine limite indicato dal produttore.

I destinatari sono già stati contattati per verificare se hanno sviluppato gli anticorpi

BELLINZONA - Dosi di vaccino "non idoneo" inoculate per errore. È accaduto nelle scorse settimane nel Bellinzonese. La vicenda ci viene raccontata direttamente da un lettore, coinvolto in prima persona.

I suoi genitori ultrasettantenni sono stati vaccinati con una prima dose del preparato Moderna lo scorso 13 marzo. La seconda dose è stata iniettata loro il 10 aprile. Fin qui tutto bene. Nessun effetto collaterale solo una telefonata che ha suscitato parecchia apprensione nei due anziani.

Cos'è successo? È stato verificato che 33 dosi somministrate nell’ambito della campagna di vaccinazione di prossimità, lo scorso 10 aprile nel centro di Bellinzona, sono state conservate circa due giorni oltre il termine limite indicato dal produttore.

Il DSS, che prende subito posizione, sottolinea che non si tratta di una data di scadenza del prodotto ma di un limite temporale di conservazione una volta che il prodotto viene scongelato. Nel caso specifico, quindi del vaccino di Moderna, il prodotto dopo lo scongelamento può essere conservato per 30 giorni a una temperatura compresa tra i 2 e gli 8 gradi.  

Tutte le 33 persone interessate sono state informate personalmente questa mattina dalle autorità cantonali. Si è tenuto in particolare a rassicurare gli interessati che il vaccino somministrato non rappresenta in alcun modo un pericolo per la salute. A tutte le persone è stato offerto in questi giorni un test sierologico per verificare la risposta immunitaria alla vaccinazione.

L’ufficio del farmacista cantonale ha avviato una verifica con la Città di Bellinzona, responsabile del coordinamento amministrativo e logistico del centro, e con la Croce Verde Bellinzona, responsabile della gestione sanitaria, per ricostruire le procedure seguite e chiarire la dinamica dell’accaduto.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
Novazzano
3 ore
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
5 ore
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
16 ore
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
17 ore
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
19 ore
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
CANTONE
20 ore
I prossimi radar? Ecco dove saranno
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia.
VERZASCA
21 ore
Verzasca: si cercano idee per lo stemma comunale
Il Municipio ha deciso di pubblicare un bando di concorso aperto a tutti i ticinesi.
CANTONE
22 ore
La libertà può essere a un tiro di "sputo"
L'iniziativa parlamentare urgente dell'UDC spiegata da Massimo Suter e Paolo Pamini
BELLINZONA
1 gior
Brenno Martignoni Polti prende in mano l'UDC di Bellinzona
L'ex sindaco della Capitale succede al dimissionario Simone Orlandi, travolto dallo scandalo delle targhe.
CANTONE
1 gior
Altri 22 contagi e nessun decesso in Ticino
Salgono a nove i pazienti ricoverati in ospedale. Uno si trova nel reparto di cure intense.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile