Immobili
Veicoli
ARCHIVIO TIPRESS
Un'azienda di Stabio è sotto inchiesta: potrebbe aver ricevuto indebitamente dei crediti Covid.
STABIO
06.04.21 - 20:550

Presunti crediti Covid illeciti, azienda sotto inchiesta

La polizia ha compiuto un intervento nel corso del mese di marzo

STABIO - Un'azienda attiva nel commercio di prodotti alimentari tra Italia e Svizzera, con sede a Stabio, è sotto indagine da parte della Polizia cantonale e del Ministero pubblico.

Gli inquirenti, riferiscono Cdt e laRegione, stanno cercando di stabilire se siano stati percepiti crediti Covid illeciti, in particolare indebiti indennizzi per lavoro ridotto. Verso la metà del mese di marzo sarebbe stato compiuto un intervento sul posto, alla ricerca di eventuali riscontri. 

Da parte degli investigatori arriva per ora solo la conferma dell'intervento dello scorso mese da parte della polizia. Non è chiaro quanto sia l'ammontare del presunto raggiro, né quante e quali le persone eventualmente coinvolte.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
3 ore
Il Ceresio è da livello B... una secca da record
Non piove da mesi, il bacino è ai minimi storici e tra i proprietari di imbarcazioni cresce il malcontento
CANTONE
3 ore
Nessun distretto sfugge ai radar
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 31 gennaio al 6 febbraio
CANTONE
5 ore
Droni peggio degli avvoltoi: rischiano di rovinare il nido del Gipeto
«Lasciamo tranquilli questi rapaci» è l'appello lanciato da Ficedula ai disturbatori
FOTO
BELLINZONA
8 ore
Dorme al gelo, lo aiutano e tenta la fuga
Un giovane, al freddo, in un sacco a pelo. È quanto osservato questa mattina di fronte a un negozio in via Henri Guisan
CANTONE/ITALIA
9 ore
Ancora uno sciopero, Tilo fermi domenica in Italia
Disagi per chi viaggerà tra il Ticino e l'Italia domenica. Circoleranno solo gli Eurocity
CANTONE
12 ore
«Don Tamagni si sente come se il mondo gli fosse crollato addosso»
La solitudine del prete in carcere per avere rubato 800.000 franchi. Nonostante tutto, riceve visite e sostegno.
AGNO
22 ore
L'operaio schiacciato da un macchinario è deceduto
Si tratta di un 51enne svizzero domiciliato nel canton Zurigo.
LUGANO
1 gior
Frontaliere, ma «vive in Marocco»
Nuovi dettagli sul caso del presunto prestanome della 'ndrangheta con un piede in Ticino
LUGANO
1 gior
Lugano, dopo anni in calo, diventa più grande
Nel corso del 2021 la popolazione è aumentata di 95 unità.
CANTONE
1 gior
«La cassa nera mi è stata ordinata»
Al Tribunale militare parlano l’ex comandante Antonini e l’ex capo dello stato maggiore delle guardie di confine
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile