Rescue Media
CANTONE
21.03.21 - 10:590
Aggiornamento : 12:34

Tamponamenti e rotonde prese contromano per fuggire al blocco

La polizia cantonale ha rivelato nuovi dettagli sul rocambolesco inseguimento avvenuto ieri a Giubiasco.

Il protagonista della folle fuga è un 30enne residente in provincia di Varese. È stato denunciato quale pirata della strada.

BELLINZONA - La polizia cantonale ha rivelato nuovi dettagli sull'inseguimento andato in scena ieri pomeriggio sulle strade del Sopraceneri e che ha trovato il suo epilogo nei pressi della stazione di Giubiasco. 

La prima infrazione di cui si è macchiato l'uomo - un 30enne italiano residente in provincia di Varese - è avvenuta poco dopo le 17.15 a Quartino. «Abbiamo ricevuto una segnalazione - precisa la Polizia cantonale - che una vettura aveva imboccato una rotonda in contromano e superato un'ambulanza che stava svolgendo una corsa in urgenza». 

Le autorità hanno quindi immediatamente fatto scattare un dispositivo per fermare il veicolo incriminato che è stato intercettato una prima volta da una pattuglia all'altezza degli svincoli autostradali di Camorino. Ed è qui che è partita la fuga vera e propria. «Per sottrarsi al fermo - continua la polizia cantonale nel suo resoconto - l'automobilista ha tamponato una vettura ed è poi fuggito imboccando la corsia di contromano in direzione di Bellinzona».

In seguito il conducente ha urtato una seconda vettura e ha forzato un altro posto di blocco messo in atto dalla polizia comunale di Bellinzona. Poco più avanti ha poi urtato di striscio un terzo veicolo, prima dell'epilogo in Viale Stazione, dove la corsa dell'uomo è stata finalmente fermata dagli agenti della Polizia cantonale e comunale.

Una folle corsa che costerà cara al 30enne del Varesotto. L'uomo verrà infatti denunciato al Ministero pubblico quale pirata della strada per grave infrazione alla Legge federale sulla circolazione stradale. Il suo veicolo è stato nel frattempo sequestrato, mentre al 30enne è stato imposto il divieto di condurre sul territorio svizzero. 

Rescue Media
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
8 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
9 ore
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
11 ore
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
16 ore
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
16 ore
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
17 ore
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
20 ore
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
1 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
MENDRISIO
1 gior
La biblioteca si trasferisce e diventa una palestra
Il progetto SportAcademy riunirà sotto lo stesso tetto, a Genestrerio, diverse discipline sportive.
CANTONE
1 gior
Salario minimo: «La situazione va monitorata»
Le parti convocate al tavolo delle discussioni hanno condiviso che la deroga prevista per i CCL non va stralciata.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile