tipress (archivio)
CANTONE
19.11.20 - 11:190
Aggiornamento : 15:40

Frontalieri, entro fine anno in 4mila senza lavoro

Lo rileva una stima del sindacato Ocst.

Il dato è ricavato sulla base dei formulari di disoccupazione compilati.

LUGANO - Qualche giorno fa si parlava di cifra record per quanto riguarda i lavoratori frontalieri in Ticino (circa 70mila). Eppure, stando ai dati del sindacato Ocst, nei primi nove mesi dell’anno sono ben 3000 i lavoratori d'oltre confine che hanno perso il lavoro in Ticino. Cifra questa che, stando al sindacato, entro fine anno è destinata a salire a quota 4000.

Il dato - riferisce la Provincia di Como - è ricavato sulla base dei formulari di disoccupazione compilati per richiedere il versamento dell’indennità di disoccupazione in uno Stato dell’Unione Europea, in questo caso l’Italia.

Va detto che l’Ocst raccoglie circa l’80% delle richieste relative ai formulari di disoccupazione. Questo vuol dire che il numero totale di frontalieri che, causa coronavirus, perderà il lavoro entro la fine dell'anno potrebbe toccare quota 5 mila.

Chiaramente il settore della ristorazione è quello che ha trascinato verso il basso il dato. Ma anche il metalmeccanico non se la sta passando bene. Pare tenere, invece, l'edilizia che dà lavoro ad oggi a 7737 frontalieri.

Andrea Puglia, responsabile frontalieri dell'Ocst, non nasconde le proprie preoccupazioni «non solo per il fatto che chiuderemo l’anno con circa 4 mila nostri frontalieri senza più un lavoro, ma anche e soprattutto perché il 31 dicembre terminerà la procedura semplificata che garantisce oggi alle aziende un accesso immediato allo strumento dell'orario ridotto. Qualora non dovesse venire rinviato questo termine, si tornerebbe alla procedura di richiesta ordinaria che prevede per le imprese passaggi burocratici più complessi».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOCARNO
14 ore
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
SOLDUNO
18 ore
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
19 ore
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
1 gior
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
1 gior
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
AIROLO
1 gior
Lo scatto che gli salvò la vita
Vent'anni fa Oliviero Toscani entrava in galleria dietro al camion della tragedia
LOCARNO
1 gior
Sparatoria di Solduno, l'ex compagno non poteva avvicinarsi
Prima di esplodere i colpi, il 20enne ha probabilmente rincorso la malcapitata giù per le scale.
CANTONE
1 gior
Più radar nel Luganese che in tutto il resto del cantone
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 25 al 31 ottobre sulle strade del nostro cantone
CANTONE
1 gior
Trasparenza totale in politica: «Giù le maschere!»
Il caso Fidinam-Pandora riporta d'attualità il tema delle «relazioni d'interesse» tra politica e parastato
CANTONE
1 gior
Mobilità e Covid: «È evidente che qualcosa è cambiato in peggio»
Un'interrogazione di Marco Passalia chiede al Consiglio di Stato di chinarsi sulla situazione dei trasporti ticinesi
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile