Webcam DT
La situazione limite di mercoledì mattina, dovuta alla rottura di un mezzo meccanico.
CANTONE
14.10.20 - 18:400

Nuovo svincolo di Bellinzona sud: caos quasi ogni mattina

Rotonde al posto dei semafori. E le code si allungano. Ma l'USTRA non si prende responsabilità.

La fase calda è quella di punta, tra le 7 e le 8 del mattino. Diverse le lamentele dei pendolari. Cosa sta dietro al fenomeno?

CAMORINO - Cosa succede da qualche giorno al nuovo svincolo di Bellinzona sud? Sempre più persone segnalano disagi sul tratto di autostrada (A2) che proviene da Lugano e che si dirige verso nord. In particolare nelle ore di punta del mattino, tra le 7 e le 8. Colpa delle nuove rotonde di Camorino, in fase di ultimazione, che stanno sostituendo i semafori precedenti? È una delle ipotesi avanzate da molti. L'Ufficio federale delle strade (USTRA), tuttavia, non ci sta. «Queste novità miglioreranno la situazione».

Il Covid? È una giustificazione parziale – Intanto, però, le code si allungano sempre di più. Mai come in passato in quella zona. Se da una parte una giustificazione la si può trovare nell'emergenza Covid, con i lavoratori che fanno meno ricorso al car pooling e ai mezzi pubblici, dall'altra non si può non notare come in alcuni giorni lavorativi la colonna raggiunga metà Monte Ceneri, e oltre.

Rivoluzioni in vista – «Le code in uscita dall’autostrada allo svincolo di Bellinzona Sud – sostiene l'USTRA, tramite un suo portavoce – si formavano anche in passato nelle ore di punta del mattino (verso Bellinzona la situazione stradale è rimasta invariata). Soprattutto a causa della capacità limitata della strada cantonale in direzione di Bellinzona. In particolare, la rotonda all’altezza del “Fust” è l’elemento che limita i volumi di traffico. La costruzione del semisvincolo di Bellinzona, prevista a partire dal 2022, risolverà definitivamente questa problematica, ritenuto che il traffico in entrata a Bellinzona farà capo a questo nuovo svincolo».

Traffico in futuro più fluido – Con le due nuove rotonde che l'USTRA sta realizzando presso lo svincolo di Bellinzona sud, il traffico in futuro dovrebbe risultare più fluido sul nodo in questione. Sarà davvero così? «Sì – riprende il portavoce –. Come si è già dimostrato con la rotonda sul lato ovest (verso Locarno) in servizio durante l’attività del cantiere AlpTransit. Ciò non può, tuttavia, ridurre il volume di traffico che dipende da altri fattori».

Il caso limite – Mercoledì mattina la situazione pare essere sfuggita di mano. E i ritardi dei pendolari si sono moltiplicati. «Nel caso specifico la coda è stata provocata dalla rottura di un mezzo meccanico attivo in cantiere durante la notte. Ciò ha causato un ritardo della riapertura della bretella in uscita verso Bellinzona. Per garantire la sicurezza degli automobilisti sull’uscita autostradale erano presenti degli agenti di sicurezza supplementari che hanno cercato di far defluire il più velocemente possibile il traffico proveniente dall’autostrada».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
42 min
«Questo terrore non c'entra con l'Islam»
Aggressione alla Manor: la dura condanna della comunità musulmana sciita in Ticino
FOTO
CANTONE
58 min
«Gli assembramenti sono stati solo spostati di un'ora»
Lo slittamento dell'orario delle scuole superiori non avrebbe finora avuto l'effetto sperato.
CANTONE
3 ore
Aveva tentato di recarsi in Siria, senza successo
La fedpol ha fornito nuove informazioni sulla donna che ieri ha ferito due persone alla Manor di Lugano.
ONSERNONE
4 ore
Mentre tagliava le piante, gli è caduto addosso un muro
L'incidente si è verificato in Valle Onsernone. Gravi ferite per un 52enne della regione
CANTONE
4 ore
«Sconcerto e delusione» per la conferenza stampa di ieri
Critiche da parte dell’Associazione ticinese dei giornalisti per come Gobbi e Cocchi hanno gestito la conferenza stampa
CANTONE
5 ore
Altre dieci vittime del Covid-19 in Ticino
Nelle ultime ventiquattro ore 21 persone sono state ricoverate in ospedale, mentre 29 lo hanno lasciato.
CANTONE
6 ore
«Quando mi ha detto “ti ammazzo” qualcosa si è rotto»
Quella di Federica è solo una delle tante, troppe, storie di violenza. Che non è solo fisica, ma psicologica, verbale
FOTO E VIDEO
MAROGGIA
8 ore
«Un colpo duro per tutti. Maroggia ha perso il suo ultimo simbolo»
Il Mulino apparteneva alla famiglia Fontana da 42 anni ed era stato tramandato di padre in figlio.
CANTONE
8 ore
Il Ticino chiama Berna
Un'iniziativa cantonale chiede di modificare il codice penale, a tutela delle donne vittima di violenza
CANTONE
16 ore
«Già coinvolta in un'indagine legata al terrorismo»
La Fedpol conferma il possibile ruolo della donna in fatti legati al terrorismo jihadista
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile