screenshot "In Onda" La7
CANTONE
30.08.20 - 08:040

Positivi in vacanza, l'odissea di una coppia

Lei ticinese, lui di Como. Bloccati dalla burocrazia, poi "rimpatriati" a caro prezzo.

Circa 8000 euro il costo della trasferta. Quando Croce Rossa e Tcs erano già pronti a intervenire.

LUGANO - Un'odissea. È la vicenda dei due giovani (la ticinese Noa e il suo ragazzo comasco Lorenzo) partiti una manciata di giorni fa per una vacanza in Puglia. Quello che doveva essere un romantico soggiorno in una masseria di Ostuni, si è rivelato un incubo.

Lorenzo, infatti, scopre che un amico è positivo al Covid. Anche lui mostra i sintomi. Poi c'è la conferma: ha contratto il virus assieme alla fidanzata. 

Come raccontato alla trasmissione "In Onda" di La 7 da Barbara Gazzale Dardani, giornalista e madre di Noa: «una rapida telefonata e un’ambulanza di Cernobbio era già pronta a partire per riportare a casa i due positivi, che malati non sono, perché completino la quarantena in isolamento in una casetta monofamiliare non distante da Como liberata ad hoc dai parenti». 

Qui però parte l'incubo. Già il 19 agosto avrebbero potuto tornare a Como, tramite Croce Rossa o Tcs, messosi a sua volta a disposizione. Restano però in Puglia fino al 24. Questo perché sembra non esistere un protocollo di spostamento dal luogo di vacanza alla propria abitazione.

Per poter rientrare hanno dovuto quindi avvalersi di un'ambulanza, partita dalla Puglia, con una scorta di due uomini della polizia giudiziaria che hanno accompagnato i ragazzi fino al luogo della quarantena, a Como. Il tutto alla modica cifra di 2400 euro per l'ambulanza e 5500 euro per la scorta.

La denuncia da parte della madra di Noa è arrivata proprio per segnalare la vicenda a chi potrebbe non disporre di quella cifra. In sostanza, l'auto-denuncia dei due ragazzi è costata alle famiglie quasi 8000 euro (poco più di 8600 franchi).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
GIGETTO 1 anno fa su tio
Avete voluto andare in vacanza a tutti i costi dopo quanto successo quest'anno con il Covid? Benissimo ora sopportatene le conseguenze e pagate....furboni!!
Evry 1 anno fa su tio
ilo non rispetto dei consigli di starsene a casa alla fine ....... brutta esperienza
tormar68 1 anno fa su tio
Quest’anno non si doveva andare in vacanza. Bisogna saper rinunciare. Sinceramente per tutte quelle persone che tornano infette, mi dispiace, ma se la sono cercata. Perché io devo rinunciare , fare attenzione, ecc. e altri se ne sbattono??? Sei voluto andare in vacanza? Adesso paga le conseguenze.
Rusky 1 anno fa su tio
riassunto: una taglianada ??
ziopecora 1 anno fa su tio
mah... senza voler giudicare chi ha reagito meglio alla crisi. Notizia che riguarda un fatto senza alcuna rilevanza generale, accaduto a italiani in Italia. Con una giornalista che poi in virtù di chissà quali "aderenze" chiede che le venga riservato un trattamento preferenziale. Più che altro c'è da chiedersi perché viene pubblicato su un portale locale ticinese
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@ziopecora Pwrchè la ragazza abita in Ticino.
miba 1 anno fa su tio
Se non fosse per chi ha purtroppo dovuto subire le conseguenze di questa pagliacciata una cosa mi sembra ormai evidente e cioè che siamo passati dal circo al ridicolo.
Heinz 1 anno fa su tio
Andrea Ottone usi un po la sua testa, non quella delle direttive di Berna... che nel tempo si contraddicono.
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@Heinz Qui mica è l'unico a essere ottuso e tarato, ne conosco un altro che commenta sempre la F1 pur non capendo un acca di quello sport, mi pare il Nickname finisca col 56
Norvegianviking 1 anno fa su tio
@Andrea Giuliano. Non ho parole. Primo, il ragazzo è di Uggiate Trevano provincia di Como e trascorreva le vacanze nel suo paese. Secondo hai una casa in Sardegna e non ci vai??? Mica è un albergo quindi problemi zero. Ti fidi di Berna; si è visto infatti che luminari. E io non credo ai dati che ci comunicano, come sempre siamo maestri nell'insabbiare.
Heinz 1 anno fa su tio
Ma perchè dovrebbe pagare lo stato italiano per portare in svizzera dalla puglia un cittadino svizzero ed un italiano a Como?
skorpio 1 anno fa su tio
La prox volta state a casa, adesso arrangiatevi
Gus 1 anno fa su tio
Secondo l'articolo: ha il virus e non è malato! Il mondo alla rovescia!
Don Quijote 1 anno fa su tio
Hahahaha... probabilmente c'è un'esagerazione giornalistica sommata alle paturnie tipicamente latine, fosse stato un caso di ebola li avrebbero impiccati e poi bruciati. Che mondo di pecore!
spank77 1 anno fa su tio
Queste reazioni, Ambulanza e scorta della Polizia, sono proprio quelle idiozie esagerate da non fare perché mettono in pericoli il funzionamento corretto dell prevenzione di base (distanza igiene mascherina) alimentando le idee dei corona ribelli che hanno più armi per tentare di sgretolarsi il sistema base
gabola 1 anno fa su tio
Sono d'accordo con chi dice lo potevano prendere anche qui,ma qui erano a casa loro,in quarantena a casa e senza rimpatrio,inutile fare i grandi noi andiamo al mare poi piangere perche ci si ammala,ognuno è libero di fare quello che vuole,ma se non va tutto per il verso giusto se ne pagano le conseguenze
don lurio 1 anno fa su tio
E' come gettarsi da un grattacielo ventesimo piano ed arrivare al secondo e dire : fin qui gà l'ho faia ....
francox 1 anno fa su tio
Mi chiedo quanti vacanzieri si autodenunceranno ancora in Italia dopo questa notizia.
Mah916 1 anno fa su tio
Un po' piu' di fantasia no eh? La gente con questa storiella pensera': Ma restare in quarantena in Puglia troppo facile....
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
RIAZZINO
10 ore
Il Vanilla si ferma dopo appena due mesi
La discoteca più grande della Svizzera abbassa di nuovo la serranda. La causa è sempre la stessa
LUGANO
14 ore
«Sempre più solo, così il prete cede al sesso»
Torna d'attualità il celibato obbligatorio tra i sacerdoti cattolici. Il teologo Alberto Bondolfi lo abolirebbe.
CANTONE
15 ore
Con la mascherina già dalla quarta elementare
Il Consiglio di Stato ha comunicato ai Comuni di voler introdurre la misura a partire da lunedì.
CANTONE
17 ore
Test ripetuti nelle scuole? «I laboratori sarebbero in difficoltà»
Ecco il parere ticinese sulle misure anti-coronavirus che il Consiglio federale ha messo in consultazione
LUGANO
18 ore
Ex Macello, di nuovo interrogata Karin Valenzano Rossi
La municipale ha risposto oggi alle domande dell'avvocato degli autogestiti Costantino Castelli.
CANTONE
22 ore
Le quarantene di classe salgono ancora: ce ne sono altre 12
Anche il Ticino deve fare i conti con la quinta ondata. Mai così tanti casi giornalieri dal 6 gennaio scorso a oggi.
CANTONE
22 ore
Scatta Prevena 2021: ecco come prevenire furti e borseggi
I consigli della polizia per le festività. Prevista la presenza accresciuta di agenti su tutto il territorio
LUGANO
1 gior
L'Orto a scuola, perché solo con loro il futuro sarà più green
Alle scuole elementari di Besso ha preso avvio un innovativo progetto di "Permacultura".
FOCUS
1 gior
Che fine ha fatto l'AIDS?
Esiste da 40 anni. Un vaccino ancora non c'è. Perché? Intervista a Enos Bernasconi, viceprimario Malattie infettive ORL
LOCARNO
1 gior
«Ecco l'idea che libererà le valli dai campeggiatori selvaggi»
L'app "parknsleep.eu" vince il premio per l'innovazione del turismo svizzero. E sbarca anche in Ticino.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile