tipress
CANTONE
03.07.20 - 12:530
Aggiornamento : 13:10

Che ci fa il nome di quel ragazzo sul sito del Cantone?

Strage sventata alla Commercio: il giudice Mauro Ermani chiedeva privacy per l'imputato. Ma poi...

Il 21enne è in attesa della sentenza. Intanto chiunque con due click può accedere alla sua identità. Ed è tutto in regola. Ecco perché.

LUGANO - «Non mi risulta che l'accusato sia un personaggio pubblico. Quindi non vedo perché i media debbano citarlo con nome e cognome». Parole del giudice Mauro Ermani risalenti alla giornata di mercoledì. Nel mirino, un portale online che aveva espresso per esteso l'identità del 21enne a processo a Lugano per avere "meditato una strage" alla Commercio di Bellinzona nel 2018. La sentenza dovrebbe arrivare nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì. 

La contraddizione – Giuste osservazioni, quelle di Ermani, che presiede la corte. Intanto, però, fa discutere un dettaglio contraddittorio. Il nome e il cognome del giovane sono infatti visibili sul sito dell'amministrazione cantonale. Qualsiasi cittadino, con pochi click, può risalirvi. 

Ci si basa sull'atto d'accusa – La questione è di competenza del Tribunale penale cantonale. Interpellata da Tio/20Minuti, una collaboratrice spiega: «Non c'è alcun errore. Noi ci basiamo sull'atto d'accusa. Se la persona in questione rischia una pena superiore ai cinque anni di detenzione, vengono esplicitati nome e cognome. Si fanno eccezioni solo per reati a sfondo sessuale».

Tutto in regola, ma... – Dunque tutto in regola. Ma gli interrogativi, vista la particolarità del caso, restano. Soprattutto considerando la fragilità del ragazzo a processo. E il percorso di recupero che dovrà, per forza di cose, tentare di intraprendere. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Nuove professioni crescono: una ventina i "riciclatori" in Ticino
Ivo Bazzanella è stato l’unico a concludere questo apprendistato nel 2020.
CANTONE
1 ora
C'è un iceberg d'amianto in Ticino
Il "killer dormiente" continua a fare vittime. E nelle nostre case ne spunta sempre di più
CANTONE
10 ore
Anche la Lega contro l'aumento delle imposte
«Si utilizzino piuttosto i ristorni dei frontalieri» si legge nella presa di posizione
FOTO
RIVIERA
13 ore
Infortunio nel riale, giovane in ospedale
L'incidente è avvenuto attorno alle 14 di questo pomeriggio
BELLINZONA
14 ore
Morti in casa anziani: «Vogliamo le dimissioni immediate»
UDC chiede pubblicamente che il municipale Giorgio Soldini e il direttore delle strutture Silvano Morisoli se ne vadano
CANTONE
16 ore
Alzare le imposte? «Il Governo se lo scordi»
L'UDC ticinese prende posizione dopo le parole del direttore del DFE sulla tenuta finanziaria del Cantone
FOTO E VIDEO
BLENIO
17 ore
Scontro sulla strada del Lucomagno
L'incidente è avvenuto poco prima di mezzogiorno. Il motociclista è stato trasportato al San Giovanni in elicottero
FOTO
CANTONE
18 ore
Le impressionanti foto dell'incidente di questa mattina sulla A2
Nel quale sono rimaste ferite in modo lieve 5 persone. Distrutte due vetture e una roulotte, gravi disagi al traffico
CANTONE
21 ore
«Il Ticino rischia il dissesto»
Il direttore del Dfe Christian Vitta è preoccupato per il futuro dell'economia. «Un secondo lockdown sarebbe disastroso»
CANTONE
21 ore
Il piromane di Gandria a quanto pare era recidivo
Il 24enne lo scorso febbraio aveva già dato fuoco ad alcune vetture a Menaggio e aveva precedenti penali
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile