Immobili
Veicoli
Lettore Tio/20Minuti
RIVIERA
26.06.20 - 09:180

Lavori abusivi: «Ecco perché abbiamo chiesto di bloccarli»

Costruzione senza permesso in riva al fiume. Ivan Falconi, capo del Dicastero edilizia: «Nessuna domanda».

Protagonista della vicenda la ditta Maurino, non nuova a episodi "mediatici". Il titolare replica: «Il terreno è mio. Che io sappia non ho fatto niente di male».

Alcuni pescatori l'hanno notata, in riva al fiume, a Iragna (Riviera), nelle scorse settimane. Una costruzione messa in piedi dalla ditta Maurino SA, spuntata "di colpo". Una scala per raggiungere un deposito. In seguito è partita la segnalazione al Municipio. Che recentemente ha deciso l'intimazione del blocco dei lavori. «Non è stata fatta alcuna domanda di costruzione – sostiene Ivan Falconi, capo del Dicastero edilizia pubblica e privata –. Si tratta dunque di lavori abusivi». 

La replica di Marzio Maurino – Protagonista della vicenda è l'azienda guidata da Marzio Maurino, non nuovo ad apparizioni "mediatiche". Ci si ricorda, ad esempio, dei presunti licenziamenti "facili" del 2018. Ma anche del più recente rifiuto di cessare momentaneamente l'attività della ditta, nonostante l'ordine delle autorità, durante il periodo del lockdown. Marzio Maurino anche stavolta ci sorprende. Sollecitato da Tio/20Minuti replica: «Quello è un mio terreno. Lavori da bloccare? Non ne so di nulla. Che io sappia non abbiamo fatto niente di male». 

Una sola certezza – Falconi non è dello stesso avviso. «Non ne siamo certi, ma quello spazio potrebbe appartenere addirittura al Consorzio Correzione Fiume Ticino. Dovremo fare degli accertamenti. Magari la Maurino SA ha dei diritti particolari su quel terreno. Non lo escludiamo. Quello che è sicuro è che al Municipio non è arrivata mai alcuna domanda di costruzione. E dunque il tutto va bloccato fino a nuovo avviso». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
La legge sull'apertura dei negozi resta in vigore
Non è però prevista una commissione consultiva. Lo ha deciso il Tribunale federale
CANTONE
6 ore
Salgono i contagi, ma calano i ricoveri
Si registra anche una ulteriore vittima del virus, per un totale di 1'090 da inizio pandemia.
CANTONE
10 ore
Pochi decessi, ma «il numero dei contagi resta rilevante»
L'Ufficio del medico cantonale sulla situazione pandemica: «Molto dipenderà dalla variante circolante in futuro»
CONFINE
22 ore
Frontalieri italiani, l'accordo avanza
La commissione economia e tributi del Nazionale promuove la riforma fiscale (quasi) all'unanimità
CANTONE
1 gior
La marcia di chiusura dei Centri vaccinali: «Affrettatevi ad iscrivervi»
Il rallentamento delle richieste ha portato le autorità a ridimensionare progressivamente il dispositivo
CANTONE
1 gior
Identikit dell'astensionista ticinese
Chi è, che lavoro fa, cosa ha votato e perché non vuole votare più. Lo studio dell'Università di Losanna
BELLINZONA
1 gior
La capitale è ancora più grande
A fine 2021 sotto l'ombra dei Castelli abitavano 44'530 persone, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima.
CANTONE
1 gior
Altri due decessi in Ticino, dieci nuove quarantene nelle scuole
Negli ospedali si contano quattro Covid-pazienti in meno, per un totale di 173.
CHIASSO
1 gior
«Insultata e minacciata solo per aver svolto il mio lavoro»
Finita più volte al centro di un polverone mediatico, la dottoressa Mariangela De Cesare ha voluto “vuotare il sacco”.
FOCUS
1 gior
I detenuti che non vogliono uscire
Il reinserimento sociale è un problema, per chi è dietro le sbarre. Tanto che molti preferiscono rimanerci
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile