Covid-19, emozione nella zona delle scuole nord: l'Hallelujah per restare uniti
tio.ch/20minuti
A sinistra Eva Colella, a destra Rosa Rigitano, organizzatrici dell'evento.
BELLINZONA
31.03.20 - 21:460
Aggiornamento : 22:09

Covid-19, emozione nella zona delle scuole nord: l'Hallelujah per restare uniti

L'iniziativa è stata voluta da Eva Colella e Rosa Rigitano, due residenti: «Qui da settimane c'è un vuoto surreale»

Un inno alla vita. Ma anche un messaggio di speranza: «Quotidianità stravolte. Non dobbiamo scoraggiarci».

Emozioni forti nella zona delle scuole nord di Bellinzona. Nella serata di martedì, attorno alle 21, è partito il brano Hallelujah, il capolavoro di Leonard Cohen nella versione dei Pentatonix. Molta gente del quartiere si è affacciata alle finestre, cantando, con le lacrime agli occhi. Con grande commozione. L'idea è venuta a Eva Colella, 43 anni, custode della Società Federale di Ginnastica di Bellinzona. «E infatti la musica è proprio partita dalla nostra palestra. Il Covid-19 sta sconvolgendo la nostra quotidianità. Ma non ci deve disunire. Non dobbiamo scoraggiarci».

Il messaggio di solidarietà – Un inno alla vita. Un messaggio di speranza. E di solidarietà. Per le vittime del coronavirus e per i loro famigliari. Per i medici, per gli infermieri. Per i politici. «Sì, anche per loro. Che hanno il difficile compito di trovare le giuste soluzioni per noi cittadini».

Scuole chiuse e campi da calcio vuoti – C'è tanta voglia di tornare alla normalità nella parole di Eva. «Sono abituata a vedere persone di varie fasce di età che transitano dalla palestra – racconta Eva –. In queste settimane c'è stato il vuoto. Un vuoto surreale. Io in questa zona ci vivo da tre anni. È pazzesco vedere lo skatepark e i campi da calcio senza anima viva. I ragazzi sono letteralmente spariti. Le scuole sono chiuse, non ci sono i bambini. Mi manca perfino la gente che andava a spasso con i cagnolini». 

Settimane di preoccupazioni – A volere l'iniziativa, anche Rosa Rigitano, classe 1987, che proprio nella zona ha un salone da parrucchiera. «Qui non c'è più vita. Tutto si è spento di colpo. Sono giorni, settimane particolari, tutto è denso di preoccupazioni. Le nostre abitudini sono state stravolte, ci sono distanze di ogni tipo da rispettare e sopportare, i negozi sono chiusi. Tra questi anche il mio. La socialità, al momento, è limitatissima. Quello che abbiamo pensato con Eva non rappresenta una novità assoluta, ovvio. Altri lo hanno fatto. La gente, anche a Bellinzona, come altrove, ha bisogno e voglia di un abbraccio, di sentirsi meno sola e più vicina».

Niente karaoke – «Il senso di quello che abbiamo voluto mettere in atto – fa notare Eva – non era quello di mettersi in mostra e fare il karaoke dal balcone. Chi canta, prega due volte. Questo mi hanno insegnato da piccola. La musica in questo momento è uno dei pochi canali che ci tiene uniti. E che fa vibrare le nostre anime in un unico abbraccio senza distinzione di razza, religione o movimento politico. Siamo tutti sulla stessa barca, chiamati a remare nella stessa direzione».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
LOCARNESE
2 ore
Camionista nei guai per tutta una serie di infrazioni
Danni e utenti della strada in pericolo nel Locarnese. Ma poi è intervenuto un pedone, togliendo la chiave di avviamento
CHIASSO
6 ore
Muore sul bus da Chiasso: ma non si sa chi è
Un 75enne di identità sconosciuta è deceduto ieri a causa di un malore. Le autorità italiane cercano in Ticino
FOTO
CANTONE
8 ore
«Quel fumo nero che usciva dal portale del San Gottardo»
Ha avuto luogo oggi a mezzogiorno il ricordo delle undici persone che morirono nella galleria il 24 ottobre 2001
LOCARNO
9 ore
Il 20enne che ha sparato resta in carcere
Convalidato l'arresto del giovane dopo i fatti di via Vallemaggia
FOTO
CHIASSO
10 ore
«Un fans club a Chiasso? Non me l'aspettavo proprio»
Miglior giovane all'ultima Vuelta, Gino Mäder è "tornato" nel Mendrisiotto accolto da un fans club nato un po' per caso.
LOCARNO
1 gior
Solduno, un giovane «psichicamente instabile»
Il 20enne che ha sparato alla ex fidanzata è accusato di tentato assassinio. Chiesta una perizia psichiatrica
SOLDUNO
1 gior
È salva la 22enne, giallo sul fucile
Sparatoria a Solduno: le condizioni della giovane sono stabili. Intanto riprendono gli interrogatori
MENDRISIO
1 gior
Il car-pooling salverà Ligornetto?
Un'interrogazione del gruppo Lega-Udc-Udf propone di puntare sulla modalità condivisa
CURIO
2 gior
Cede un pannello di legno, gravi ferite per un 49enne
L'infortunio è avvenuto questo tardo pomeriggio in un'abitazione privata di Curio.
CANTONE
2 gior
Quando le recinzioni sono trappole letali per la selvaggina
In Svizzera si stima che ogni anno migliaia di animali muoiano a causa dei mezzi di cinta.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile