tio.ch/20minuti
A sinistra Eva Colella, a destra Rosa Rigitano, organizzatrici dell'evento.
BELLINZONA
31.03.20 - 21:460
Aggiornamento : 22:09

Covid-19, emozione nella zona delle scuole nord: l'Hallelujah per restare uniti

L'iniziativa è stata voluta da Eva Colella e Rosa Rigitano, due residenti: «Qui da settimane c'è un vuoto surreale»

Un inno alla vita. Ma anche un messaggio di speranza: «Quotidianità stravolte. Non dobbiamo scoraggiarci».

Emozioni forti nella zona delle scuole nord di Bellinzona. Nella serata di martedì, attorno alle 21, è partito il brano Hallelujah, il capolavoro di Leonard Cohen nella versione dei Pentatonix. Molta gente del quartiere si è affacciata alle finestre, cantando, con le lacrime agli occhi. Con grande commozione. L'idea è venuta a Eva Colella, 43 anni, custode della Società Federale di Ginnastica di Bellinzona. «E infatti la musica è proprio partita dalla nostra palestra. Il Covid-19 sta sconvolgendo la nostra quotidianità. Ma non ci deve disunire. Non dobbiamo scoraggiarci».

Il messaggio di solidarietà – Un inno alla vita. Un messaggio di speranza. E di solidarietà. Per le vittime del coronavirus e per i loro famigliari. Per i medici, per gli infermieri. Per i politici. «Sì, anche per loro. Che hanno il difficile compito di trovare le giuste soluzioni per noi cittadini».

Scuole chiuse e campi da calcio vuoti – C'è tanta voglia di tornare alla normalità nella parole di Eva. «Sono abituata a vedere persone di varie fasce di età che transitano dalla palestra – racconta Eva –. In queste settimane c'è stato il vuoto. Un vuoto surreale. Io in questa zona ci vivo da tre anni. È pazzesco vedere lo skatepark e i campi da calcio senza anima viva. I ragazzi sono letteralmente spariti. Le scuole sono chiuse, non ci sono i bambini. Mi manca perfino la gente che andava a spasso con i cagnolini». 

Settimane di preoccupazioni – A volere l'iniziativa, anche Rosa Rigitano, classe 1987, che proprio nella zona ha un salone da parrucchiera. «Qui non c'è più vita. Tutto si è spento di colpo. Sono giorni, settimane particolari, tutto è denso di preoccupazioni. Le nostre abitudini sono state stravolte, ci sono distanze di ogni tipo da rispettare e sopportare, i negozi sono chiusi. Tra questi anche il mio. La socialità, al momento, è limitatissima. Quello che abbiamo pensato con Eva non rappresenta una novità assoluta, ovvio. Altri lo hanno fatto. La gente, anche a Bellinzona, come altrove, ha bisogno e voglia di un abbraccio, di sentirsi meno sola e più vicina».

Niente karaoke – «Il senso di quello che abbiamo voluto mettere in atto – fa notare Eva – non era quello di mettersi in mostra e fare il karaoke dal balcone. Chi canta, prega due volte. Questo mi hanno insegnato da piccola. La musica in questo momento è uno dei pochi canali che ci tiene uniti. E che fa vibrare le nostre anime in un unico abbraccio senza distinzione di razza, religione o movimento politico. Siamo tutti sulla stessa barca, chiamati a remare nella stessa direzione».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
3 ore
Il personal shopper si sposta on line e ti veste sui social
Reinventarsi in un mestiere tradizionale attraverso la tecnologia. Una sfida vinta durante la pandemia
LUGANO
7 ore
Scarcerato don Chiappini
Il giudice dei provvedimenti coercitivi non ha convalidato il fermo. Il sacerdote torna a piede libero
FOTO E VIDEO
MAROGGIA
9 ore
Enorme incendio al Mulino Maroggia, ci sono intossicati
Pompieri e Polizia sono sul posto, ma il loro intervento è reso difficile dalla "forza" del rogo.
CANTONE
9 ore
Messaggi di Ermani: «Non luogo a procedere»
Per il Procuratore generale sostituto la segnalazione di Pronzini non ha aggiunto nulla a quanto già di dominio pubblico
CANTONE
10 ore
Da Bedano a Balerna altri contagi in casa anziani
Piccolo focolaio in un reparto della Stella Maris. Cinque residenti isolati al quarto piano. Altri casi a Ca' Rezzonico
TAVERNE
11 ore
Incidente in A2, disagi
Tra Taverne e il monte Ceneri si segnala un sinistro in direzione nord
CANTONE
11 ore
Lockdown 2: cineasti ticinesi fatevi avanti
«Mai prima di questa primavera era stato realizzato un progetto a livello nazionale in così poco tempo»
FOTO
BELLINZONA
15 ore
Le rotonde di Camorino sono (infine) pronte
Dopo mesi di cantiere e qualche polemica, le nuove rotatorie sono entrate in servizio negli scorsi giorni.
CANTONE
16 ore
Altri 140 casi e 5 nuovi decessi in Ticino
Nelle ultime 24 ore 23 persone sono state ricoverate in ospedale, mentre 11 lo hanno lasciato.
CANTONE
19 ore
I ticinesi che portano le bollette alla Caritas
L'associazione benefica ha ricevuto oltre 700 richieste d'aiuto in più da marzo. Ecco chi sono i nuovi poveri del Covid
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile