L'incidente costò la vita a un motociclista di vent’anni
CANTONE
25.03.19 - 09:480

In aula per il mortale di Lodrino

Si è aperto alle Correzionali il processo per l’incidente del 2014 sulla pista dell’aerodromo

LUGANO - Fu uno schianto violentissimo contro una vettura che costò la vita a un motociclista di vent’anni. Si tratta dell’incidente che nel pomeriggio del 21 agosto del 2014 si verificò sulla pista dell’aerodromo militare di Lodrino. E che oggi approda alle Correzionali, davanti a una Corte presieduta dal giudice Mauro Ermani: al banco degli imputati siede un quarantenne che quel giorno era al volante di un veicolo di servizio impegnato nel garantire la sicurezza aerea della struttura. L’uomo, difeso dall’avvocato Brenno Canevascini, è chiamato a rispondere di omicidio colposo ed esposizione a pericolo della vita altrui.

Allora il quarantenne si era accorto della presenza di almeno un motociclista sulla pista dell’aerodromo. E - come si evince dall’atto d’accusa firmato dal procuratore pubblico Nicola Respini - con il veicolo si era posizionato al centro della pista, ma non avrebbe prestato «la dovuta attenzione al fatto che i motociclisti potessero non accorgersi della sua presenza, frenare in tempo e mettere in atto una manovra di scansata». Non avrebbe nemmeno attivato i lampeggianti o suonato il clacson.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
VIDEO
LOCARNO
3 ore

Rotonda tranquilla... tranne un fermo da action movie

Un ragazzo bloccato al suolo da quattro agenti della sicurezza. Il video del fermo solleva interrogativi sulla proporzionalità dell'intervento

FOTO E VIDEO
LUGANO
5 ore

Grande successo per la nuotata popolare nel lago

I primi a tagliare il traguardo dopo avere attraversato i 2'500 metri che separano Caprino dal Lido sono stati Pierandrea Titta e Maria Fernanda Stornetta

CANTONE
5 ore

Dalla canicola alla neve, quando l’allerta corre sul filo dei social

La bacheca degli Amici di MeteoLocarno è seguita da oltre 17mila persone. La pagina ora cambia nome. Ma cambierà anche il resto? Lo abbiamo chiesto a Nicola Gobbi

FOTO
MINUSIO
7 ore

La barca va giù, sei giorni dopo il recupero

Sono state laboriose le operazioni effettuate dai pompieri di Locarno in collaborazione con un cantiere nautico della zona

GRAVESANO
9 ore

Operazioni fasulle, la prima segnalazione in febbraio

Il medico cantonale aveva scritto alla magistratura di un «possibile pericolo per la salute pubblica». Ma all’Ars Medica la procura aveva assicurato: «Nessun pericolo per i pazienti»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile