CONFINE
05.03.19 - 09:570
Aggiornamento : 12:19

Incassa per 23 anni la pensione del vicino (morto)

L'ammontare della truffa è di 370.000 euro. Che adesso dovrà restituire

VARESE - Una signora del Varesotto ha beneficiato di una pensione, dal 1994 al 2017, un po'... particolare. Dalle indagini dei finanzieri italiani è infatti emerso che la donna, in questo lasso di tempo, ha messo in tasca circa 370mila euro che spettavano in realtà al vicino di casa. Peccato che questi fosse morto proprio nel 1994.

L'uomo - si è scoperto dalle indagini - era legato da tempo alla signora da un rapporto di conoscenza e fiducia, tanto da delegarla a pieno titolo al ritiro delle somme spettanti. Purtroppo, a causa di un difetto di comunicazione tra il comune di residenza e gli Enti pagatori, all’oscuro dell’avvenuto decesso del beneficiario, la somma è stata accreditata fino all'ottobre del 2017.

La signora, pur consapevole di fruire di un illecito beneficio, ben guardandosi dal comunicarlo, ha continuato per 23 anni a recarsi mensilmente allo sportello bancario e, senza destare alcun sospetto, prelevare in contanti il denaro.

Solo nel gennaio 2018 è maturato il timore di essere scoperta. E così la donna ha presentato una dichiarazione nella quale attestava che l'uomo era deceduto in quel mese, all’età di 103 anni.

Non ci ha messo molto la Guardia di Finanza a scoprire la reale data di morte dell'anziano. E così la donna è stata denunciata a piede libero per truffa aggravata ai danni dello Stato. Il denaro illecitamente intascato? Ironia della sorte, adesso viene recuperato dalla pensione della vicina furbetta.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LAVENA PONTE TRESA
6 ore
Non riesci nei tuoi studi? Puoi attaccarti al tram
Da qualche mese l’Istituto Fogazzaro ha aperto una “filiale” italiana, il Centro Atlante, a due passi dal confine e dal trenino FLP. Altro nome, stessa preside. Lo scopo: garantirsi un piano B
LUGANO
8 ore
La lettera della vittima in aula: «Non sono più tua figlia. Addio, papà».
Maria Galliani, legale della giovane abusata dalla "coppia horror" del Bellinzonese, racconta il presente della sua assistita: «A 17 anni si è ritrovata sola. Ora sta lottando»
VIDEO
GRANCIA
9 ore
Scairolo, acqua marrone e «odore di vernice»
La situazione segnalata da un lettore. L'Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo: «Verificheremo»
LUGANO
10 ore
«Stava giocando ai lego e i genitori l'hanno chiamato mentre facevano sesso»
Al processo contro la coppia del Bellinzonese che abusava dei figli, parla l'avvocato del ragazzo: «Ancora oggi il mio assistito è legato a mamma e papà»
LUGANO
10 ore
«Faccio fatica a definire genitori queste due persone»
Processo contro la coppia horror del Bellinzonese: la procuratrice pubblica Marisa Alfier chiede una pena di 15 anni di carcere per l'uomo e di 14 anni e 6 mesi per l'ormai ex moglie
VIDEO
GAMBAROGNO
12 ore
L’inferno alle 7 di mattina: al lavoro coi nervi a pezzi
Chiuso il nucleo di Quartino. Tutto il traffico si riversa sulla strada cantonale. Il test video di Tio/20minuti. E la rabbia degli automobilisti: «Vergognoso»
LOCARNO
12 ore
Delta Resort: «Il Municipio di Locarno fa il necessario?»
Interpellanza di Pier Mellini al Municipio sul suo operato e sull’ordine di vigilare affinché gli appartamento non siano utilizzati come residenza
CANTONE
14 ore
La rivelazione shock del padre: «Toccarmi con mia figlia era diventata un'esclusiva»
Processo alla coppia dell'orrore. Il 50enne, che abbelliva i filmati hard con effetti speciali e colonne sonore, gioca a nascondino col giudice. Intanto emerge che la madre era gelosa della ragazza
FOTO E VIDEO
CHIASSO
14 ore
Tamponamento in via Rampa, conducente ferita
L'incidente è avvenuto attorno alle 10 di questa mattina. Sul posto soccorsi e polizia
LUGANO
15 ore
«I nostri figli in quei momenti erano oggetti al servizio della coppia»
Si apre il processo nei confronti dei due genitori del Bellinzonese che per anni avrebbero abusato sessualmente dei loro ragazzi. Filmando spesso le folli gesta. Ammissioni shock da parte della mamma
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile