Tipress
AIROLO
10.02.19 - 19:230
Aggiornamento 12.02.19 - 08:22

Operaio morto sui binari, si ipotizza l'omicidio colposo

Quattro persone sono finite sotto la lente degli inquirenti: il collega 39enne, il capo sicurezza, la capomovimento e l'addetto di una ditta di sicurezza privata

AIROLO - Omicidio colposo. È il reato ipotizzato dagli inquirenti per le quattro persone indagate nel tragico incidente ferroviario, avvenuto martedì 5 febbraio ad Airolo, che è costato la vita a un operaio di 40 anni. 

Le persone sotto la lente della magistratura - come anticipato dalla RSI - sono il 39enne collega della vittima, pure lui rimasto coinvolto nell'incidente, il capo della sicurezza, la capomovimento e l'addetto di una ditta di sicurezza privata. 

Intanto dai primi interrogatori sono fuoriuscite versioni contrastanti sul dramma: in particolare su quale dei raccordi doveva rimanere chiuso durante i lavori. Toccherà alla procuratrice pubblica Marisa Alfier, che coordina le indagini, fare luce sulla vicenda.

2 sett fa Tragedia di Airolo: sabato il funerale della vittima
2 sett fa Una persona di cuore: lascia la moglie e due bimbi
2 sett fa Operai investiti dal Tilo, un morto e un ferito
2 sett fa Grave incidente ferroviario, travolti due operai
TOP NEWS Ticino
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report