Ti-Press
+ 1
GRONO (GR)
11.08.18 - 19:150
Aggiornamento : 19:31

15 anni dall'estate dei record: oggi si pedala per quel + 41,5 °C

È stata organizzata una pedalata benefica anche allo scopo di richiamare l’attenzione sui cambiamenti climatici in atto

GRONO - Sono passati esattamente 15 anni dalla torrida estate del 2003 che stabilì innumerevoli primati sui termometri svizzeri. L’11 agosto, in Mesolcina, si registrò la temperatura massima mai registrata da MeteoSvizzera: + 41,5 °C a Grono.

La pedalata - Per sottolineare questo anniversario, il sindaco Samuele Censi, ha promosso una pedalata benefica, fra La Brévine - in cui si è misurata la temperatura più bassa mai registrata in Svizzera - e Grono. Il gruppo - composto da 55 cicloamatori - è partito da La Brévine lo scorso 8 agosto, per giungere oggi, sabato, a Grono. Una pedalata a scopo benefico, a sostegno dell’Associazione Parkinson Svizzera, e in più volta a richiamare l’attenzione sui cambiamenti climatici in atto. In questa occasione è stato sancito il gemellaggio fra le due località.

L’estate 2003 - Come riporta Meteo Svizzera, quell’11 agosto 2003, a Locarno-Monti era da una decina di giorni che le temperature massime giornaliere superavano i 30 °C e di notte non scendevano sotto i 20 °C. «Si era nel bel mezzo dell’ondata di caldo più intensa di un’estate che sarebbe passata alla storia come l’estate più torrida in Ticino, in Svizzera, in Europa da quando esistono delle misure sistematiche, vale a dire da più di 150 anni. E alcuni studiosi stimano che era da diverse centinaia di anni che in Europa non si verifica più una simile estate. Oltre all’aria calda di origine nordafricana che aveva invaso da diverse settimane l’intera regione alpina, quel giorno nelle vallate del Sopraceneri era presente anche una leggera tendenza favonica. Che aiutò a far salire ancora di qualche decimo di grado le temperature già di per sé elevate. E il record fu. Per lo meno a Grono (con 41.5 °C) e a Locarno-Monti (con 37.9 °C).  Nelle altre stazioni non fu stabilito un nuovo record, ma lo si sfiorò per pochi decimi: a Piotta con 32.4 °C, a Lugano con 35.9 °C, a Stabio con 36.1 °C, a Magadino-Cadenazzo con 36.1 °C».

Ti-Press
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
26 min
«I nostri figli in quei momenti erano oggetti al servizio della coppia»
Si apre il processo nei confronti dei due genitori del Bellinzonese che per anni avrebbero abusato sessualmente dei loro ragazzi. Filmando spesso le folli gesta. Ammissioni choc da parte della mamma
POSCHIAVO (GR)
48 min
In Italia è polemica sulla pasta poschiavina
Coldiretti, l'associazione italiana degli agricoltori, si è imbestialita dopo un servizio televisivo su un pastificio grigionese
CANTONE
3 ore
Breve tregua, poi torna la neve
Possibile allerta di grado 3 diramato da MeteoSvizzera per domani e venerdì. Limite delle nevicate in calo fino a 500 metri
LUGANO
5 ore
Come è facile ordinare sushi "di contrabbando" dall'Italia
Boom di ticinesi nei ristoranti oltre confine. E alcuni non disdegnano le consegne di pasti a domicilio: in barba alle regole doganali. Abbiamo fatto un test
CANTONE
12 ore
Una petizione per salvare i bus per Malpensa
È stata lanciata un paio di giorni fa in vista dell'interruzione dei collegamenti su gomma prevista per la fine di quest'anno
ORSELINA
15 ore
«Con l'omeopatia seguiamo il malato di cancro»
Serata speciale domani 13 novembre alla Clinica Santa Croce. Il direttore Dario Spinedi: «Dopo 23 anni, vi raccontiamo cosa abbiamo fatto»
LUGANO
16 ore
Su terra ferma, ma si pattinerà su ghiaccio a Natale in Città
L’idea della pista sul lago è stata rinviata al 2020 per allestire la perizia idro-geologica. «Da un pool di sponsor 300mila franchi per un evento di qualità e sociale» rivela Stefano Artioli
MENDRISIO/LUGANO
17 ore
Malore sul treno: «Nessuno ha chiamato i soccorsi»
Le FFS fanno chiarezza sull'episodio di questa mattina. E assicurano: l'affollamento del TiLo era «una situazione del tutto eccezionale»
BRISSAGO
18 ore
Richiedente l'asilo ucciso da un agente, c'è il decreto d'abbandono
Il poliziotto colpì il 38enne ai fianchi con due colpi. Il cittadino srilankese però non si fermò, costringendolo a sparare un terzo colpo, questa volta diretto al torace
LUGANO
18 ore
Angelo Jelmini lascia: «Non mi ricandido»
Il municipale luganese ha dato oggi l'annuncio con un tweet
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile