CONFINE
18.06.18 - 20:400
Aggiornamento : 19.06.18 - 13:14

Spara dopo la lite, poco prima lo aveva quasi investito

Il centauro, insultato dal pedone, lo ha colpito con un calcio e un pugno al volto. Poi ha esploso un colpo, mentre il 50enne era già fuggito cercando riparo

MONTE OLIMPINO - Si delineano i contorni attorno al fatto di cronaca accaduto domenica sera a Monte Olimpino. Il movente che ha portato un uomo a esplodere un colpo di arma da fuoco sarebbe una lite scoppiata per motivi di traffico. 

Intorno alle 19, attraversando sulle strisce pedonali la via Bellinzona in corrispondenza del semaforo di via Cardina, un 50enne ha rischiato di essere investito da un motociclista che sopraggiungeva a gran velocità, dopo aver superato la fila di veicoli ferma al semaforo. Alle sue proteste, però, il centauro ha risposto con minacce e insulti. Ne è nata una discussione che ben presto si è trasformata in una violenta aggressione.

Il centauro ha colpito il pedone con un calcio e un pugno al volto. Poi, continuando a minacciarlo, ha estratto una pistola dal vano sotto la sella della moto. A quel punto il 50enne è fuggito cercando riparo. Pochi secondi dopo si è udito un colpo di arma da fuoco.

Sul posto sono intervenuti agenti della polizia che hanno ricostruito l'intera vicenda, identificando le persone coinvolte e mettendosi alla ricerca del centauro. L'uomo, risultato pregiudicato per reati specifici contro il patrimonio e in materia di armi, è stato rintracciato alle 22 in una trattoria poco distante.

Sotto il sedile della moto gli agenti hanno trovato un coltello a serramanico e una fondina. In casa sono stati rinvenuti 9 proiettili di vario calibro. Non è invece stata trovata la pistola.

Accompagnato in questura, l'uomo è stato denunciato per i reati di minaccia aggravata dall'uso delle armi, detenzione e porto abusivo di arma da sparo, detenzione di oggetti atti ad offendere e esplosione di colpo di arma da fuoco in luogo pubblico.

TOP NEWS Ticino
FOTO
BELLINZONA
12 min
Veicolo in fiamme sull'A2, chiusa una corsia
Il conducente è sceso in tempo dalla Citroën Berlingo con targhe ticinesi e non ha fortunatamente riportato ferite
CANTONE
2 ore
In Ticino non ci sono più cabine (funzionanti)
Le ultime sono state disattivate negli ultimi mesi da Swisscom, che sta procedendo a rimuovere le postazioni rimaste
CANTONE
4 ore
Appartamenti sfitti? «Sfruttateli come Airbnb»
L’esperienza di Milo Chiocca, a caccia di proprietari disposti a lanciarsi sulla piattaforma per locazioni a breve termine
LAVENA PONTE TRESA
14 ore
Non riesci nei tuoi studi? Puoi attaccarti al tram
Da qualche mese l’Istituto Fogazzaro ha aperto una “filiale” italiana, il Centro Atlante, a due passi dal confine e dal trenino FLP. Altro nome, stessa preside. Lo scopo: garantirsi un piano B
LUGANO
16 ore
La lettera della vittima in aula: «Non sono più tua figlia. Addio, papà».
Maria Galliani, legale della giovane abusata dalla "coppia horror" del Bellinzonese, racconta il presente della sua assistita: «A 17 anni si è ritrovata sola. Ora sta lottando»
VIDEO
GRANCIA
17 ore
Scairolo, acqua marrone e «odore di vernice»
La situazione segnalata da un lettore. L'Ufficio della gestione dei rischi ambientali e del suolo: «Verificheremo»
LUGANO
17 ore
«Stava giocando ai lego e i genitori l'hanno chiamato mentre facevano sesso»
Al processo contro la coppia del Bellinzonese che abusava dei figli, parla l'avvocato del ragazzo: «Ancora oggi il mio assistito è legato a mamma e papà»
LUGANO
18 ore
«Faccio fatica a definire genitori queste due persone»
Processo contro la coppia horror del Bellinzonese: la procuratrice pubblica Marisa Alfier chiede una pena di 15 anni di carcere per l'uomo e di 14 anni e 6 mesi per l'ormai ex moglie
VIDEO
GAMBAROGNO
19 ore
L’inferno alle 7 di mattina: al lavoro coi nervi a pezzi
Chiuso il nucleo di Quartino. Tutto il traffico si riversa sulla strada cantonale. Il test video di Tio/20minuti. E la rabbia degli automobilisti: «Vergognoso»
LOCARNO
20 ore
Delta Resort: «Il Municipio di Locarno fa il necessario?»
Interpellanza di Pier Mellini al Municipio sul suo operato e sull’ordine di vigilare affinché gli appartamento non siano utilizzati come residenza
Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile