Tipress
CHIASSO
15.11.16 - 08:580
Aggiornamento : 10:33

“Uova d’oro”, anche tre ticinesi tra gli indagati

Il metallo prezioso proveniente da alcune aziende di Valenza Po arrivava nel Cantone per essere trasformato in lingotti

CHIASSO - Sono accusati di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio di oro in nero i tredici indagati nell’inchiesta dell’operazione “Uova d’oro” della Guardia di Finanza. Tra di loro figurano anche, come riferisce la Regione, tre ticinesi residenti a Lugano, Coldrerio e Chiasso.

L’oro proveniente da alcune aziende di Valenza Po arrivava in Ticino per essere trasformato in lingotti.

Ad accorgersi che qualcosa non andava è stato il caposervizio della Sezione antifrode della Dogana svizzera. Il funzionario aveva notato un aumento sospetto di importazione di lingotti all’aeroporto di Agno, per un totale di 25 milioni di euro in meno di tre mesi.

In seguito alle indagini si è scoperto che la base operativa era nella stessa Agno, e ad occuparsi del “traffico” era un ex finanziere. L’uomo era stato fermato il 31 marzo 2013 nei pressi della dogana di Brogeda, mentre con la famiglia entrava in Ticino. I finanzieri, perquisendo l’auto, avevano trovato uova e colombe pasquali, ma nei doppifondi anche undici lingotti d’oro, per un totale di 110 chili e 4 milioni di euro.

Soltanto un mese prima a Sagnino era stato fermato un 63enne di Coldrerio con due lingotti da dieci chili l’uno.

Inoltre, durante tutta l’inchiesta, sono stati confiscati anche altri 9 chili d’oro, 13 quintali di argento e 160’000 euro. Secondo il magistrato i truffatori avrebbero riciclato quasi cinque tonnellate d’oro per un valore di 160 milioni di euro.

 

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Le case in Ticino fanno gola agli svizzero tedeschi
Sul mercato immobiliare si registra un aumento delle richieste da parte della clientela d'oltralpe
CANTONE
12 ore
Coronavirus e Gran Consiglio: è un grattacapo
Nonostante il protocollo e le rigide misure sanitarie, si valuta nuovamente un cambiamento di sede
CANTONE
13 ore
Ecco l'ora solare: stanotte "si dorme di più"
Le lancette vanno riportate indietro di un'ora
CANTONE
18 ore
Una parentesi di sole prima di pioggia e neve
Al weekend di bel tempo farà seguito un inizio di settimana contraddistinto dalle precipitazioni.
LUGANO
18 ore
Permessi al Planet: scatta l'interpellanza
Giovanni Albertini e Sara Beretta Piccoli interrogano il Municipio in merito all'apertura della struttura di Pazzallo.
FOTO E VIDEO
RIAZZINO
20 ore
Cede il terreno sotto i binari: disagi, ma danni limitati
Dopo qualche ora, le FFS hanno ripristinato la linea ferroviaria tra Cadenazzo e Locarno.
CANTONE
1 gior
Dieci ricoveri, un decesso e altri 257 contagi
Negli ospedali ticinesi ci sono 62 persone positive al coronavirus.
FOTO
RIVIERA
1 gior
Esce di strada e finisce contro i ripari fonici della ferrovia
L'incidente della circolazione ha avuto luogo questa notte all'incrocio fra via Traversa e via Cantonale.
CANTONE
1 gior
Un deputato positivo, ma il Gran Consiglio non va in quarantena
Il rispetto delle misure anti-contagio non rende necessario il provvedimento
CANTONE
1 gior
«Il mini lockdown non serve»
L'esperto in malattie infettive Christian Garzoni si appella per l'ennesima volta alla responsabilità dei cittadini
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile