tipress
LUGANO
17.07.16 - 11:010
Aggiornamento : 16:46

Dei "topi" in piazza Dante

La polizia è intervenuta questa mattina per un furto con scasso in pieno centro. «Decine di casi in Ticino nelle ultime settimane». I consigli per chi va in vacanza

LUGANO - I ladri non vanno in vacanza. E chi invece ci va, al rientro a casa può trovarsi davanti a brutte sorprese. I furti nelle abitazioni ticinesi sono «decine» in queste settimane, fanno sapere dalla Polizia cantonale. Ultimo intervento, questa mattina: una pattuglia è intervenuta in pieno centro a Lugano per un colpo all'interno di un appartamento in piazza Dante, angolo via Peri.

L'effrazione risalirebbe a circa 2-3 giorni fa, ma è stata scoperta solo ieri sera dai padroni di casa, di ritorno dalle ferie. Una squadra della Scientifica era sul posto questa mattina per gli accertamenti del caso: eventuali impronte presenti sul luogo dello scasso saranno confrontate con le (tante) altre rilevate in appartamenti svaligiati negli ultimi giorni, per verificare la presenza di un "topo" seriale. Non è noto per ora l'importo del furto.

Nel frattempo, la Polizia raccomanda alcuni accorgimenti per chi intende partire nelle prossime settimane. Una luce accesa o spenta può fare la differenza tra un rientro felice o disastroso.  

In caso di viaggi e spostamenti, anche di breve durata, la Polizia cantonale raccomanda di prestare particolare attenzione nel controllare che porte e finestre siano chiuse e che le serrature delle porte (principali e secondarie), porte-finestra, finestre siano in perfetta efficienza. In quest’ambito evidenziamo che anche una finestra concepita con tecniche di sicurezza, se lasciata assicurata ma aperta con il sistema a ribalta per arieggiare, non offrirà alcuna garanzia contro “ospiti” sgraditi. Riteniamo inoltre importante che tra gli abitanti di uno stesso quartiere debba instaurarsi un principio di mutua collaborazione per il reciproco controllo delle rispettive proprietà. Controllo particolarmente auspicabile nei periodi dedicati alle vacanze. Inoltre, è di vitale importanza che quando si notano situazioni anomale o comportamenti sospetti si informi tempestivamente la polizia telefonando al 117 o al 112.

L'addetto alla prevenzione della criminalità della Polizia cantonale e gli agenti sono a vostra disposizione per consigli e suggerimenti legati alla prevenzione. L'addetto è raggiungibile allo 0848 25.55.55 Comando Polizia cantonale, Bellinzona o all'indirizzo e-mail polizia(at)polca.ti.ch.

Ignora la cassetta delle lettere quando stai uscendo di casa, e non metterci le chiavi. C'è chi aspetta proprio questo momento per leggere il tuo nome e identificare un potenziale appartamento da svaligiare;

Chiudi sempre la porta a chiave, anche se sei in casa, anche se esci solo un attimo per andare in lavanderia. C'è sempre chi sa approfittare della situazione!
Raggiungi la porta d'entrata di casa o la portiera del tuo veicolo con le chiavi già pronte in mano.
La luce scoraggia i ladri!
Una forte illuminazione rappresenta una misura efficace per dissuadere i ladri dai loro propositi. Sulla facciata della casa o sotto la grondaia possono essere montati dei sensori invisibili, abbinati a riflettori, che si accendono automaticamente quando qualcuno si avvicina alla casa. Non appena il rilevatore non registra più alcun movimento, la luce si spegne.

Ulteriori info su www4.ti.ch/di/pol/prevenzione/furti-con-scasso/

 

TOP NEWS Ticino
CANTONE
32 min

Radar a Camorino, pizzicata anche l'auto di Gobbi

Il tanto criticato controllo della velocità avrebbe "colpito" anche l'auto del Consigliere di Stato. Ma a guidare era il suo autista

TORRICELLA-TAVERNE
1 ora

Auto sottosopra in autostrada, disagi al traffico

L'incidente è avvenuto in direzione sud e ha visto coinvolti due veicoli

LUGANO
2 ore

Due svolte a sinistra per salvare Corso Elvezia

Partirà il prossimo 29 settembre la fase sperimentale di tre mesi per le modifiche viarie in Piazza Castello. Non mancano i timori per il trasporto pubblico. Il sindaco: «Oggi è un inferno»

BELLINZONA
2 ore

Radar a Camorino: «Un'auto su tre andava troppo forte. 160 multe in un'ora»

Il Comandante Ivano Beltraminelli sulla polemica: «Quel radar rilevava la velocità a ben 60 metri dal cartello. Abbiamo agito nella legalità»

CANTONE
3 ore

L'estate si congeda tra nuvole e qualche goccia di pioggia

Cieli coperti e qualche possibile parentesi di maltempo nelle previsioni per il fine settimana. Temperature sotto i 20 gradi domenica e lunedì

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile