Rescue Media/Nicola Liver
+ 20
MENDRISIO
19.02.15 - 08:560
Aggiornamento : 10.01.18 - 10:20

Exten, i lavoratori in lotta

I dipendenti della ditta hanno interrotto la produzione dopo i tagli salariali

MENDRISIO - Con il supporto di Unia, i lavoratori dell’azienda Exten SA di Mendrisio dalle 5.00 di questa mattina hanno interrotto la produzione, rifiutando di lavorare dopo i tagli salariali annunciati. Si tratta di riduzione del 26% per i frontalieri e del 16% per i residenti, motivati con il rafforzamento del franco svizzero sull’euro.

Come spiegato, ai lavoratori non sarebbe stata data alcuna alternativa: “Se non firmi il nuovo contratto, chiudiamo la fabbrica. A partire dall’11 febbraio, i dipendenti della Exten SA sarebbero stati chiamati uno ad uno, davanti a tre rappresentanti della proprietà, per firmare i nuovi contratti di lavoro, senza nessuna possibilità di riflettere".

“Il sindacato Unia - spiega l’organizzazione - è intervenuto tempestivamente per chiedere l’apertura immediata di un confronto. La direzione ha risposto tardivamente, prendendo tempo nonostante la gravità della sua decisione e la sua rapida entrata in vigore. Nonostante la firma dei nuovi contratti, una parte importante dei lavoratori non accetta questa nuova situazione e progressivamente nasce la volontà di reagire, di mobilitarsi e di lottare per non subire questo attacco violento. E anche per riacquistare la propria dignità”.

L’assemblea dei lavoratori del 18 febbraio porta le seguenti rivendicazioni:

1)   I lavoratori e le lavoratrici della produzione della Exten SA chiedono l’immediato ritorno alla situazione contrattuale precedente, sopprimendo quindi le modifiche contrattuali  che prevedono i pesanti tagli salariali;

2)   I lavoratori e le lavoratrici della produzione della Exten SA chiedono, una volta risolto il punto 1), l’apertura di un confronto franco con la direzione dell’impresa al fine di valutare, sulla scorta di tutte le informazioni finanziarie ed economiche, i problemi, veri o supposti, dell’azienda e le sue strategie future, come anche la risoluzione delle criticità emerse nella gestione della strategia aziendale;

3)   I lavoratori e le lavoratrici della produzione della Exten SA decidono la creazione di una commissione sindacale d’impresa, per gestire i rapporti futuri aziendali, in particolare l’applicazione delle misure contenute al punto 2);

4)   I lavoratori e le lavoratrici della produzione della Exten SA chiedono che la direzione non prenda nessuna misura disciplinare nei confronti di coloro che partecipano alla misure di lotta.

Rescue Media/Nicola Liver
Guarda tutte le 24 immagini
TOP NEWS Ticino
LUGANO
2 ore
PPD: Nadia Ghisolfi in corsa per il Municipio di Lugano
L'assemblea della sezione ha nominato i sette candidati all'esecutivo cittadino. Fuori Sara Beretta Piccoli
CANTONE
19 ore
Ecco le località in cui verranno piazzati i radar
La prossima settimana i controlli della velocità si concentreranno sui distretti di Bellinzona, Locarno, Lugano e Mendrisio
FOTO E VIDEO
CUGNASCO-GERRA
20 ore
Questo edificio da brividi è diventato un luna park gratuito
Sempre più ragazzi si vogliono mettere alla prova in un luogo tanto affascinante quanto pericoloso. Il municipale Marco Calzascia: «Situazione incresciosa». Guarda il video
CANTONE
21 ore
Gli affidavano i soldi, ma lui li spendeva per sé
Un 59enne gestore patrimoniale è rinviato a giudizio. Le accuse nei suoi confronti sono di appropriazione indebita aggravata, truffa e falsità in documenti
FOTO E VIDEO
SEMENTINA
22 ore
La baracca va a fuoco, non resta nulla
Pompieri in azione oggi in via Locarno. Bloccata la circolazione
VERNATE
23 ore
L'aumento dei premi te lo paghiamo noi
Singolare iniziativa del Municipio di Vernate, che intende arginare il rincaro dei premi di cassa malati attingendo alle casse comunali
CANTONE / SVIZZERA
23 ore
La panne di Swisscom è stata risolta
Le linee fisse e mobili dell'operatore sono rimaste paralizzate per un paio d'ore. Numeri d'emergenza inclusi
CANTONE
1 gior
Accordo frontalieri: «Il Governo colpito dalla sindrome di Calimero»
Il senatore Marco Chiesa contesta la scelta di affidare la perizia sulla disdetta all'Uni di Lucerna «Abbiamo professionisti come Vorpe e Bernasconi. Gli altri lo fanno meglio?»
LUGANO
1 gior
Licenziato in tronco: «È venuto a mancare il rapporto di fiducia»
Parla il direttore della clinica in cui si sarebbero svolte attività di tentato spaccio di stupefacenti: «A noi risulta che avesse provato a coinvolgere “solo” i colleghi»
CANTONE
1 gior
Le cento case che nessuno vuole
Da Chiasso ad Airolo, gli alloggi popolari non mancano. Ma molti rimangono vuoti. Il caso di una residenza di Gordola
Copyright ©2020 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile