Foto d'archivio (Keystone)
CANTONE
25.08.14 - 16:070
Aggiornamento : 23.11.14 - 22:09

"Non accompagnate i vostri figli a scuola in macchina"

I dieci consigli dell'ATA per un percorso casa-scuola sicuro ed ecologico

BELLINZONA - Il 1° settembre è ormai alle porte. Le scuole si riaprono e un nuovo anno scolastico ha inizio. Oggi l'ATA, l'Associazione traffico e ambiente, ha diramato un comunicato stampa in cui si invita i genitori a insegnare ai loro figli di fare a piedi il percorso fra casa e scuola. "Solo così possono impararre a muoversi sicuri nel traffico" si legge nella nota. 

Sono tanti i genitori che, invece, preferiscono accompagnare i loro figli a scuola in macchina. Vuoi perché il traffico motorizzato aumenta costantemente (217.829 le auto in circolazione in Ticino, 4,3 milioni in tutta la Svizzera), vuoi perché le sedi scolastiche si concentrano sempre più nei centri urbani e si abbandonano quelle periferiche, sono sempre di più i genitori che accompagnano in macchina i loro figli a scuola. "Tuttavia, i genitori-taxi non fanno un favore ai propri figli", osserva l'ATA. "In auto i bambini non acquisiscono quelle competenze che permettono loro di muoversi nel traffico e queste capacità sono poi necessarie anche nel tempo libero".

L'ATA, consapevole dei pericoli del traffico, ritiene molto importante per lo sviluppo sociale e individuale fare a piedi il percorso casa-scuola: "i bambini imparano a comportarsi in modo adeguato con gli adulti e a risolvere i conflitti coi coetanei. Inoltre, le manovre dei genitori-taxi davanti alle scuole finiscono per mettere in pericolo altri bambini".

L'ATA indica le tappe che dovrebbero permettere ai bambini di apprendere il percorso casa-scuola:

"In una prima fase i genitori dovrebbero accompagnare i loro figli a scuola a piedi. Un'altra soluzione è il «pedibus», già sperimentato da anni con successo anche in Ticino. I bambini si recano a scuola a piedi in gruppi, accompagnati da un adulto. Il «pedibus» segue tracciati fissi e ha un orario. I bambini possono aggregarsi al gruppo alle apposite fermate (www.pedibus.ch). Se il percorso casa-scuola presenta difficoltà o pericoli eccessivi, è bene rivolgersi al proprio Comune. Spetta ai Comuni assicurare dei percorsi casa-scuola sicuri, per esempio con l’adozione di piani di mobilità scolastica (http://www4.ti.ch/dss/dsp/upvs/progetti/alimentazione-e-movimento/meglio-a-piedi)".

I 10 consigli dell’ATA per un percorso casa-scuola sicuro:

1.    Scegliete il percorso più sicuro e non quello più breve.

2.    Fate diverse volte il percorso col vostro bambino già prima dell'inizio delle scuole.

3.    Discutete col bambino le situazioni pericolose che possono presentarsi, in modo che possa riconoscerle.

4.    Se le condizioni del traffico non permettono che il bambino vada da solo, accompagnatelo a piedi fino alla scuola. Col tempo imparerà a fare il tragitto da solo.

5.    Vestite il bambino con abiti ben visibili (vestiti chiari e materiali catarifrangenti).

6.    Fate in modo che il bambino abbia abbastanza tempo per il percorso casa-scuola e non debba affrettarsi perché in ritardo.

7.    Insegnate al bambino che non deve fidarsi di adulti sconosciuti e seguirli.

8.    Se possibile, è meglio se il bambino può andare a scuola insieme ai compagni.

9.    In caso di difficoltà, è bene se il bambino ha dei punti di riferimento, rispettivamente persone a cui rivolgersi (per esempio la cassiera del negozio di paese, una casa dove il bambino può eventualmente chiedere aiuto).

10.    Skateboard, pattini a rotelle Inline e attrezzi simili non sono adatti per il percorso casa-scuola.

Commenti
 
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
MEZZOVICO
2 ore

Centra la rotonda e si ribalta sul tetto

Un conducente proveniente dalla Spagna ha perso il controllo della sua Citroen all'entrata di Mezzovico questa sera. Nell'incidente ha riportato ferite apparentemente non troppo gravi

LUGANO
3 ore

Festeggia il compleanno al bowling: gli rubano tutti i regali

Singolare furto in uno dei più noti locali ricreativi del Luganese. La mamma del bimbo: «Video sorveglianza scadente». La replica: «Non siamo baby sitter»

CANTONE
5 ore

Solo qualche pioggia all'orizzonte

Prosegue questa tendenza a giornate miti e sostanzialmente prive di precipitazioni, a parte una parentesi tra martedì e mercoledì

FOTO VIDEO E SONDAGGIO
LUGANO
7 ore

"Lugano migliore", scoppia la polemica

Piazza Riforma negata al corteo: critiche ai municipali per la loro politica poco ecologista

FOTO E VIDEO
BREGGIA
7 ore

Il sole bacia la sagra della castagna di Caneggio

Con 40 espositori e 20 artigiani, la piccola frazione della Valle di Muggio ha accolto oggi diverse centinaia di visitatori all'interno di una ventina di corti storiche

FOTO E VIDEO
BLENIO
8 ore

L'auto esce dal posteggio, il centauro vola a terra

Sul posto i soccorritori di Tre Valli Soccorso e la Polizia

FOTOGALLERY
CANTONE
11 ore

Ecco chi sono i 9 migliori apprendisti ticinesi

Incoronati i campioni ai TicinoSkills 2019. Una sessantina i partecipanti nelle competizioni in programma. Ed ora si vola ai campionati nazionali SwissSkills 2020

CANTONE
13 ore

Lugano Airport, il "salvatore" è un cavaliere dell'impero?

Il privato interessato allo scalo luganese avrebbe un nome, è l'ex Ceo di L’Oréal

FOTO
LUGANO
1 gior

Il mercato delle cipolle non è solo a Berna

Tante persone hanno partecipato quest'oggi al tradizionale evento autunnale svoltosi in Piazza Manzoni a Lugano

FOTO E VIDEO
BELLINZONA
1 gior

Oltre 200 persone per la pace in Siria: «Fermiamo Erdogan»

La manifestazione, svoltasi nella calma e senza incidenti di rilievo, è andata in scena questo pomeriggio nelle strade della capitale: «Ci opponiamo all'aggressione immotivata al popolo curdo»

Copyright ©2019 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile