Immobili
Veicoli
Deposit
CANTONE
23.06.22 - 12:050

Ventuno misure per difendere i bambini

I contenuti del Programma cantonale di promozione dei diritti dell'infanzia e della gioventù

di Redazione

BELLINZONA - «I diritti dell’infanzia sono una priorità per il Consiglio di Stato».  Con queste parole Raffaele De Rosa, direttore del DSS, ha introdotto oggi la presentazione del “Programma cantonale di promozione dei diritti dei bambini, di prevenzione della violenza e di protezione di infanzia e gioventù (0-25 anni)” sul periodo 2021-24. 

Situazione buona, ma migliorabile - Sebbene in Ticino (come nel resto della Svizzera) le condizioni di vita siano buone, il rispetto dei diritti dei bambini presenta aspetti migliorabili. È l’obiettivo del Programma che è stato elaborato da una Direzione strategica interdipartimentale composta da vari rappresentanti e presieduta dal Magistrato dei minorenni, Reto Medici. Il lavoro è stato complesso ed è passato attraverso una serie di 40 audizioni con i principali enti attivi nel settore, coinvolgendo 250 professionisti, nonché 272 bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 22 anni. 

Ventuno misure in vari ambiti - In ogni ambito (da quello famigliare, alla scuola, allo spazio sociale, al settore socio-sanitario,a quello amministrativo e giudiziario) sono state individuate misure da intraprendere al fine di sviluppare ulteriormente le iniziative in atto e di sperimentarne di nuove. Il programma, che beneficerà di un finanziamento di 1,8 milioni di franchi sui quattro anni, si svilupperà attraverso 21 misure con le relative azioni. Le azioni, ha spiegato ancora De Rosa, si articoleranno su tre assi: la promozione della conoscenza dei diritti del bambino; la prevenzione delle situazioni a rischio e di ogni forma di maltrattamento; l’intervento precoce per individuare sul nascere i comportamenti a rischio e intervenire con un sostegno mirato. Il Governo intende rafforzare il coordinamento delle azioni cantonali volte a promuovere le politiche sociali e familiari.

Progetti in atto e da sviluppare - Impossibile riferirne nel dettaglio, ma tra le misure concrete si possono citare, ad esempio, tra i progetti in atto, quello denominato “Una famiglia per una famiglia”, gestito dall’Associazione L’oRa che prevede che una famiglia in situazioni di vulnerabilità venga affiancata da un’altra famiglia. Oppure nell’ambito dello spazio sociale, il progetto “Gioca pulito”, gestito da All Sport Association, che mira a diffondere tra i giovani una modalità di fare sport in modo sano e pulito. Ma sono solo due esempi tra i tanti. Ed è soprattutto dal cantiere dei progetti da attuare che potrebbero scaturire altre nuove idee. Il Cantone invita infatti gli enti senza scopo di lucro interessati a sottoporre un progetto a contattare l’Ufficio del sostegno a enti e attività per le famiglie e i giovani (UFAG).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MELIDE
9 ore
Cade un albero vicino al parco giochi
Nessuna persona è rimasta coinvolta, in azione i pompieri
FOTO
ASCONA
14 ore
Ascona e New Orleans sono ufficialmente sorelle
Sabato pomeriggio è stato firmato il patto che lega le due città
BELLINZONA
1 gior
Furto con scasso alle scuole Semine
L'autore si è introdotto nello stabile durante la notte e ha rubato un paio di computer
CANTONE
1 gior
Mezzo pesante in avaria nel San Gottardo, forti disagi sull'A2
La panne si è verificata poco prima delle 10 di questa mattina. Il tunnel è già stato riaperto
CANTONE
2 gior
Ecco dove saranno posizionati i radar in Ticino
I controlli della velocità saranno sparpagliati in sei degli otto distretti cantonali.
AIROLO
2 gior
Auto contro camion, San Gottardo riaperto
L'incidente, avvenuto in territorio urano attorno alle 14.15, ha provocato la chiusura della galleria per circa tre ore.
CONFINE
2 gior
Auto ticinese si schianta a Maccagno, gravissimo un 15enne
L'incidente è avvenuto ieri sulla strada statale del Lago, a non molti chilometri dalla dogana di Dirinella.
LOCARNO
2 gior
«Spero che la giustizia mi dica chi ha ucciso mio figlio»
Parla la mamma del ragazzo di 23 anni trovato morto nell'appartamento di via Muro della Rossa
CANTONE
2 gior
STEG chiude le sue filiali in Ticino
I negozi di Lugano e Giubiasco cesseranno l'attività dal prossimo 9 luglio
LOCARNO
2 gior
L'uomo ritrovato nell'appartamento di Solduno aveva un taglio sul volto
La lacerazione sarebbe stata così evidente da rendere la vittima quasi irriconoscibile.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile