Immobili
Veicoli
Keystone
CANTONE
10.01.22 - 06:000
Aggiornamento : 10:48

Impenna la richiesta di plexiglas: «È tornata la paura»

Tanti casi, e altrettante quarantene. E i pannelli protettivi ritornano sulla cresta dell'onda.

«C'è chi teme di ritrovarsi con il personale dimezzato», spiega Thomas Bertinotti, responsabile dell'azienda produttrice di plexiglas studio B image.

BELLINZONA - «Lunedì mattina il nostro ufficio sembrava un call center». Lo descrive così, il responsabile dello studio B image di Giubiasco Thomas Bertinotti, il suo rientro dalle vacanze. Sì, perché la richiesta di plexiglas, che l'azienda produce e installa, è di nuovo, di punto in bianco, esplosa. «Su 40 chiamate ricevute nella mattinata di lunedì, 39 riguardavano i pannelli in plexiglas. Siamo sommersi da ordini, sia dal settore pubblico che da quello privato». Tanto che l’azienda ha deciso di rimettersi al lavoro con una settimana d’anticipo: «Normalmente riapriamo verso il 10 gennaio, ma abbiamo deciso di rispondere tempestivamente alla forte richiesta».

Uno scudo contro la mancanza di personale - A spingere la domanda, in tutta probabilità, l’insorgere dell’altamente contagiosa variabile Omicron e il repentino aumento di casi, che ha riacceso ansia e preoccupazione in molti. Ma si punta ai plexiglas non solo per preservare la salute dei dipendenti, spiega Bertinotti. «Si capisce che è tornata la paura. In tanti temono di ritrovarsi con il personale dimezzato perché a casa ammalato o in quarantena, e che ne possa andare di mezzo, oltre che la salute di tutti, anche la produttività e la redditività delle aziende e istituzioni». La possibilità che vada a mancare personale, «che in alcuni settori forse si fa già sentire», sottolinea Bertinotti, ha così rimesso al centro della strategia anti-pandemica la muraglia trasparente. Perché, mentre il virus attacca, la società deve andare avanti. 

Chi mette, chi aggiunge - Tra i clienti di questo inizio 2022 ci sono anche imprese grandi e importanti, che necessitano di centinaia di pannelli protettivi, aggiunge Bertinotti. Sì, perché il polimetilmetacrilato è ormai diventato un must praticamente dappertutto, negozi, ristoranti, fabbriche e uffici compresi. «Alcuni richiedenti avevano già acquistato plexiglas nella prima fase della pandemia, e hanno deciso di proteggersi maggiormente aggiungendone di altri, mentre altri sono nuovi clienti che precedentemente forse non li volevano, o che non pensavano di averne bisogno».

Ce n'è per tutti - Ma tutta questa richiesta potrebbe causare dei problemi di fornitura? Secondo Bertinotti, no. «Gli acquirenti non hanno nulla da temere. Abbiamo sempre il plexiglas in stock, perché lo usiamo anche per la produzione di segnaletiche». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUMINO
49 min
Il carnevale estivo ci sarà
Confermato l'evento tanto discusso, che avrà luogo da venerdì 24 a domenica 26 giugno.
MENDRISIO
2 ore
La Soleggiata “sconfina” nel Luganese
Il progetto torna per la terza edizione, che avrà luogo anche al Parco Guidino di Paradiso
LOCARNO
5 ore
Ecco il progetto per il restauro del Pretorio di Locarno
Il Cantone ha scelto la proposta del gruppo interdisciplinare rappresentato dallo studio Bardelli Architetti associati
FOTO
LOCARNO
6 ore
«Avevamo il mondo davanti e pensavamo di poterlo cambiare»
Il 24 aprile del 1971 nasceva il primo evento autogestito in Ticino: il «Cantiere della Gioventù» a Locarno.
CANTONE
6 ore
Il PC-7 Team si allena nei cieli luganesi
Voli acrobatici sopra l'aerodromo di Agno il 1. e il 2 giugno prossimi
LUGANO
10 ore
Due foreign fighters ticinesi, pentiti ma non troppo
Negli ultimi tre anni due ticinesi sono stati condannati per avere combattuto all'estero. Li abbiamo intervistati
CANTONE
16 ore
«Ma quindi casa tua è in affitto?», c'è una nuova truffa su WhatsApp
Che segue una analoga di poco meno di un anno fa. E il consiglio del Centro di cibersicurezza di Berna vale ancora
CANTONE
21 ore
Le api ticinesi stanno un po' meglio di quelle svizzere
I nostri apicoltori sono attualmente impegnati nel raccolto primaverile. «Il miele di quest'anno è di qualità».
FOTOGALLERY E MAPPA
CANTONE
23 ore
Da Breggia a Braggio: alla scoperta dei nostri mulini
Tredici in Ticino e uno in Calanca: ecco le strutture che apriranno le porte durante la Giornata Svizzera dei Mulini.
CANTONE/SVIZZERA
1 gior
San Gottardo preso d'assalto: 10 km di coda
Durante la notte la situazione si era calmata, ma in prima mattinata era già da bollino nero
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile