Ti Press
LOCARNO
20.10.21 - 14:130
Aggiornamento : 16:21

Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno

L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.

Il patrimonio storico, artistico e architettonico dell'edificio (che è un bene culturale protetto) verrà conservato e valorizzato, assicura il Gruppo Artisa.

LOCARNO - Il Grand Hotel Locarno - bene culturale protetto di interesse cantonale - verrà trasformato in una moderna struttura alberghiera. Il Gruppo Artisa si è infatti assicurato l’acquisizione dell'edificio progettato da Francesco Galli e costruito fra il 1874 e il 1876. Un vero e proprio gioiello architettonico e storico che per anni ha avuto un ruolo da protagonista nella storia del territorio cantonale e non solo. L’albergo, edificato su una proprietà di quasi 10 mila metri quadri, gode inoltre di una posizione strategica tra la stazione ferroviaria e Piazza Grande.

Il Grand Hotel Locarno, insomma, è stato il primo vero Palace del Ticino e ha permesso al Festival internazionale del cinema di muovere i primi passi nel 1946, trasformando il suo parco nel primo salotto di proiezione all’aperto. Testimone di quasi 150 anni di storia ticinese, svizzera e internazionale, la struttura alberghiera di Muralto fu pure sede, nel 1925, della conferenza di pace nota come il “Patto di Locarno”, che contribuì a un breve periodo di distensione e di collaborazione tra le nazioni europee dopo la Prima Guerra Mondiale.

Il progetto del Gruppo Artisa prevede ora il recupero del Grand Hotel. Grazie ai suoi contenuti rinnovati, a un’offerta eno-gastronomica che promuoverà il territorio locale, a un centro spa rigenerativo e sale a uso congressuale, «diverrà una ricettiva all’avanguardia che ricoprirà un ruolo di rilievo sul territorio cantonale, generando un centinaio di nuovi posti di lavoro», assicura il Gruppo. Il tutto nel rispetto del patrimonio storico, artistico e architettonico «che sarà conservato e valorizzato».

I lavori di ristrutturazione avranno una durata approssimativa di circa 24 mesi dall’ottenimento della relativa licenza edilizia.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 1 mese fa su tio
Grandi progetti hanno aleggiato su questa maestosa costruzione. Ma come ben ha detto il sindaco, fintanto che non si picchia chiodo, meglio non illudersi. Tanti cavalieri di industria sono girati, e poi spariti.Meglio attendere.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
4 ore
La Rsi replica alle critiche: «Informazione sempre al centro»
Forma cambiata, ma «mantenendo qualità e quantità».
CANTONE
9 ore
«Come pensare che un carcere minorile possa essere educativo?»
I contrari al progetto di un centro educativo chiuso escono allo scoperto
CANTONE
9 ore
Cassis presidente, festa annullata
La cerimonia a Bellinzona verrà rimandata «causa Covid»
LUGANO
10 ore
Salta anche il carnevale di Tesserete
Cancellata preventivamente la manifestazione. Il Comune di Capriasca: «Gesto di responsabilità sociale»
CANTONE
14 ore
Dose di richiamo, ultima chiamata per gli over 65
In vista dell'apertura alle altre fasce d'età, le autorità cantonali sollecitano i pensionati ad annunciarsi.
CANTONE
15 ore
Altri 167 nuovi contagi e sette classi in quarantena
Negli ospedali del nostro cantone si contano attualmente settanta pazienti Covid
CHIASSO
15 ore
Cinquanta milioni per cinquanta impieghi?
L'Mps punta il dito contro la Scuola di Moda di Chiasso. Costi troppo elevati rispetto all'impatto sul territorio
CANTONE
19 ore
«Il medico di famiglia vi farà risparmiare»
Dietro le quinte del progetto mediX ticino, coordinato dall'infettivologo Christian Garzoni.
LUGANO
1 gior
S'invola per gli Emirati, lasciando un cavallino nero in Ticino
Sul sito delle aste dell'Ufficio di esecuzione è sbucata una Ferrari 458 nera
CANTONE
1 gior
La “pandemia dei bambini”... anche nelle scuole ticinesi
In molti si dicono favorevoli all'introduzione dei test ripetuti e alla mascherina obbligatoria dalla quarta elementare
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile