tipress
CANTONE
17.10.21 - 16:030
Aggiornamento : 18.10.21 - 08:58

«I pazienti chiedono la terza dose»

Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla

L'infettivologo della Moncucco: «L'immunità diminuisce più in fretta per anziani e persone fragili». E invita Berna a rompere gli indugi

LUGANO - I mesi passano, l'inverno è alle porte. E la seconda dose forse non basta più. In una casa di cure lucernese quattro pazienti vaccinati sono deceduti per Covid da inizio settembre (ne abbiamo parlato qui). 

L'infettivologo Christian Garzoni è tra gli esperti che spronano la Confederazione a decidere in tempi brevi. «Evidentemente non ho voce in capitolo. Ma i dati oggettivi disponibili dicono che l'immunità diminuisce col passare del tempo, e lo fa più in fretta nelle persone anziane o con un sistema immunitario debole» spiega il direttore sanitario della clinica Moncucco.

La valutazione sulla terza dose è in corso ma le autorità sanitarie - Ufsp, task-force, Swissmedic - ci stanno impiegando più che in altri paesi. Italia, Germania, Francia hanno già iniziato la nuova campagna vaccinale. «Non si tratta di stabilire se, ma quando è opportuno effettuarla e a chi. Non vanno valutati solo gli anticorpi, ma anche l'immunità cellulare, e non è una scelta semplice» sottolinea Garzoni.

«Sono tuttavia dell'idea che sia il momento di comunicare una decisione e proporre la terza dose. I medici di famiglia ricevono con insistenza richieste d'informazioni al riguardo, e c'è una grande insicurezza. Sono passati ormai dieci mesi dalle prime vaccinazioni in Svizzera». Secondo il virologo non si tratta di una decisione politica, ma puramente medico-scientifica: «Credo che il governo si adeguerà al parere degli esperti». 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOSTALLO
2 ore
Contro la ringhiera, finisce nel prato
Ferite gravi per un'automobilista uscita di strada a Lostallo
LUGANO
4 ore
«Contenti loro, contenti tutti»
Fulvio Pelli dopo la sconfitta alle urne fa gli auguri al Polo Sportivo. «Non brontolo, staremo a vedere»
LUGANO
8 ore
Polo sportivo, ecco cosa accadrà da domani
Tutte le prossime tappe che porteranno alla costruzione del nuovo stadio e dell'intero progetto
CANTONE
8 ore
Votazioni federali: due "sì" e un "no" dal Ticino
Il 65,3% dei votanti ha dato via libera alla Legge Covid-19, mentre il 56,1% ha sostenuto l'iniziativa sugli infermieri.
LUGANO
9 ore
Paolo Beltraminelli è il nuovo presidente del PPD di Lugano
L'ex consigliere di Stato è stato nominato quest’oggi durante l'assemblea svoltasi a Pregassona
FOTO
CANTONE
14 ore
Bianco risveglio in buona parte del Ticino
A San Bernardino si misurano attualmente ben 25 centimetri di neve. Un centimetro anche a Lugano.
CANTONE / SVIZZERA
16 ore
Tre temi federali e il PSE: ancora poche ore per votare
Fino a mezzogiorno sarà possibile recarsi alle urne per esprimere la propria opinione sui tre oggetti federali.
FAIDO
1 gior
«Da sola non ce l'avrei mai fatta»
Morena Pedruzzi racconta la lunga strada per uscire dall'incubo dell'attentato di Marrakesh
FAIDO
1 gior
Marrakesh, il racconto dieci anni dopo
Morena Pedruzzi è l'unica sopravvissuta ticinese all'attentato terroristico del 2011. Si racconta in un libro
CANTONE
1 gior
L'Udc non parla con la Rsi
«Troppo parziale». I democentristi domani non commenteranno le votazioni ai microfoni di Comano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile