Keystone (archivio)
CANTONE/CONFINE
30.09.21 - 12:320
Aggiornamento : 14:36

Dottoressa frontaliera vaccinata, ma non per l'Italia

Chiara Minelli, medico della clinica Moncucco, ha effettuato la prima dose in Svizzera, mentre la seconda in Italia.

Per il sistema confederato risulta completamente vaccinata, ma non per quello italiano. E ancora non ha ottenuto il suo Green Pass.

LUGANO - È una vaccinazione che ha creato diverse complicanze, quella effettuata dalla dottoressa della clinica luganese Moncucco Chiara Minelli. E non in senso fisico. Sì, perché mentre l’immunizzazione in Svizzera le viene riconosciuta, in Italia, suo Paese di residenza, no. Lo riporta il portale di notizie comasco Espansione Tv. 

Due dosi, due Stati - Minelli è residente a Maslianico e, come molti altri, oltrepassa ogni giorno il confine per lavorare nel nostro Paese. E, oltre a dividere la sua vita tra Svizzera e Italia, si è anche vaccinata un po’ qui e un po’ là. Già, perché mentre Minelli ha ricevuto la sua prima dose di vaccino in Svizzera, la seconda le è stata somministrata nel Belpaese, all’ospedale Niguarda di Milano. Pur trattandosi sempre dello stesso preparato, il vaccino di Pfizer, e pur essendo diritto di Minelli vaccinarsi sia in Italia, essendo cittadina, sia in Svizzera, lavorando qui, questa incongruenza ha portato a un caos burocratico che non le ha mai permesso di ottenere il Greenpass.

Lo stigma no vax - «Tutt’oggi, per il sistema italiano, io non ho nemmeno ricevuto la prima dose» ha spiegato Minelli al portale di notizie lombardo, lamentando inoltre di essere ingiustamente considerata «una no vax». «Ho provato in ogni modo a comunicare con gli enti e le istituzioni. Ho fatto di tutto per trasferire i documenti che certificano l’avvenuta doppia vaccinazione, ma ancora non ci sono novità sulla mia cartella», ha concluso amareggiata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LOSTALLO
6 ore
Contro la ringhiera, finisce nel prato
Ferite gravi per un'automobilista uscita di strada a Lostallo
LUGANO
8 ore
«Contenti loro, contenti tutti»
Fulvio Pelli dopo la sconfitta alle urne fa gli auguri al Polo Sportivo. «Non brontolo, staremo a vedere»
LUGANO
11 ore
Polo sportivo, ecco cosa accadrà da domani
Tutte le prossime tappe che porteranno alla costruzione del nuovo stadio e dell'intero progetto
CANTONE
12 ore
Votazioni federali: due "sì" e un "no" dal Ticino
Il 65,3% dei votanti ha dato via libera alla Legge Covid-19, mentre il 56,1% ha sostenuto l'iniziativa sugli infermieri.
LUGANO
12 ore
Paolo Beltraminelli è il nuovo presidente del PPD di Lugano
L'ex consigliere di Stato è stato nominato quest’oggi durante l'assemblea svoltasi a Pregassona
FOTO
CANTONE
17 ore
Bianco risveglio in buona parte del Ticino
A San Bernardino si misurano attualmente ben 25 centimetri di neve. Un centimetro anche a Lugano.
CANTONE / SVIZZERA
19 ore
Tre temi federali e il PSE: ancora poche ore per votare
Fino a mezzogiorno sarà possibile recarsi alle urne per esprimere la propria opinione sui tre oggetti federali.
FAIDO
1 gior
«Da sola non ce l'avrei mai fatta»
Morena Pedruzzi racconta la lunga strada per uscire dall'incubo dell'attentato di Marrakesh
FAIDO
1 gior
Marrakesh, il racconto dieci anni dopo
Morena Pedruzzi è l'unica sopravvissuta ticinese all'attentato terroristico del 2011. Si racconta in un libro
CANTONE
1 gior
L'Udc non parla con la Rsi
«Troppo parziale». I democentristi domani non commenteranno le votazioni ai microfoni di Comano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile