deposit
CANTONE
23.09.21 - 19:100
Aggiornamento : 21:02

Il biologico soffre per il Pass: «Abbiamo perso metà dei clienti»

Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà

Il ristorante vegetariano SaporiBio: «Momento difficile». E l'associazione BioTicino conferma: «Sensibilità diversa sul vaccino. Per molti non è etico o naturale»

LUGANO - Alla gastronomia Sapori Bio di Lugano il pass si è sentito, eccome. Da lunedì 13 settembre il giro d'affari «è più che dimezzato» spiega il titolare David Loss: dalla sua cucina escono piatti biologici a km zero, molto apprezzati da una clientela che, però, non ha troppo apprezzato l'obbligo del certificato.

«Alcuni ce lo hanno proprio detto» racconta Loss. «Capita di dover servire dei clienti all'esterno nonostante le temperature più basse, perché sprovvisti di pass. Una situazione che mette a disagio anche i clienti vaccinati, i quali invece possono mangiare all'interno». 

Il problema riguarderebbe anche altri ristoratori, ma Loss ammette di avere una clientela "diversamente sensibile" sul tema vaccini. Che tra gli amanti del bio e del vegan ci siano nicchie di scetticismo, non è un mistero nemmeno per Bio Ticino: l'associazione conta 420 soci, 150 aziende, con un tasso di vaccinazione «probabilmente più basso della media» spiegano. «È più di una percezione, anche se non abbiamo dati certi». 

Un dato in realtà ci sarebbe, per rendere l'idea: agli ultimi due raduni organizzati da Bio-Ticino nel Luganese e a Monte Carasso, settimana scorsa, il 30 per cento dei partecipanti si sono presentati con un tampone. «Alcuni non si vaccinano per un motivo etico, per diffidenza verso un rimedio percepito come non naturale o insicuro. Altri, perché vivono e lavorano in contesti agricoli o di montagna, e avvertono meno la necessità». 

Per GastroTicino il contraccolpo del certificato «non ha per ora interessato il grosso della ristorazione» spiega il presidente Massimo Suter. «Il problema riguarda in effetti una nicchia, che forse dovrà ripensare la propria filosofia». Qualcuno si è già inventato nuove soluzioni, puntando sulle consegne o sulla ristorazione a domicilio. Loss per ora ha ridotto le ordinazioni di prodotti freschi, in attesa di «vedere come andrà».   

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
MELIDE
6 ore
Fiamme da una canna fumaria, pompieri in azione
Il fuoco è stato domato prima che si propagasse al tetto
CANTONE
8 ore
Un paio di cose da sapere quando si prenota la terza dose
Da «Ci si può prenotare anche se vaccinati da meno di 6 mesi?» a «Siamo sicuri che mi danno il farmaco giusto?».
CANTONE
13 ore
Qualche fiocco di neve in arrivo in serata?
Sarà in ogni caso una breve parentesi. Ma la neve, fino a basse quote, potrebbe tornare durante la settimana
Lugano
1 gior
Più Donne chiede delucidazioni sul caso dell'ex funzionario del Dss
Dopo che la loro interrogazione non ha avuto seguito dai vertici, tornano con un'interpellanza che contiene 15 domande
CANTONE
1 gior
I più scattanti con il "booster" agli over16
A questa cifra vanno aggiunte le persone che si sono rivolte alle farmacie e agli studi medici
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla la musica resta spenta
Il Consiglio federale è andato incontro alle discoteche. Ma la struttura di Riazzino mantiene la propria decisione
BELLINZONA
1 gior
Il villaggio natalizio di Bellinzona solo per vaccinati e guariti
Per il mercato del sabato e i mercatini in programma varrà invece l'obbligo di mascherina
Ticino
1 gior
Ecco dove verranno posizionati i radar la prossima settimana
La polizia ricorda che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti»
CANTONE
1 gior
La cucciolata che non intenerisce gli allevatori
Il nascita di tre lupacchiotti è «una cattiva notizia» commenta l'associazione per la protezione dai predatori
LUGANO
1 gior
Obbligo di mascherina in centro a Lugano
La misura scatta domani, sabato 4 dicembre, nella zona pedonale della città
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile