Archivio Depositphotos
CANTONE / SVIZZERA
04.08.21 - 08:580
Aggiornamento : 09:34

Turismo in Ticino: gli hotel fanno meglio del 2019

A livello svizzero, nel primo semestre di quest'anno il settore è in ripresa con 11,4 milioni di pernottamenti

BELLINZONA / NEUCHÂTEL - Il settore alberghiero svizzero si è presentato in ripresa nel primo semestre, ma appare ancora lontano dai livelli pre-Covid. Il Ticino fa però discorso a sé, potendo mostrare numeri non solo in forte crescita, ma anche superiori a quelli del 2019.

Stando ai dati diffusi oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST) nel periodo gennaio-giugno nella Confederazione sono stati registrati 11,4 milioni di pernottamenti. Vi è stato un aumento del 14% rispetto allo stesso periodo del 2020, ma il dato è ancora ben lontano dai 18,8 milioni osservati nel primo semestre 2019: la flessione è del 39%.

Quest'anno il comparto è stato sostenuto dagli ospiti svizzeri (+55% a 9,2 milioni), in particolare a partire dal mese di marzo, mentre è crollata la domanda estera (-45% a 2,2 milioni; -79% rispetto al 2019). L'evoluzione dei singoli mesi si è rivelata gioco forza fortemente dipendente dalle restrizioni legate alla pandemia, con una punta del +802% per aprile. Giugno - i dati sono nuovi - presenta un incremento su base annua del 55% a 2,3 milioni di notti.

Tornando a osservare l'intero semestre, a livello di regioni turistiche dieci su tredici mostrano un aumento su base annua: il più marcato viene fatto segnare dal Ticino (+173% a 1,2 milioni), che è anche l'unica zona che mostra una crescita, pari al 27%, nel confronto con la prima parte del 2019. Il cantone italofono ha approfittato del boom della domanda indigena: +234% sull'arco di un anno.

I Grigioni segnano +6% a 2,2 milioni, ma sono ancora in perdita rispetto a 2,7 milioni del corrispondente periodo del 2019. Ancora più marcati, nel confronto con il periodo pre-crisi, sono però i cali di Berna, Vallese, Svizzera centrale e soprattutto di realtà urbane come Zurigo e Ginevra, che hanno subito un'ulteriore perdita (rispettivamente del 24% e del 31%) rispetto ai già deboli primi sei mesi 2020.

Guardando ai paesi di provenienza degli ospiti e limitando lo sguardo al confronto semestrale fra 2021 e 2020, spicca l'arretramento di tedeschi (-20%), italiani (-21%), inglesi (-84%) americani (-78%), cinesi (-92%) e cittadini dei paesi del Golfo (-75%). In contro tendenza, oltre ai francesi (+3%), sono polacchi (+137% a 118'000 notti: è ormai la quarta comunità di provenienza in ordine d'importanza), slovacchi (+29%), rumeni (+24%) e bulgari (+12%).

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
14 ore
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
CENERI
17 ore
Testa-coda sul Ceneri
Incidente sulla Cantonale oggi a mezzogiorno. La polizia è sul posto
LUGANO
1 gior
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
2 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
2 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile