Ti-Press
LUGANO
12.07.21 - 14:590

Una petizione per salvare la piscina di Carona

L'Associazione XCarona promette battaglia contro il progetto di Glamping lanciato dal Municipio.

CARONA - Il progetto di realizzare un "glamping" a cinque stelle «rivolto principalmente al turismo d'oltralpe» al posto della piscina di Carona voluto dal Municipio di Lugano non piace per nulla all'Associazione XCarona che constatata «l'assenza di disponibilità al dialogo del Municipio» ha deciso di lanciare una petizione per «salvare» la piscina comunale di Carona.

Da sempre luogo di ricreazione delle famiglie luganesi, la piscina - se dovesse andare in porto il progetto (vedi box) - smetterebbe di esistere. «Il villaggio Glamping - sottolinea XCarona - occuperà infatti la maggior parte del terreno ombreggiato, togliendo alla collettività la possibilità di usufruire di questo spazio unico ed esclusivo» e probabilmente renderà impossibile «trovare posto senza prenotare con largo anticipo».

L'associazione vuole quindi «salvaguardare un bene comune» minacciato da una privatizzazione che andrebbe unicamente «a beneficio di un partner privato e di un turismo esclusivo», privando i cittadini di una struttura particolarmente apprezzata di cui hanno sempre beneficiato famiglie e turisti di ogni rango sociale.»

XCarona è comunque conscia che la struttura «ormai vetusta» abbia bisogno di un ammodernamento. «Un investimento pubblico inferiore sarebbe però sufficiente per renderla adeguata alle nuove esigenze offrendo alla cittadinanza un servizio degno di una delle più grandi città svizzere».

Il progetto - Il progetto prevede un investimento complessivo di 7 milioni di franchi, 6 dei quali a carico della cittadinanza. ll partner privato (Turing Club Svizzero) parteciperà con un solo milione all’investimento in cambio del diritto esclusivo di superficie (in pratica la proprietà) per i prossimi 40 anni. Nella zona più pregiata del comparto che, di fatto, non sarà più disponibile per gli utenti della piscina verrebbero infatti costruiti 35 bungalow.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
vulpus 2 mesi fa su tio
Un municipio oramai allo sbando. Quale progetto viene ancora portato in avanti nell'interesse di noi cittadini? Si continua a demandare agli altri, ai privati, la soluzione dei problemi. Tanto per citarne, questo di Carona, centro sportivo, aeroporto. È un agire pericoloso che legherà mani e piedi alla città per decine e decine di anni.
MrBlack 2 mesi fa su tio
Ma raccolgono firme o raccolgono i fondi necessari? Tutti a chiedere milioni al Municipio e alla popolazione. Certo facile… Provate a raccogliere i soldini invece del solito dialogo e vedrete che è meno semplice che parlare…
F/A-19 2 mesi fa su tio
Ecco a cosa serve l’aggregazione, ad ingrassare i soliti amici ed amici degli amici. Oramai hanno il controllo del territorio e quindi si comportano da padroni assoluti.
dan007 2 mesi fa su tio
Penso che il municipio debba avere una visione per un investimento che valorizzi uno spazio che non può essere dedicato a qualche abitante della zona. Potete sempre creare un glamping e far accedere i residenti della zona a pagamento certamente come la piscina di Sorengo
Io 2 mesi fa su tio
scusate ma dove si trova questa petizione qui non ne parlano..
cle72 2 mesi fa su tio
Ah perché sperate ancora ad avere un dialogo con questo municipio? Ocio a non farli arrabbiare, dal giorno alla notte arrivano le ruspe e ciaone!!!
fama 2 mesi fa su tio
Avete pensato che aggregandosi alla grande Lugano avreste fatto un affare? Ecco i fatti ! Ingrassare unicamente la lobby del solito gruppetto di finanzieri. Vedrete il propagarsi di incetta di terreni interessanti e di gruppi finanziari "nostrani" e d'oltr'alpe! Non mollate!
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
43 min
Il permesso B? «Non è un reale domicilio»
Il Tribunale federale ha chiarito un punto importante per gli stranieri che chiedono una residenza in Ticino
FOTO
CANTONE
1 ora
Un expo virtuale ticinese, una prima mondiale
Ated-ICT Ticino e il partner ADVEPA hanno lanciato un progetto all'avanguardia per le aziende ticinesi
CANTONE
1 ora
La difesa: «L’imputato ha già pagato»
L’avvocato Ravi ha chiesto una condanna per omicidio colposo e la scarcerazione immediata.
FOTO
ASCONA
2 ore
New Orleans e Ascona, il gemellaggio celebrato da un'opera di street art
Realizzato da due sorelle valmaggesi, il dipinto verrà presentato questo sabato a suon di jazz e... jambalaya
CANTONE
3 ore
Ha ucciso per soldi? «Non è credibile»
Il processo per il delitto di Muralto del 9 aprile 2019 si è oggi riaperto con l’arringa difensiva
CANTONE
3 ore
Meno ricoverati e casi in Ticino, ma c'è un altro morto
Stabili i positivi, oggi 26. Non ci sono nuove quarantene di classe.
CANTONE
5 ore
Sui controlli dei Certificati Covid, USI e SUPSI si spaccano
Da uno scambio di note interne emerge lo scetticismo del rettore dell'USI per la "via" imboccata dalla SUPSI
CHIASSO
5 ore
Una serata test in vista di Nebiopoli
Sabato al Palapenz si terrà un "evento di test" per capire come potrà essere organizzata l'edizione 2022 del carnevale.
MURALTO/ LUGANO
7 ore
Bocche cucite sui test non fatti sul corpo della vittima
Processo per il delitto in hotel: il giudice Ermani aveva "bacchettato" il medico legale. Nessuno al momento replica.
LUGANO
8 ore
«Io non giocherò più al calcio, ma ti spacco la faccia»
Torna la violenza nel calcio regionale. Ma l'origine del male risale a tanti anni fa.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile