CS
LOCARNO
07.07.21 - 09:250

Presenti a Locarno da sessant'anni

Credit Suisse festeggia l'importante traguardo, continuando a investire sulla piazza e a rinnovarsi.

LOCARNO - La sede di Credit Suisse in centro a Locarno fu inaugurata ufficialmente il 7 luglio 1961. Anche se la presenza della banca in città risale addirittura al 1919 con l’apertura della Banca Popolare Svizzera poi acquisita da Credit Suisse. La banca continua a investire sulla piazza, rinnovando e adattando gli spazi alle mutate esigenze della clientela.

«Locarno da sempre riveste una grande importanza per Credit Suisse», rimarca il responsabile dell'Area di Mercato Michele Andina. «Pochi anni fa abbiamo completamente rinnovato la sede di via Ciseri e anche oggi continuiamo a investire per offrire ai nostri clienti privati e aziendali tutti i nostri servizi in un ambiente moderno e funzionale. Inoltre, rivolgiamo particolare attenzione allo sviluppo della nostra offerta digitale».

Arte in banca - Come in tutte le succursali della banca anche a Locarno sono esposte opere della collezione d’arte di Credit Suisse. In banca trova posto un grande insieme di dipinti dell’artista locarnese Pierre Casé insieme a un’importante scultura di bronzo di Nag Arnoldi. In totale un centinaio di opere di artisti locali come Aglaia Haritz, Ivana Falconi, Marco Verzasconi e di artisti proveniente dall’intera Svizzera fa ora parte integrante della succursale.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
TERRE DI PEDEMONTE
5 ore
Cede la staccionata, un 73enne cade da un ponte
L'infortunio si è verificato oggi a Verscio. La vita dell'uomo è in pericolo
CANTONE
6 ore
«Test gratuiti fino al 31 ottobre»
Il parere del Governo ticinese in merito alla proposta posta in consultazione dal Consiglio federale
CANTONE
9 ore
«Ci hanno dato un contentino»
L'esperto di sanità Bruno Cereghetti non è contento dello "sconto" delle assicurazioni malattia. L'analisi e le critiche
CANTONE
11 ore
Pochi centesimi in meno al mese: «Un timido passo, ma nella giusta direzione»
Il DSS ha commentato il leggerissimo calo dei premi di cassa malati per il 2022.
CANTONE
12 ore
Multe illegali per 28'800 franchi, ma niente rimborsi
«Sono stati sottratti illegalmente 28'800 franchi a 288 cittadini», così il copresidente del PS Fabrizio Sirica.
LAMONE
15 ore
Investito da un'auto: il ciclista 81enne non ce l'ha fatta
L'anziano era stato vittima di un incidente il 14 settembre in via Cantonale a Lamone.
CANTONE
16 ore
Covid in Ticino, 26 casi e ricoverati stabili
Non ci sono nuovi decessi né nuove quarantene di classe. Fermi a quota 18 gli ospedalizzati.
FOTO
BELLINZONA
19 ore
È stata un'estate complicata per gli animali selvatici
Tra aprile e fine agosto la Spab ha dovuto soccorrere un «numero impressionante» di bestiole in difficoltà.
BELLINZONA
21 ore
Forse c'è la svolta per i due "mostri"
Palazzine lasciate a metà in Viale Olgiati: tutto fermo da inizio 2019. Proprietaria vicina alla cessione del progetto.
CANTONE
21 ore
Aghi, inchiostro e quel vuoto (formativo) da colmare
Per diventare tatuatore a oggi non esiste alcuna formazione regolamentata e ufficialmente riconosciuta.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile