Ti-Press
Lettera anonima contro Galeazzi.
CANTONE
02.07.21 - 12:020

Insulti e minacce contro Tiziano Galeazzi

Il Gran Consigliere ha ricevuto una lettera anonima dai toni minacciosi per le sue posizioni riguardanti l’ex Macello.

Sulla missiva: «In altri tempi si gambizzava senza parole». La replica di Galeazzi: «Niente denuncia, non vale la pena spendere i soldi dei contribuenti per queste persone».

LUGANO - Tiziano Galeazzi è da sempre in prima linea nelle vicende legate all’ex Macello di Lugano. Il parlamentare dell’UDC, membro della Commissione Sanità e Sicurezza sociale del Gran Consiglio, aveva pure firmato un rapporto riguardante la futura sede da destinare al CSOA e un eventuale migrazione dell’autogestione in un’altra località ticinese. Un rapporto che però, a seguito del patatrac del 29 maggio con lo sgombero e la demolizione dell’ex Macello, è finito un po’ in secondo piano. 

Il Gran Consigliere UDC - così come il suo partito - si è sempre schierato dalla parte del Municipio ed è tra i sostenitori dell’iniziativa “Adess Basta”. Posizione nette che hanno probabilmente infastidito qualcuno, che negli scorsi giorni ha deciso di scrivere una lettera minatoria a Galeazzi.

La missiva, condivisa su Facebook dallo stesso consigliere comunale luganese (vedi sotto), riporta svariati insulti e la minaccia «di gambizzare senza parole» che riporta a un oscuro passato non troppo lontano. «L’artista si è impegnato a scriverla con il pc, peccato che non abbia avuto le palle di firmarla», scrive un arrabbiato Galeazzi, precisando che benché l’idea di fare una denuncia penale contro gli ignoti al Ministero pubblico gli sia balenata in mente, «non vale la pena spendere i soldi dei contribuenti per queste persone». «Firmate l’iniziativa e diamo loro una risposta democratica alle urne»


Facebook

Anche per quanto riguarda il futuro dell’ex Macello, Galeazzi chiude le porte a ogni compromesso. «È con queste persone che dovremmo raggiungerlo?», si domanda retoricamente su Facebook. «Personalmente mi sono impegnato a livello cantonale per trovare delle soluzioni, sempre in modo civile e pacato. Vale ancora la pena? Non credo, meglio utilizzare le forze per problemi cantonali più importanti».

Facebook
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
9 min
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
39 min
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CANTONE
2 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
3 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
9 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
9 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
9 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
20 ore
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
1 gior
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
1 gior
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile