Ti Press
MENDRISIO
21.06.21 - 06:000
Aggiornamento : 13:04

«È un caso isolato, il disagio sociale non c'entra»

Il capo dicastero sicurezza pubblica Samuel Maffi commenta i fatti accaduti venerdì notte nel parco di Villa Argentina.

Le segnalazioni per sporcizia e rumori notturni molesti sono in aumento. Il Municipio ha predisposto più controlli, ma per ora ci si limita alla prevenzione.

MENDRISIO - Il fatto di cronaca di venerdì notte nel parco di Villa Argentina a Mendrisio, dove è avvenuto uno scontro fra alcuni studenti dell'Accademia di architettura e alcuni agenti della polizia, è un episodio isolato e non una conseguenza diretta di un disagio sociale. Una festa finita male, insomma. A sostenerlo è il capo dicastero sicurezza pubblica Samuel Maffi.

Negli ultimi mesi il parco era già finito nel centro del mirino a causa di notevoli assembramenti di persone, in barba alle restrizioni imposte dalle autorità. Ora un nuovo caso, seppur diverso per natura e gravità. «Non c'è un grosso problema di ordine pubblico, anche perché è la prima volta che riscontriamo qualcosa del genere. È però vero - ammette il municipale - che negli ultimi tempi, con la fase di riapertura e la stagione sempre più calda, le tematiche legate a littering, rumori molesti e schiamazzi notturni sono aumentate».

Proprio con l'obiettivo di contenere queste problematiche, l'esecutivo momò ha deciso di mettere in campo varie strategie: più controlli di polizia, l'ingaggio degli operatori di prossimità e la presenza dei City Angels. In modo da invitare gli avventori del parco - talvolta fino a 200 giovani -, raggiunto un determinato orario, a lasciare il sedime. Il tutto in nome della prevenzione. Nessuna repressione, quindi al momento. Maffi esclude infatti la possibilità che si possa ricorrere alla chiusura del parco durante le ore notturne. «Anche perché - sottolinea - si tratta di un parco aperto in cui non è possibile chiudere semplicemente un cancello». 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
In arrivo un'altra ondata di (forti) piogge
Le precipitazioni toccheranno soprattutto il Ticino meridionale, dove fino a giovedì sono attesi 100 millimetri d'acqua
CANTONE / SVIZZERA
3 ore
Panne sulla rete Swisscom: problema risolto
Diversi utenti segnalavano l'interruzione della connessione internet e di altri servizi
CONFINE
3 ore
Como, il cantiere crea-caos sull'A9 è stato tolto
La retromarcia di Autostrade dopo il lunedì d'inferno. I lavori, però, ripartiranno a breve
FAIDO
3 ore
Si cerca Aligi Campi
L'uomo, 86 anni, ha fatto perdere le sue tracce nel tardo pomeriggio di ieri sui monti di Bodio
CANTONE
4 ore
I nuovi positivi sono 28
Negli ospedali sono ricoverate 9 persone a causa del virus
CANTONE
7 ore
Se l'albergo diventa un po' "casa mia"
Diversi i progetti di nuove strutture turistiche che cercano finanziatori attraverso il crowdfunding
CANTONE
9 ore
La Delta non ferma i set ticinesi
In arrivo altre tre produzioni importanti. La Ticino Film Commission: «Richiesta aumentata con la pandemia»
CANTONE
9 ore
«Con le tende forate, ma tanta voglia di vacanza»
Il maltempo non frena i campeggiatori. In Ticino le cancellazioni ci sono, ma meno del previsto.
LUGANO
16 ore
Fischi a Valenzano Rossi: il PLR Lugano li condanna «fermamente»
La sezione cittadina ha espresso «massima solidarietà» alla municipale contestata il 1° d'agosto.
LUGANO
20 ore
«Non la prendo sul personale»
Karin Valenzano Rossi fischiata in piazza Riforma si toglie qualche sassolino dalla scarpa
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile