keystone
CANTONE
12.06.21 - 00:300

«Il certificato Covid non deve diventare un mostro burocratico»

HotellerieSuisse accoglie con favore il ripristino della libertà di viaggiare.

Tuttavia ritiene che l'uso del covid pass a livello nazionale debba essere ridotto al minimo.

LUGANO - Il Consiglio federale ha presentato ulteriori fasi di riapertura, ora in consultazione presso i Cantoni. Ha inoltre adeguato i regolamenti sui viaggi a quelli dell’UE.

«Questa fase verso il ripristino della libertà di viaggiare è una condizione importante per la ripresa del turismo» ha sottolineato HotellerieSuisse che accoglie «in linea di principio» con favore le decisioni odierne, ma chiede disposizioni chiare e non «una giungla burocratica».

«Le facilitazioni nei viaggi internazionali costituiscono un punto di svolta e un passo importante per la ripresa del turismo in Svizzera», afferma Andreas Züllig, presidente di HotellerieSuisse. «Ora sarà importante rafforzare rapidamente il marketing della Svizzera come destinazione turistica e anche il Consiglio federale e le autorità hanno un ruolo importante, in quanto una comunicazione positiva da parte loro sulle vacanze in Svizzera aiuterebbe ad aumentare la fiducia degli ospiti», prosegue.

HotellerieSuisse chiede inoltre che non solo le persone vaccinate, ma anche quelle guarite e testate provenienti da Paesi terzi siano autorizzate a entrare nel nostro Paese.

Limitare l’uso del certificato COVID - In linea di principio, HotellerieSuisse accoglie con favore l’introduzione dei certificati COVID, «soprattutto perché ciò consente di migliorare la libertà di viaggiare».

Considerata l’attuale situazione epidemiologica, l'associazione di categoria ritiene però che il loro uso a livello nazionale debba essere ridotto al minimo. «Se il certificato viene usato volontariamente, le misure di protezione devono decadere del tutto», viene precisato.

Il Consiglio federale è esortato a non prevedere «eccezioni situazionali al riguardo mantenendo di volta in volta misure circostanziate». «Altrimenti, si va incontro a un "mostro" burocratico che sarà difficile da mettere in atto. Il certificato deve inoltre essere temporaneo e non deve diventare permanente».

«Anticipare gli allentamenti» - In considerazione degli attuali sviluppi, HotellerieSuisse trova che le modifiche debbano entrare in vigore prima del 28 giugno, quindi si augura decisioni «più rapide al fine di aumentare la sicurezza di pianificazione degli ospiti, soprattutto per i matrimoni e gli eventi aziendali».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MENDRISIO
4 ore
«Salverei il mio rosso che è stato servito anche alla Casa Bianca»
Novantadue anni lui, 190 l'azienda. Cesare Valsangiacomo racconta perché l'attuale non è la stagione più difficile
LUGANO
4 ore
Festa non autorizzata nel parco di Villa Saroli
La scorsa notte la polizia è intervenuta per disperdere oltre un centinaio di giovani e ripristinare la quiete pubblica
CANTONE
7 ore
Caso Eitan: «Nessun controllo dalla Polizia cantonale»
La precisazione dopo la fuga passata dallo scalo di Agno: «Non siamo stati noi a intervenire»
CANTONE / BERNA
7 ore
«Noi donne non rendiamo meno degli uomini. Nè sul lavoro, nè a casa»
Sindacati e organizzazioni femministe a Berna contro la riforma dell'AVS.
LUGANO
13 ore
Il nonno di Eitan fermato dalla polizia ticinese per un controllo
Poche le informazioni invece sul misterioso guidatore che ha accompagnato i due all'aeroporto.
BELLINZONA
13 ore
Il Palazzo delle Orsoline e la fontana si accendono di arancione
La settimana d’azione “Sicurezza dei pazienti 2021”, appena terminata, mira a sensibilizzare l'opinione pubblica
LUGANO
14 ore
Premi svizzeri di musica consegnati al LAC
Alla cerimonia era presente anche il Consigliere federale Alain Berset
LUGANO
1 gior
Eitan in aeroporto: «Non potevamo saperlo»
Lugano-Airport si smarca sul caso del piccolo sopravvissuto alla tragedia del Mottarone
CANTONE
1 gior
Un'altra settimana di radar
Ecco dove rischierete di essere "flashati" da lunedì
CANTONE
1 gior
Il settore turistico ticinese ha retto il duro colpo della pandemia
Le autorità fanno il punto della situazione: i pernottamenti sono aumentati, anche grazie a campagne e promozioni
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile