Immobili
Veicoli
tipress
LOCARNO
11.06.21 - 06:300

Anche Schindler taglia: «A rischio 40 posti»

Il sindacato Ocst punta il dito contro il colosso degli ascensori: «Nessuna apertura al dialogo»

L'azienda però non fornisce numeri locali: entro fine anno «è prevista una leggera riduzione degli effettivi» tramite soprattutto riallocazioni e pensionamenti

LOCARNO - Una cinquantina qui, una quarantina là. Brutte notizie sul tavolo del sindaco di Locarno, in questi giorni: oltre all'addio di Novartis - con soppressione di 50 posti di lavoro entro il 2023 - un altro dossier spinoso è quello della Schindler di via della Pace.

Il colosso degli ascensori ha iniziato un percorso di riorganizzazione che - avvertono i sindacati - prevederebbe il taglio di 40 posti di lavoro entro fine anno. Secondo l'Ocst, che cita fonti interne all'azienda, a essere colpiti sarebbero soprattutto impiegati amministrativi.

L'azienda contattata non fornisce numeri, ma parla di «una leggera riduzione degli effettivi» in vista. «La riduzione avverrà per lo più tramite riallocazioni, pensionamenti e prepensionamenti». Nell'ambito della riorganizzazione - comunicata la scorsa estate - lo stabilimento di Locarno «assumerà il ruolo di centro di competenza nel campo dell’elettronica, spostandosi dalle attività di natura più logistica». 

Le voci parlano di un obiettivo di 350 dipendenti fissi, rispetto ai 390 attuali. Insomma non proprio bruscolini. Ma l'azienda - che impiega 66mila collaboratori nel mondo, 5mila in Svizzera - non fornisce cifre regionali e sottolinea come «rispetto al numero totale dei collaboratori la fluttuazione rimane comunque contenuta». 

È comunque abbastanza per fare infuriare i sindacati - Unia e Ocst - che da alcuni giorni hanno organizzato un volantinaggio ai cancelli dell'azienda. Marco Pellegrini (Ocst) accusa il colosso di «mancanza di collaborazione» e di avere «creato un clima di grande preoccupazione tra i dipendenti». A inizio mese Schindler ha risposto picche alla richiesta di aprire un tavolo di consultazione. «È un peccato, e non capiamo questo atteggiamento di chiusura» chiosa il sindacalista. «Se non hanno nulla da nascondere, ci incontrino e spieghino come stanno le cose. I dipendenti - alcuni in azienda da decenni - hanno diritto di sapere».  

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
PURA / CASLANO
4 ore
Scontro tra più auto: due feriti, di cui uno grave
È successo questa mattina poco prima delle 11 in via Colombera a Pura
CANTONE
7 ore
In Ticino aumentano i ricoverati e c'è un nuovo decesso
Salgono i pazienti Covid ospedalizzati a causa del virus, ora 163, di cui 17 in cure intense.
CANTONE
1 gior
1348 nuovi positivi e un decesso in Ticino
Sono 158 i pazienti ricoverati, 16 dei quali si trovano in cure intense
AIROLO
1 gior
Sorpasso nel tunnel del San Gottardo, automobilista condannato
Un cittadino degli Emirati Arabi è stato sanzionato per la manovra compiuta lo scorso 24 novembre
LUGANO
1 gior
Davide Enderlin a processo
L'ex consigliere comunale luganese è stato rinviato a giudizio e dovrà rispondere di illeciti per oltre 3 milioni
ARBEDO-CASTIONE
1 gior
Il Motel Castione affonda schiacciato dall'Iva
Negli scorsi giorni la società ha depositato i bilanci, oggi lo stop intimato dal Cantone
CANTONE
2 gior
Ecco i prossimi radar, molti nel Luganese
La lista dei controlli della velocità annunciati per la settimana dal 24 al 30 gennaio
CANTONE
2 gior
Mancata riscossione dell'IVA: «Non devono essere i conducenti a risarcirla»
L'invio di un complemento di fattura dopo circa cinque anni ha fatto storcere il naso a molti.
FOTO
LUGANO
2 gior
«Ringrazio tutto il personale sanitario»
Il presidente della Confederazione ha parlato con i medici e gli infermieri in prima linea nella lotta al Covid-19.
CANTONE
2 gior
«Bene gli applausi agli infermieri, ma diamogli anche 6'000 franchi»
L'MPS ha presentato una serie di emendamenti al Preventivo 2022 focalizzati su sanità, dumping e disoccupazione
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile