TI-Press
LUGANO
01.06.21 - 10:230

Vai al lavoro in bici e guadagni “Bikecoin"

Chi si reca in ufficio con la due ruote verrà premiato: «Un assiduo ciclista può guadagnare anche 50 franchi al mese».

Il progetto pilota per incentivare questo tipo di mobilità lenta parte oggi e si concluderà a ottobre. Si tratta di una prima Svizzera.

LUGANO - «Vai al lavoro in bici e guadagni “Bikecoin"». È questa la nuova misura del Piano comprensoriale della mobilità aziendale del Centro di Lugano che prende avvio oggi con il sostegno della Città. «Si tratta di un progetto pilota d’incentivazione all’utilizzo della bicicletta per i tragitti casa-lavoro. Andando al lavoro in bicicletta i collaboratori delle aziende aderenti al progetto potranno guadagnare tramite l’app Mobalt». Il progetto è una prima in Svizzera.

Il Piano comprensoriale di mobilità aziendale di Lugano Centro, iniziato nel 2016 e aggiornato costantemente da Mobitrends SA su mandato della Città di Lugano, ha mostrato che «circa un terzo dei lavoratori abita in un raggio di tre chilometri dalla propria sede di lavoro», ma «solo il 3% di loro, prima della pandemia, sceglieva la bicicletta per recarsi al lavoro».

Premiato il tragitto casa-lavoro in bici

La flessione nell’utilizzo del trasporto pubblico indotta dalla pandemia, il traffico cittadino tornato intenso nonostante il telelavoro obbligatorio e la concomitante ascesa della diffusione della bicicletta (in particolare nella versione elettrica), oltre all’accresciuta sensibilità delle aziende nel sostenere delle soluzioni alternative all’utilizzo dell’automobile privata tra i collaboratori, hanno portato Mobitrends a proporre un nuovo modello d’incentivazione della bicicletta. Il progetto pilota, che coinvolge alcune aziende del centro cittadino, mira a premiare i lavoratori che salgono sui pedali per effettuare il proprio tragitto casa-lavoro.

Tramite l’app di gestione e promozione della mobilità aziendale Mobalt, i partecipanti tracceranno i propri percorsi con il GPS, raccogliendo dei punti (Bikecoin) in base al numero di tragitti e ai chilometri effettuati in bicicletta, sia elettrica che convenzionale, permettendo di generare delle classifiche al livello aziendale e interaziendale. Ogni azienda stabilisce come e quanto gratificare il proprio collaboratore, dando un valore specifico ai punti raccolti. «Verosimilmente, un assiduo lavoratore-ciclista potrà guadagnare tra i 30 e i 50 franchi al mese». Per stimolare ulteriormente l’adesione, verrà organizzato anche un concorso generale di comparto con dei piccoli premi.

Strumento di promozione e pianificazione dei percorsi ciclabili

In un periodo molto delicato per la definizione delle priorità pubbliche, la Città di Lugano ha deciso di puntare anche sulla mobilità sostenibile e cofinanziare lo sviluppo dell’app Mobalt. Quale contropartita, la Città avrà la possibilità di analizzare, in forma anonima e aggregata, i percorsi georeferenziati raccolti dai partecipanti, approfondendo e migliorando la pianificazione delle piste ciclabili cittadine.

Una decina di aziende coinvolte

La partecipazione alla sperimentazione è stata finora confermata da una decina di aziende, tra cui, oltre all’Amministrazione comunale della Città di Lugano, Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA, Radiotelevisione svizzera di lingua italiana – RSI, Croce Verde Lugano, Lemanik Invest SA, e altre dei settori sociosanitario, bancario e della formazione che aderiranno nei prossimi mesi con l’allentamento delle misure di contenimento della pandemia.

Tanti obiettivi

Gli obiettivi del programma "Bikecoin" sono molteplici: stimolare i collaboratori delle aziende a recarsi in modo sostenibile sul luogo di lavoro tramite un incentivo economico, potendo anche confrontarsi in modo giocoso con i colleghi; dedicare alle aziende un programma di incentivazione, integrabile nella propria politica di mobilità aziendale, finalizzato all’utilizzo della bicicletta e non al semplice acquisto; infine, dotare i Comuni di uno strumento di promozione e pianificazione della mobilità ciclabile per i tragitti casa-lavoro, dove le esigenze di trasferimento dall’automobile ad altri mezzi di trasporto sono maggiori, in particolare nelle ore di punta caratterizzate da congestionamenti stradali. I Comuni possono integrare in Bikecoin anche forme di promozione dell’economia locale (p.es. buoni acquisto), risultate essenziali a seguito degli effetti della pandemia.

Giornata mondiale della bicicletta

L’iniziativa prenderà avvio con il mese di giugno, sottolineando la giornata mondiale della bicicletta di giovedì 3. Il progetto pilota si concluderà a fine ottobre 2021 e permetterà di valutare il successo della proposta e il suo proseguimento. Le aziende interessate a partecipare o a ricevere ulteriori informazioni, possono rivolgersi all’indirizzo e-mail info@mobalt.ch o chiamare il numero +41 77 453 90 26. Alcuni comuni e aziende al di fuori della Città di Lugano hanno già manifestato interesse e nel corso dell’estate potrebbero prendere avvio nuovi progetti.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 3 mesi fa su tio
Datemi i “Bikecoin" che compro la bici ;-)
Frankeat 3 mesi fa su tio
Datemi uno spogliatoio con doccia, che lo faccio volentieri. Senza è impensabile.
egi47 3 mesi fa su tio
Al posto di regalare soldi che sicuramente sfrutteranno solo i furbi, é meglio usarli per più piste ciclabili visto che i marciapiedi sono sfruttati più dai ciclisti e monopattinari che dai pedoni. Lugano é ancora molto indietro per le biciclette.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
32 min
Stabili positivi e ricoverati, ma c'è un nuovo morto
I pazienti Covid restano 19, di cui 7 si trovano in terapia intensiva.
CANTONE
1 ora
«La lentezza degli aiuti da parte delle autorità è costata vite umane»
Le riflessioni del Segretario UNIA Ticino, Giangiorgio Gargantini, a oltre un anno e mezzo dall'inizio della pandemia.
FOTO
BELLINZONA
3 ore
Violento scontro tra auto e muro durante la notte
L'incidente è avvenuto intorno all'una di mattino sulla cantonale.
CANTONE
4 ore
Gioco erotico o assassinio? Al via il processo sul delitto al La Palma
Alla sbarra un 31enne tedesco che dovrà rispondere dell'omicidio della sua compagna inglese di 22 anni.
CANTONE
4 ore
Dal vaccino alla poppata, una traversata lunga 9 mesi
Le risposte del Primario di ginecologia e del Pediatra neonatologo ai dubbi che assillano le donne incinte
CANOBBIO
10 ore
“Tutti in gioco” è sempre più in partita tra divertimento e Vip
 «È una grande gioia» spiega l'ideatrice Simona Gennari «vedere i progressi di tutti gli allievi»
CANTONE
13 ore
«Vogliamo che Agno diventi lo scalo dei furbi?»
Giancarlo Seitz sulla sicurezza dello scalo luganese: «Da due anni non c'è più nemmeno la Polizia cantonale».
FOTO
CANTONE / SVIZZERA
14 ore
L'estate sta finendo... è arrivata la prima neve
In Ticino il limite delle nevicate è sceso a 2'200 metri. A Goms, in Vallese, qualche fiocco è arrivato a 1'300 metri
LUGANO
16 ore
«Hanno lanciato sassi, per questo gli agenti hanno sparato»
Il Comandante della polizia di Lugano: «Tutta l'operazione si è svolta nel rispetto delle norme di proporzionalità».
CANTONE
17 ore
Semine e Locarno, nessun arbitro per tre settimane
La Commissione arbitrale della FTC ha deciso che non invierà fischietti fino al 10 ottobre.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile