Tipress
CANTONE
26.05.21 - 19:010
Aggiornamento : 21:05

Festival meno in profondo rosso: «Queste decisioni sono per noi ossigeno»

Se prima si prevedeva un milione di deficit, ora l'impatto economico delle restrizioni dovrebbe risultare meno pesante.

Tanta la voglia di normalità, anche tra mille incognite. Rinunciare «significherebbe un danno reputazionale enorme».

LOCARNO - Grandi eventi all’orizzonte. Secondo quanto deciso oggi dal Consiglio Federale, dal primo luglio sarà di nuovo possibile lo svolgimento di manifestazioni di larga portata, con migliaia di partecipanti. Le regole da rispettare saranno però numerose (vedi box in coda all'intervista). Per meglio capire cosa aspettarci dalla calda estate ticinese, Tio/20 minuti ha interpellato Raphaël Brunschwig, direttore operativo del Film Festival di Locarno.

Siete soddisfatti di quanto deciso da Berna?
«Sì, molto. Questi allentamenti premiano la strategia, voluta da tutti noi, di lavorare quest’anno solo ad un piano A. Ora abbiamo sicuramente più libertà per la visione dei film in piazza. Se normalmente possiamo ospitare un massimo di 8’000 persone, con queste restrizioni dovremmo riuscire ad arrivare alle 5’000. Ci sono poi altre sale e attività collaterali come la rotonda, e lì ci sono tutta una serie di incognite». 

Cosa significherebbe non fare un Festival vero e proprio quest’anno?
«Causerebbe un danno reputazionale enorme. Cannes è stato confermato per luglio, e Venezia a seguire. Sarebbe inspiegabile che Locarno non possa avere luogo per il secondo anno di fila. Ne lederebbe l’attrattiva artistica sul piano internazionale». 

Sono sostenibili queste restrizioni dal punto di vista economico?
«Sulla base delle disposizioni che pensavamo fossero confermate fino a ieri, avevamo previsto di andare incontro a un deficit importante, pari a un milione su un budget di 15, dato dalla diminuzione prevista sulla biglietteria. Le decisioni di oggi sono ossigeno in questo senso, perché contiamo di poter alleggerire questa cifra».

Quali sono i vostri piani per La Rotonda? 
«Il problema è sicuramente l’obbligo di consumare da seduti. Bisogna capire se un progetto di questo tipo è sostenibile, perché bisognerebbe riempire l’area di tavoli. Noi comunque stiamo lavorando a un festival il più normale possibile»

Ecco le condizioni previste per gli eventi che si terranno durante il mese di luglio

Al chiuso il limite è di 3’000 persone, che salgono a 5'000, se sedute, all’aperto, fino a una capienza massima di due terzi degli spazi. Più complicate le disposizioni per gli eventi all’esterno e in piedi, come gli openair: in questo caso sono permessi 3’000 partecipanti, con capienza dimezzata e obbligo di mascherina. L’accesso alle grandi manifestazioni sarà inoltre limitato alle persone completamente vaccinate, guarite dal virus oppure risultate negative a un test.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
39 min
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
TENERO
2 ore
In spiaggia anche in inverno
Ripartire da una disavventura? Capita al bagno pubblico, colpito pesantemente dal maltempo lo scorso luglio.
LUGANO
4 ore
Tassisti aggrediti dal branco
Un pestaggio è avvenuto sabato notte in Via Pretorio: due persone sono rimaste lievemente ferite.
MENDRISIO
6 ore
Colpo di scena: Ligornetto riapre al traffico in transito
La misura non potrà essere attuata, fintanto che il TF non si sarà espresso sull'effetto sospensivo richiesto da Stabio
LOCARNO
7 ore
Un nuovo futuro per il Grand Hotel Locarno
L'edificio costruito fra il 1874 e il 1876 diverrà una moderna struttura alberghiera.
LUGANO
9 ore
«I contrari non hanno capito un tubo»
Il Municipio di Lugano dice la sua nella campagna sul Polo Sportivo. Sparando a zero sugli oppositori
CANTONE
11 ore
In Ticino altri 20 contagi
Aumentano leggermente i nuovi positivi. Il bollettino del medico cantonale
LUGANO
13 ore
Aeroplanini attorno al carcere
Gli appassionati di modellismo aereo entrano in "rotta di collisione" con la Stampa. È già successo un incidente
CONFINE
14 ore
Da Amsterdam a Milano con 5 kg di fumo
Un 57enne è stato fermato al valico di Brogeda grazie al fiuto del cane "Anima".
CANTONE
15 ore
«Duecento invitati, come un matrimonio etero»
A un mese dal referendum, in Ticino le coppie gay si preparano a un'estate di matrimoni. Ma servirà pazienza
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile