tipress
Un momento dell'esercitazione avvenuta nel 2016.
CANTONE
05.05.21 - 16:460

Un cataclisma tra Ticino e Varesotto

È solo un'esercitazione: l'esercito si sta preparando

QUINTO - È il 2022. Una calamità naturale colpisce il Ticino e il Varesotto, in occasione di un'importante conferenza di richiamo internazionale. Che fare? È lo scenario che l'esercito svizzero e quello italiano si preparano ad affrontare, in vista della maxi esercitazione Odescalchi che avrà luogo l'anno prossimo tra Bassa Leventina, Alto Mendrisiotto, Malcantone e Luinese. 

Oggi a Quinto si sono incontrati i vertici della Divisione territoriale 3 e del comando delle truppe alpine di Bolzano, assieme ai rappresentanti della protezione civile e della popolazione, per studiare i dettagli dell'operazione. L'appuntamento è fissato a giugno dell'anno prossimo. 

«Attendere una crisi per conoscersi operativamente e costruire rapporti di stima e rispetto reciproci sarebbe troppo tardi. Per questo motivo gli incontri regolari avvenuti bilateralmente negli ultimi anni, così come quello odierno, rappresentano un caposaldo per il successo di un intervento congiunto in caso di necessità» ha dichiarato il divisionario Lucas Caduff, comandante della divisione territoriale 3. «Questo incontro permette di valutare ogni fase dell’esercitazione» ha spiegato il brigadiere Stefano Laffranchini, sostituto del comandante della divisione territoriale 3.

«Il fatto che ogni scenario venga analizzato dai rappresentanti delle organizzazioni civili e militari, permette di riconoscere i differenti bisogni, evidenziare le diverse sensibilità e correggere quanto pianificato, affinché quanto si presenterà a chi è chiamato ad intervenire sia il più reale possibile» ha chiosato Laffranchini. L’esercitazione del prossimo anno segue quella tenutasi nel 2016 nelle regioni del Mendrisiotto e del Comasco. In quell’occasione si è simulato un grave incidente chimico avvenuto alla stazione internazionale di Chiasso. Da parte ticinese, l’esercitazione “ODESCALCHI” sarà condotta dallo Stato maggiore cantonale di condotta. Da parte italiana, le unità militari impiegate si rapporteranno alla Protezione civile italiana e agli enti locali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE / SVIZZERA
2 ore
Il Ticino perderà due deputati... nel 2051
Colpa del calo della popolazione. La previsione dei politologi
CANTONE
3 ore
«L’ha strangolata, non erano tipi da asfissia erotica»
Nel processo per il delitto di Muralto, la procuratrice ha ribadito che la versione dell’imputato è «una menzogna».
CANTONE
5 ore
Il delitto in hotel, poi tutta una serie di menzogne
Si è riaperto con la requisitoria il processo nei confronti del 32enne accusato di assassinio
CANTONE
6 ore
Controlli di polizia nella fascia di confine
Si tratta di una campagna congiunta che mira a rendere le strade più sicure. Avrà luogo domani.
CANTONE
6 ore
In Ticino altri 27 contagi
Un paziente è stato dimesso dall'ospedale. Resta stabile l'occupazione delle cure intense
AGNO
10 ore
Alla ricerca della falla da cui il nonno di Eitan è volato via
Non si spegne la polemica sui controlli doganali all'aeroporto di Lugano
CANTONE
10 ore
Ticinesi in cerca di casa: a pochi metri da dove sono nati e mai in città
Quando si tratta di cambiare casa, tendiamo a restare vicino ai nostri luoghi. Ecco i risultati di uno studio Swiss Life
CANTONE
20 ore
Si vota sui contratti di affitto, iniziativa salvagente o «inutile»?
Il prossimo 26 settembre il popolo dovrà esprimersi sull'iniziativa cantonale sulle pigioni.
LUGANO
22 ore
Il nuovo sindaco di Lugano è Michele Foletti
Alle 18 scadeva il termine per presentare la propria candidatura, ma nessuno (come da previsioni) si è fatto avanti.
MURALTO/ LUGANO
22 ore
Urla in piena notte e disordine ovunque
Morte in albergo: la coppia della stanza adiacente alla 501 riferisce di una lite in cui si parlava di soldi.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile