TiPress - foto d'archivio
LUGANO
17.04.21 - 08:000
Aggiornamento : 10:23

Quel roaming di troppo che si mette tra Lugano e Campione

Questa volta non sono i debiti a mettere il dito tra i due comuni, ma un segnale troppo intenso

Il Cantone ha chiesto l'intervento delle Autorità federali, che si occuperanno ora di «intervenire presso l'autorità italiana competente».

LUGANO - «Benvenuto in Italia». A qualcuno sarà capitato, mentre passeggiava per le vie di Lugano o si rilassava alla Foce, di ricevere dal proprio operatore telefonico l'Sms che annuncia i servizi di roaming. Il telefono si è allacciato a una rete italiana. Strano, molto strano. Tanto che la questione è stata portata sul tavolo del Governo (con un'interrogazione del leghista Andrea Censi e cofirmatari).

Il Consiglio di Stato fa quindi sapere di essere venuto a conoscenza della «possibile presenza di un segnale tangibile proveniente da un operatore estero» e di avere «immediatamente intrapreso i passi necessari per verificarne la conformità con le competenti Autorità federali e con il Comune di Campione d'Italia». Già, perché il segnale "incriminato" che si impossessa dei cellulari ticinesi proviene proprio da lì.

Ad attirare l'attenzione, dunque, è stato il fatto che il segnale fosse «potenzialmente di un'intensità tale da "competere" o sovrastare quello degli operatori svizzeri in un'area ben servita quale il centro di Lugano». Ecco quindi che il Governo si è attivato e ha raccolto «informazioni utili» che ha inoltrato all'Ufficio federale delle comunicazioni (UFCOM), che ha organizzato dei sopralluoghi l'11 marzo.

Cosa ne è emerso? «L'UFCOM osserva che la maggior parte delle intensità di campo misurate per taluni servizi radio sono troppo alte e conclude che "la stazione base in discussione è situata in modo tale da coprire non solo Campione d'Italia ma anche aree più distanti"». Risultato? «L'UFCOM interverrà presso l'autorità italiana competente».

A questo punto il Consiglio di Stato - seppur non comprenda i motivi che hanno portato un operatore italiano ad attivare un'antenna nell'enclave e «non è a conoscenza delle autorizzazioni a tal proposito rilasciate» - si dice «fiducioso che l'Autorità federale valuterà in modo accorto e critico la presenza di un'eventuale non conformità degli accordi internazionali e, se del caso, intraprenderà le necessarie azioni a tutela degli utenti ticinesi di telefonia mobile».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tfabius 5 mesi fa su tio
Ovunque si Viaggi lungo I confini si intersecano i segnali di 2 o più paesi, basta vedere a a Basilea ... Per evitare di andare in roaming basterebbe selezionare manualmente il proprio operatore sul cellulare, così si eviterebbe qualunque tipo di roaming. Certo se anche la Svizzera decidesse di fare parte del roaming europeo come fanno già da sempre altri paesi come il Lichstenstein, la Norvegia, l'Islanda che non fanno parte della UE ma beneficiano di roaming gratuito in tutti i paesi Ue...e viceversa,. Un italiano può andare in Lichedtestein o in Norvegia e telefonare e navigare senza roaming ...ma non in Svizzera...ovviamente vale anche il contrario. Lo sapevate? Se la Svizzera entrasse nelgli accordi roaming UE Questo porterebbe grandi vantaggI per tutti, svizzeri e italiani. Le autorità cantonali e non solo quelle, invece di lamentarsi, perché non spingono in tal senso?? Pensateci.....meglio essere amici che nemici.
RobediK71 5 mesi fa su tio
Lungo tutto il Lago , fino Ruvigliana capita, Castagnola sicuro
seo56 5 mesi fa su tio
😂😂😂😂
fapio 5 mesi fa su tio
Giusto sollevare la questione! Ci sono delle precise regole che determinano le intensità dei segnali in zone di confine, la Svizzera si attiene ad esse, le altri nazioni limitrofe anche, solo l’Italia non lo fa!
MrBlack 5 mesi fa su tio
Interverrà presso l’autorità italiana competente. E tra 5 anni magari cambierà qualcosa. Sappiamo bene come funzionano le cose al di là del confine. Mettere due belle antenne sul confine che punta verso l’Italia e vedrete che in una settimana per magia inizieranno a correre per sanare quella a Campione.
kerubh 5 mesi fa su tio
non c'è niente di strano anche in zona varese capita di "ballare" tra il segnale italiano e quello svizzero i confini non sono tirati con linee rette, quindi è difficile limitare con precisione il campo del segnale
dan007 5 mesi fa su tio
Quando abitavo a Ginevra e Losanna ho pagato centinai di franchi a causa del roaming con operatore francese bisognava inserire l’operatore Swisscom fisso non in automatico
Ro 5 mesi fa su tio
Siamo in Europa anche se non lo vogliamo ammettere ma ..... guai a togliere il roaming. Inaudito.
ugo202230 5 mesi fa su tio
@Ro Siamo in Europa? E da quando, non mi sembra gli svizzeri abbiamo accettato l’adesione all’ UE e non mi sembra che adottiamo la moneta Euro.😂😂😂😂.
angie2020 5 mesi fa su tio
speriamo in un intervento celere
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
LUGANO
1 ora
Strappa la collanina, scatta l'arresto
Riaperte le discoteche in seguito alle chiusure Covid, si sono riaffacciati anche i malviventi
Chiasso
5 ore
Prove di un Nebiopoli covid-safe
L'obiettivo degli organizzatori è capire se nel 2022 sarà possibile tornare a proporre la festività in formula piena
LUGANO
23 ore
Un "corridoio vasariano" a luci rosse tra Iceberg e Moulin Rouge
Progetto di passerella per unire i due locali erotici in un solo postribolo da 60 stanze
CANTONE
1 gior
Valle di Blenio senza radar, Luganese sotto stretta sorveglianza
La prossima settimana nessun radar mobile in Valle di Blenio. Nel Luganese possibili controlli in ben 23 località.
CADENAZZO
1 gior
Due anni di lavori per 7 km di strada: «È inevitabile»
La strada cantonale tra Cadenazzo e lo svincolo di Rivera avrà un cantiere per 24 mesi.
CANTONE
1 gior
Altri 15 contagi in Ticino
Le strutture sanitarie accolgono 19 pazienti con sintomi gravi della malattia. Sei si trovano in cure intense.
CANTONE
1 gior
Vaccinazione: un weekend dedicato agli adolescenti
Il primo fine settimana di ottobre verranno riaperti quattro centri cantonali.
RIAZZINO
1 gior
Al Vanilla si torna a ballare
Il reopening, a lungo rimandato a causa della pandemia, è previsto per il 9 ottobre prossimo.
LOCARNO
1 gior
«Che imbarazzo, io trattato come un mostro»
Calci, pugni e pallone: dopo la rissa delle Semine, settimana da incubo per Mauro Cavalli, presidente del FC Locarno.
CANTONE
1 gior
«Metà dei clienti scappati per il pass»
Nel mondo "bio" la diffidenza nei confronti dei vaccini è maggiore. Lo sfogo di un esercente in difficoltà
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile