Ti Press
CANTONE
08.04.21 - 18:190
Aggiornamento : 21:40

Rifiuti dai take away: «È ora d'intervenire alla fonte»

Per l'Osservatorio OKKIO aumentare i cestini pubblici o la frequenza degli svuotamenti non risolve il problema.

Anche perché in questo modo i costi (privati) vengono sopportati dall'intera comunità. Meglio pensare a soluzioni più lungimiranti come contenitori multiuso lavabili e riutilizzabili.

CUGNASCO - Oltre a provocare la pandemia e le conseguenti restrizioni sociali, il Covid-19 sta mettendo in luce il problema dei rifiuti provocati dai take away e dai pasti consegnati a domicilio. Infatti, la gran parte del cibo viene servito in contenitori in plastica “usa e getta”, i quali costituiscono un pericolo per l'ambiente. L'effetto lo si è visto bene, complici anche i tanti turisti venuti da noi a godersi il periodo pasquale, con i cestini pubblici stracolmi nelle città e i tanti rifiuti sparsi dappertutto sul nostro territorio.

Oltre alla brutta immagine, la situazione fa a pugni con il principio di causalità del “chi più inquina più paga”. «Sono infatti in gran parte i take away ed i grandi negozi di generi alimentari a causare questo tipo d’inquinamento, ma a pagarne i costi è la comunità. In questo modo, i rifiuti dei privati diventano i rifiuti pubblici», sottolinea l'osservatorio per la gestione ecosostenibile dei rifiuti OKKIO. Aggiungendo che aumentare i cestini pubblici o la frequenza degli svuotamenti è al massimo una soluzione di emergenza momentanea. Il problema, insomma, va risolto alla fonte.

Per questo OKKIO vorrebbe che si seguisse l'esempio della Germania, dove è stata approvata una legge (Verpackungsgesetz) che obbliga i take away ad abbandonare già quest'anno i contenitori in sagex e dal 2022 a proporre il contenitori multiuso lavabili e riutilizzabili. In questo senso, chiede quindi alla politica di darsi da fare per proporre delle soluzioni per risolvere il problema dei rifiuti: «Non basta più attendere l'iniziativa volontaria, bisogna trovare soluzioni rapide e che incidano alla fonte del problema».

L'Osservatorio vedrebbe ad esempio di buon... okkio la soluzione proposta dalla giovane start up Svizzera reCIRCLE, la quale offre il servizio di pasti con contenitori multiuso lavabili e riutilizzabili. La rete conta già più di 1'300 ristoranti e punti vendita in Svizzera, ma soli 12 in Ticino.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
3 ore
Tre condanne per gli scontri alla Valascia
Due ticinesi e un vodese si sono visto comminare una pena pecuniaria per i fatti avvenuti il 14 gennaio del 2018.
LUGANO
5 ore
Un testamento da 16 milioni, ma per il Tf è carta straccia
Dopo una battaglia durata decenni il Tribunale federale respinge un documento datato 1936 ritrovato in un cassetto
LOCARNO
8 ore
Festino alle medie, il docente licenziato ricorre al Tram
La decisione dell'ex insegnante di storia e italiano è stata comunicata dal suo legale, l'avvocato Carlo Borradori.
CANTONE
9 ore
Raddoppiano gli aiuti Ponte Covid
Da giugno l'importo massimo del primo richiedente sarà aumentato a 2'000 franchi.
LUGANO
9 ore
Giovane ammanettato al Maghetti, due agenti sotto accusa
Nei confronti di due poliziotti della Città di Lugano sono state proposte condanne a pene pecuniarie e multe.
FOTO
LUGANO
10 ore
Cristiano Ronaldo a Lugano in segreto
L'attaccante della Juventus sulle rive del Ceresio per uno spot. Non è passato inosservato.
CANTONE
13 ore
Sono 60 i nuovi positivi in Ticino, ma nessun decesso
Nei nosocomi ticinesi si contano attualmente 5 ammissioni e 5 dimissioni.
CANTONE
14 ore
Traffico e spaccio di cocaina, maxi operazione nelle Tre Valli
Partita nel 2018, l'inchiesta ha portato all'arresto di cinque persone e alla denuncia di una cinquantina di consumatori
CANTONE
17 ore
«Qualcuno c'era. Ma alla festa del 23 andremo con i pulmini»
Anche alcuni interisti ticinesi erano tra i 30mila tifosi fotografati in piazza Duomo a Milano.
SEMENTINA
17 ore
«Non portate via le "mie" ghiandaie»
L'appello al Cantone del 67enne Marco Deprati: «Ho salvato la vita a quei volatili. Stanno con me da 10 anni».
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile