Foto tio/20minuti
CANTONE
07.04.21 - 15:300
Aggiornamento : 19:55

Ecco come funziona il test fai-da-te. Guarda il video

Da oggi 7 aprile sono disponibili anche nelle farmacie ticinesi, tra prenotazioni e liste d'attesa

Ma attenzione: «È meglio fare affidamento a un test “classico” quando si hanno sintomi o si prevedono contatti con persone a rischio».

Test Covid

Caricamento in corso ...
Questi sondaggi non hanno, ovviamente, un valore statistico. Si tratta di rilevazioni aperte a tutti, non basate su un campione elaborato scientificamente. Hanno quindi l'unico scopo di permettere ai lettori di esprimere la propria opinione sui temi di attualità.

LUGANO - «Non fiondatevi tutti subito in farmacia per i test fai-da-te». Era questo l'invito di Martin Ruggli, presidente della Società svizzera dei farmacisti Pharmasuisse, in vista dell'arrivo dello strumento autodiagnostico in Svizzera. Un arrivo annunciato per oggi, 7 aprile, anche nelle farmacie ticinesi. E l'interesse è alto.

«Le richieste sono moltissime» ci confermano dalla Farmacia Tosi di Gravesano. «Già negli scorsi giorni abbiamo preso nota delle prenotazioni: a mezzogiorno avevamo 450 kit riservati». Anche alla Farmacia Contrada dei Patrizi a Pregassona c'è un andirivieni di persone che chiedono i test fai-da-te. «E in molti telefonano per avere informazioni e riservarli» ci spiegano. «Ne abbiamo ordinati molti, ce ne sono a sufficienza». Una situazione analoga si riscontra anche altrove.

In altre farmacie la prima giornata del test fai-da-te risulta essere invece più tranquilla, anche se non mancano le telefonate per la richiesta d'informazioni. In generale sono comunque disponibili dappertutto. Ma alla Farmacia Breganzona, per esempio, stamani il lotto ordinato non era ancora stato fornito. «Stiamo quindi prendendo nota delle persone interessate».

Cinque test al mese gratuiti - L'alto interesse attorno al test fai-da-te è verosimilmente dovuto anche alla sua gratuità: ogni cittadino ha infatti diritto a cinque kit gratuiti al mese. Per ottenerli è sufficiente presentare la tessera della cassa malati. Se poi se ne vogliono acquistare altri, il prezzo è di dodici franchi. Lo si può utilizzare a partire dai sei anni.

Non è sempre consigliato - «L'interesse è dettato dal fatto che di questi test si è parlato in lungo e in largo» aggiunge Pierluigi Poletti della Farmacia Solari di Lugano, che però mette in guardia: «Non è sempre consigliato». Va infatti impiegato quando non si hanno sintomi, ma non se si tratta di andare a trovare persone che fanno parte delle categorie a rischio. E non è nemmeno valido per un viaggio all'estero. «Lo si può per esempio fare se il venerdì sera si organizza una cena con gli amici».

Poletti sottolinea inoltre che bisogna essere pronti a un risultato positivo. «Se una persona effettua un test rapido qui da noi in farmacia, in caso di positività noi abbiamo l'obbligo di notificarlo. Chi lo fa invece a casa, se positivo si deve rivolgere a una farmacia o al medico per effettuare un test PCR di conferma». E va ricordato, che ogni test rappresenta un'istantanea, che non esclude che si possa essere contagiosi in seguito.

Come funziona? - Per effettuare il test, si prende il tampone e lo si infila in entrambe le narici. Poi lo si inserisce in una provetta. E infine quattro gocce del liquido contenuto nella provetta vanno versate sulla striscia reattiva. Il risultato è poi disponibile in circa quindici minuti.

Ci testeremo tutti assieme - Con l'arrivo del test fai-da-te, le autorità sanitarie cantonali stanno pensando a un progetto per un test di massa cantonale, come annunciato la scorsa settimana dal medico cantonale Giorgio Merlani. L'intenzione è di fissare un giorno in cui a tutta la popolazione ticinese sarà invitata a testarsi. E i positivi si metteranno in isolamento, interrompendo le catene di contagio. «Questo progetto potrebbe fare la differenza nell'attuale andamento epidemiologico» aveva detto Merlani.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO
CHIASSO
45 min
Sassaiola contro la palestra di arti marziali
Presa di mira la porta d'ingresso dello stabile in via Vincenzo d'Alberti. Accertamenti in corso da parte della polizia.
CANTONE
4 ore
Quante aziende hanno chiuso in Ticino?
Meno del solito, nell'ultimo trimestre del 2020. L'indagine dell'USI
CANTONE
7 ore
Mascherine trasparenti a scuola per leggere il labiale
Permettono di vedere la bocca, ma anche di "leggere" le emozioni della persona che le indossa
CANTONE / SVIZZERA
7 ore
Premiati gli scatti sul Covid-19 di Pablo Gianinazzi
Il fotografo ticinese è tra i sei vincitori dello "Swiss Press Photo 2021".
CANTONE
7 ore
78 nuovi casi di Coronavirus in Ticino, nessun decesso
I nuovi ricoveri sono invece 7, mentre 7 persone hanno potuto lasciare le strutture ospedaliere.
CANTONE
11 ore
Vini all'asta per 37mila franchi: «Imbevibili»
Le bottiglie di Bordeaux messe all'incanto dal Cantone il 24 marzo sono andati a male, secondo uno degli acquirenti
CANTONE
11 ore
Il lavoro che c'è, ma che tutti ignorano
Skyguide cerca controllori del traffico aereo per l'aeroporto di Lugano-Agno. I residenti però non rispondono.
FOTO
CANTONE
21 ore
«Le donne non sono “consenzienti per default”»
Protesta del collettivo “Io l'8 ogni giorno” contro la revisione della legge in materia di crimini di natura sessuale
CANTONE
21 ore
Vino e birra si potranno acquistare anche alla sera
Il Parlamento ha approvato il controprogetto relativo all'iniziativa che chiedeva di togliere il divieto di vendita
LUGANO
23 ore
Borradori: «Dico no ai profeti del declino»
Il sindaco critica la corsa elettorale in cui spicca «chi riesce a dipingere la città nel modo più brutto e decadente»
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile