Depositphotos
CANTONE
31.03.21 - 07:470
Aggiornamento : 10:21

Qualcuno "guadagnerà" dai morti di Covid

Casse malati e, in minima parte, AVS trarranno vantaggi dai numerosi decessi di anziani ticinesi.

Bruno Cereghetti, esperto di sanità e socialità: «Un over 80 "costa" parecchio alle assicurazioni malattia. Ora mi aspetto una riduzione dei premi».

LOCARNO - «Il nostro è il Cantone in cui ci sono stati più morti per Covid-19. Oltre 970. Si tratta per la maggior parte di over 65. È evidente che le casse malati beneficeranno di questa situazione». È l'analisi di Bruno Cereghetti, esperto di sanità e socialità. Esplicita e senza tanti fronzoli. Il tema è di quelli tabù. Capaci di sollevare anche reazioni forti e facili moralismi. «Il dramma che abbiamo vissuto nell'ultimo anno – sostiene Cereghetti – "gioverà" alle assicurazioni malattia. Ecco perché dovremo pretendere l'abbassamento dei premi a partire dal 2022». 

Su cosa si basa il suo ragionamento?
«Un anziano assicurato "costa" in media 18.000 franchi all'anno. Il Covid ha "bruciato" mediamente 5 anni di vita alla nostra popolazione anziana, nel globale. Gli ultra 80enni sono le persone che generano più uscite alle casse malati. Sono i clienti "più costosi". Il fatto che ci siano stati così tanti decessi porta a un freno di queste uscite».

Può essere letto come un discorso cinico, o no?
«È bruttissimo parlare di soldi di fronte a una tragedia del genere. Ma è la realtà. Queste morti hanno generato e genereranno risparmi». 

I premi sono calcolati su scala cantonale. Un vantaggio?
«Esatto. È un vantaggio. E visto che il nostro è il Cantone che ha avuto più morti, io mi aspetto una reazione politica nell'adeguamento dei premi per il futuro prossimo». 

Anche le casse dell'AVS "respirano" grazie ai molti decessi da Covid?
«In parte. Si tratta di una tregua momentanea. L'AVS è un concetto su scala nazionale. Bisogna ragionare in ottica federale. E siccome altri Cantoni non hanno avuto i decessi che ha avuto il Ticino, possiamo immaginare che in pochi anni tutto tornerà come prima. Un over 65 in media può ricevere circa 2.000 franchi di AVS al mese. Ed è normale pensare che se ci sono state centinaia di morti, i bilanci potrebbero tornare a quadrare. Bisogna domandarsi però fino a quando».

Già. Ma fino a quando?
«Per poco. Pochissimo. Il problema delle casse dell'AVS è legato all'invecchiamento generale della popolazione, che continuerà nel tempo».

L'invecchiamento della popolazione condiziona anche le casse malati però. Perché l'AVS avrà meno "benefici" delle assicurazioni malattia?
«Il triste primato ticinese non sarà sufficiente per sistemare un problema nazionale come quello dell’AVS. Può dare invece un impulso più importante, anche se probabilmente non definitivo, a un problema come quello delle casse malati. Perché come detto i premi sono calcolati su base cantonale e sono annuali». 
 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
BELLINZONA
7 ore
«Inverno infinito, ma ci siamo sempre stati»
Alba Masullo, direttrice della Lega Ticinese Contro il Cancro, fa il suo bilancio dopo mesi e mesi di Covid.
FOTO
CANTONE
9 ore
Nuovi statuti e organi associativi per la Lega dei Ticinesi
Saranno un Consiglio esecutivo e un'Assemblea generale, con a capo un coordinatore, a guidare il Movimento
VIDEO
VERZASCA
10 ore
Auto contro il guardrail in Val Verzasca
C'è un ferito, le sue condizioni non sarebbero gravi
LUGANO
17 ore
Inchiesta ex Macello: i municipali saranno interrogati martedì
Entrano nel vivo le verifiche ordinate dal Ministero pubblico rispetto alla procedura di demolizione dello stabile.
CANTONE
1 gior
Siete pronti a riaprire l'ombrello?
Da domani in Ticino ritornano temporali e la pioggia ci accompagnerà fino a venerdì tirandoci fuori dalla zona canicola
FOTO E VIDEO
CANTONE
1 gior
Ecco qui i nuovi treni delle FLP
Presentati oggi ad Agno sostituiranno i “veterani” del 1978. Zali: «Un passo non da poco verso il futuro»
FOTO
ACQUAROSSA
1 gior
Centauro cade, la moto prende fuoco
Incidente poco prima delle 6 sulla strada cantonale, all'altezza di Lottigna
MENDRISIO
1 gior
La versione degli studenti: niente aggressione alla polizia
I presenti ai fatti avvenuti nelle prime ore di venerdì contestano la ricostruzione su ogni punto.
CANTONE
1 gior
Dal Ticino una mano al Nepal: inviati 20 concentratori d'ossigeno
L'importante donazione per contrastare il coronavirus giunge dall'associazione Kam For Sud
TENERO
2 gior
Scompare in acqua, è in pericolo di vita
Principio di annegamento al lido Mappo. Un 83enne grigionese è stato ricoverato in condizioni critiche
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile