tipress
CANTONE / SVIZZERA
25.03.21 - 14:370

Oltre 3000 bambini hanno partecipato a Pedibus

Oltre ai benefici per la salute si è ridotto anche il rischio di contagio legato al coronavirus.

I tragitti casa-scuola attivi nel 2020 sono stati 380, per una media di 7,5 chilometri di marcia percorsi da ciascun bambino.

LUGANO - Oltre 3000 bambini in Svizzera romanda e in Ticino hanno partecipato a Pedibus nel 2020. Grazie a questo sistema d'accompagnamento dei bambini sul percorso casa-scuola sotto la sorveglianza di adulti, si è potuto risparmiare 434 tonnellate di CO2, indica oggi in una nota l'Associazione traffico e ambiente (ATA).

Oltre ai benefici per la salute e la sicurezza degli allievi, Pedibus ha pure ridotto i rischi di contagio legati al coronavirus attorno alle scuole, sottolinea l'ATA.

Complessivamente, in Romandia e nel cantone a sud delle Alpi, sono stati 3'433 i bambini e 1'984 gli accompagnatori che hanno partecipato a Pedibus. I tragitti casa-scuola attivi nel 2020 sono stati 380, per una media di 7,5 chilometri di marcia percorsi da ciascun bambino.

Stando a uno studio menzionato dall'ATA, durante la crisi sanitaria il Pedibus ha pure contribuito a diminuire la presenza dei genitori attorno alle scuole, limitando così il rischio di contagi.

Secondo l'ATA, il Pedibus è una valida alternativa e può contribuire a ridurre il numero di genitori-taxi, ma è necessario anche aumentare la sicurezza sui percorsi casa-scuola. In prossimità delle scuole dovrebbero di regola esserci delle zone con un limite di 30 km/h o zone d'incontro (20 km/h).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
MAROGGIA
7 min
I segreti delle impronte digitali
Perché tanta gente comune è attratta da questo tema? Lo spiega Federica Keller, esperta in analisi delle mani.
CANTONE
43 min
Quei nomi che mettono “a rischio” la reputazione della Supsi
Vanno e vengono tra la Supsi e la tanto discussa Fidinam coinvolta nei Pandora Papers
FOTO
MASSAGNO
1 ora
Svelato il nuovo look del Lux
Da domani il cinema di Massagno sarà nuovamente aperto al pubblico dopo la ristrutturazione.
MENDRISIO
4 ore
Sfonda la vetrina con il Suv
Incidente questa mattina davanti alla stazione di Mendrisio. Un brutto spavento, ma nessun ferito
CONFINE
6 ore
Turisti del tampone, oltre frontiera per risparmiare
In Germania costa 14 euro, in Italia 15. Ma c'è chi per i ticinesi rialza il prezzo anche del 60 per cento
CANTONE
7 ore
Covid, i pazienti in cure intense salgono a due
I ricoverati a causa del virus restano nove.
CANTONE
8 ore
Meno auto, moto, bus e treni (ma più biciclette)
Il Dipartimento del territorio ha pubblicato oggi il rapporto "La mobilità in Ticino nel 2020".
LOCARNO
9 ore
«Volevo aiutare i "piccoli" a sopravvivere»
Economia e Covid: ecco come e perché Katia Roncoroni, 50enne di Losone, si è reinventata influencer marketing.
CANTONE
11 ore
Meno di 30 anni e già con il fegato compromesso
La pandemia ha acutizzato le dipendenze da alcol, che possono sfociare in gravi problemi di salute.
CANTONE
21 ore
Ticinesi pazzi per la sella: «Ne vendiamo tre tonnellate al mese»
La sella di capriolo è uno dei piatti maggiormente in voga in questo periodo dell’anno. E i numeri lo confermano.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile