Foto tio/20minuti
CANTONE
18.03.21 - 09:250

In Ticino la metà dei rifiuti... finisce nella raccolta separata

Anche nel nostro cantone il riciclaggio prende sempre più piede, allineandosi col resto della Svizzera

BELLINZONA - Se da un lato la Svizzera figura ai primi posti della (triste) classifica mondiale per la produzione di rifiuti (oltre 700 chili all'anno pro capite), è altrettanto vero che primeggia nel mondo per la percentuale di riciclaggio effettivo delle varie tipologie di rifiuti raccolte separatamente. È quanto ricordano il Dipartimento del territorio (DT) e l'Azienda cantonale dei rifiuti (ACR) in occasione della Giornata mondiale del riciclaggio, che oggi 18 marzo si celebra per la terza volta.

Il primato elvetico nel riciclaggio, spiegano ancora DT e ACR, è reso possibile grazie all'efficacia della separazione alla fonte, presso le economie domestiche, che ha sostituito gradualmente quello che sino a qualche decennio fa era chiamato “il secchio misto”. Questa importante suddivisione permette una raccolta separata di qualità che facilita il riciclaggio delle differenti frazioni nelle successive fasi della filiera, a beneficio di un’economia circolare di riciclaggio.

Ma il Ticino come si comporta nell'ambito del riciclaggio? Secondo i dati del 2019, la percentuale delle raccolte separate si è attestata al 51,1%, allineandosi con quella federale (53%). In considerazione del fatto che nel 2019 il principio di causalità (tassa sul sacco) non era ancora applicato alla totalità dei Comuni ticinesi, è presumibile che vi sarà un ulteriore aumento nei dati inerenti le raccolte separate per l’anno 2020.

A tal proposito DT e ACR fanno notare che, rapportandoli al 2019, i rifiuti solidi urbani (RSU) nel 2020 sono diminuiti di ben 6'943 tonnellate (-8,8%), per un totale di 71'860 tonnellate di apporti presso l’Impianto cantonale di termovalorizzazione dei rifiuti di Giubiasco. Negli ultimi 15 anni vi è stata una notevole diminuzione degli RSU pari al 27,9%; segnale questo di accresciuta sensibilità ambientale, supportata da un’ampliata possibilità di raccogliere separatamente le varie tipologie di rifiuto prodotto principalmente presso le economie domestiche.

In Ticino, dal 1989 al 2019, le raccolte separate sono passate dalle 26'431 alle attuali 161'617 tonnellate (dato comprensivo sia delle economie domestiche sia delle imprese di smaltimento rifiuti). Per quanto concerne le singole categorie, occorre precisare che il 91,3% appartiene alle raccolte separate della carta e del cartone, delle bottiglie in vetro, del legname usato e degli scarti vegetali.

Nei decenni passati il Ticino ha investito e si è impegnato molto nell’educazione ambientale, raggiungendo importanti traguardi. «Va inoltre evidenziato l’importante lavoro svolto dai Comuni e dai Consorzi - si legge in una nota - le strutture presenti oggi sul territorio (ecocentri, ecopunti, ecc.) rispondono infatti sempre più alle esigenze dei cittadini in materia di raccolte separate. Un ulteriore miglioramento in questo ambito deve rappresentare un obiettivo comune, ma è altrettanto essenziale che vi sia una sensibilità e una consapevolezza collettiva rispetto ai cosiddetti “acquisti intelligenti”. Il miglior rifiuto è e rimane quello non prodotto».

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
15 ore
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
16 ore
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
17 ore
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
20 ore
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Novazzano
1 gior
Dopo la rapina, l'interrogazione: «Chiudere i valichi secondari di sera»
Lo scorso giovedì è stata effettuato un furto a mano armata in un distributore di benzina
CANTONE
1 gior
Nuova Legge sulla ristorazione: più la mandi giù, più torna Su...ter
In dirittura la nuova Lear che rivoluziona l'accesso alla gerenza: «Servono meno corsi e più solidità finanziaria»
CANTONE
1 gior
Certificato Covid elettronico di nuovo funzionante
«Certificato con firma non valida», è ciò che era apparso a molti, forse a tutti, i detentori del Covid-Pass digitale.
LUGANO
1 gior
Sanitari non vaccinati licenziati alla Moncucco, rifiutavano i test
«Chi non si sottopone al vaccino e nemmeno ai test non può lavorare in Clinica», così il direttore Christian Camponovo.
CANTONE
1 gior
Si aprono oggi le porte dello Swiss Virtual Expo
Sono già diversi gli eventi in programma nelle prossime settimane
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile