tipress
Pic-nic alla foce del Cassarate
CANTONE
16.03.21 - 21:340
Aggiornamento : 23:34

Mascherine all'aperto: «Non faremo multe a destra e a manca»

Dopo Lugano, anche Locarno e Ascona pensano a più controlli. Ma senza esagerare

Gobbi: «La decisione spetta ai Comuni». Il sindaco Scherrer: «Il nostro compito è prevenire e sensibilizzare, non castigare»

LOCARNO - Mascherina sì, mascherina no. Le immagini del lungolago di Lugano affollato di passeggiatori a volto scoperto, nel weekend, hanno attirato persino l'attenzione di Vittorio Sgarbi: il critico d'arte italiano ha pubblicato sui social un video lodando la «libertà elvetica». Meno contento il sindaco Marco Borradori, che ha dichiarato di essere favorevole a un giro di vite sul Ceresio. Il Municipio ne discuterà nei prossimi giorni. 

Il tema è caldo in vista dell'inizio della primavera, e riguarda i residenti ma soprattutto i turisti attesi per Pasqua. Tra i sostenitori del "pugno duro" e chi invoca maggiore libertà il dibattito è aperto, e il Cantone lascia la palla nel campo dei Comuni. Il presidente del Consiglio di Stato Norman Gobbi, contattato, sottolinea come la questione «rientra nelle competenze dei Municipi». Spetterà a loro, prosegue, «definire eventuali zone in cui vige l’obbligo di portare la mascherina in spazi pubblici aperti, con l’obiettivo di salvaguardare la salute pubblica».  

Oltre a Lugano, intanto, anche altri Comuni ci stanno pensando. Ad Ascona l'esecutivo ha annunciato questa sera la creazione di un'area "Covid-free" in tutto il centro storico e nel parco Parsifal, con obbligo di mascherina a partire da settimana prossima. Anche a Locarno se n'è parlato nel pomeriggio: il Municipio ha deciso di potenziare la sensibilizzazione rivolta ai turisti, anche attraverso una segnaletica ad hoc. 

Nella città sul Verbano non sono mancati assembramenti, nei giorni scorsi, in particolare nella zona del Castello. La Polizia ha aumentato i controlli e «in generale la situazione non è tale da richiedere una repressione» spiega il sindaco Alain Scherrer. «La nostra linea è piuttosto quella della sensibilizzazione e della prevenzione». Quanto all'obbligo della mascherina «ne abbiamo discusso ed effettivamente nei contesti urbani è già previsto dall'ordinanza federale» quindi «sarà nostra cura intervenire con controlli mirati nelle zone del centro, soprattutto in coincidenza con il picco turistico». 

Niente pugno duro però, assicura Scherrer. «Non faremo multe a destra e a manca, ma sensibilizzeremo attraverso la presenza di polizia e operatori sociali». L'arrivo in massa di visitatori da oltre Gottardo è del resto «certamente auspicato» e la speranza del sindaco è che «i turisti possano usufruire delle terrazze dei ristoranti, altrimenti non sapremo dove metterli». 

 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
FOTO E VIDEO
ACQUAROSSA
1 ora
Finisce con l'auto nel riale: 4 feriti
L'incidente è avvenuto a Corzoneso oggi pomeriggio. La dinamica dovrà essere chiarita dall'inchiesta di polizia
LUGANO
1 ora
Per Film Festival Diritti Umani Lugano il ritorno in sala è stato davvero dolce
Si conclude oggi un'edizione 2021 che non si è fermata davanti al Covid e ha puntato anche sullo streaming
CANTONE
3 ore
«I pazienti chiedono la terza dose»
Medici di base sollecitati «con insistenza». Secondo Christian Garzoni è il momento di introdurla
FOTO
ARBEDO-CASTIONE
6 ore
Parco giochi nel mirino di un automobilista
Nella notte una vettura ha divelto una rete metallica e demolito una panchina ad Arbedo. È caccia all'auto
LUGANO
8 ore
In Ticino è tempo di olive
Il prossimo 30 ottobre a Gandria si terrà l'ormai tradizionale raccolta
CANTONE
10 ore
«Mafia gay», la Procura indaga per discriminazione
Pink Cross ha presentato una denuncia contro il direttore di una rivista residente a Lugano
LUGANO
1 gior
Chi ordinò la demolizione? L’inchiesta davanti al muro dei malintesi
Si allontana il reato di "abuso di autorità", mentre per ora rimane l’accusa ai Molinari di "violazione di domicilio"
BELLINZONA
1 gior
«Il sindaco è fan del PSE? Cosa intende fare per favorirlo?»
Scatta l'interpellanza. Mario Branda nel mirino dell'MPS per il suo sostegno al progetto del Polo Sportivo di Lugano
BREGAGLIA (GR)
1 gior
Scontro frontale a Castasegna: un ferito
L'incidente si è verificato sabato mattina nelle vicinanze del valico doganale
FOTO
LUGANO
1 gior
In piazza per dire "no" alle restrizioni anti-Covid
Una manifestazione indetta dagli Amici della Costituzione ha luogo oggi a Lugano
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile