tipress (archivio)
CANTONE
03.03.21 - 14:120

Mendrisio, Riva San Vitale e Stabio insieme per il Laveggio

Il progetto di un parco del Laveggio è una misura prevista dal Programma di agglomerato di terza generazione.

Ha raccolto il favore dei tre Municipi, che riconoscono nel Laveggio un elemento di identità territoriale sovracomunale.

MENDRISIO - Durante lo scorso autunno, i tre Municipi del Laveggio - Mendrisio, Riva San Vitale e Stabio - hanno sottoscritto una “lettera d’intenti” volta a porre le basi per il coordinamento di interventi lungo e nei dintorni del fiume nell’ambito del progetto modello del Parco del Laveggio.

Il progetto di un parco del Laveggio è una misura prevista dal Programma di agglomerato di terza generazione, poi confluita nella Scheda RM5 del Piano direttore cantonale.

Dopo l’apprezzamento del Dipartimento del territorio (DT) il progetto ha raccolto il favore dei tre Municipi, che riconoscono nel Laveggio un elemento di identità territoriale sovracomunale.

Con la “lettera d’intenti” si fa un passo avanti verso una collaborazione che permetta di condividere che cosa sta facendo o intende fare ogni comune, come pure di pensare e promuovere in modo coordinato futuri interventi.

A questo scopo è stato creato un gruppo denominato “comitato guida”, la cui riunione costitutiva si è tenuta in ottobre a Mendrisio e che vede la partecipazione dei tre Sindaci Samuele Cavadini, Fausto Medici e Simone Castelletti; del Capo della Sezione dello sviluppo territoriale del DT Paolo Poggiati e di un/a rappresentante dei Cittadini per il Territorio.

Tra gli obiettivi del “comitato guida” figurano:
- la risoluzione di deficit di percorrenza per fare in modo che la popolazione possa fruire al meglio delle stradine e dei sentieri che costeggiano il fiume;
- l’informazione sulle possibilità di raggiungere il Laveggio, di percorrerlo, di sostare sulle sue rive, di informarsi sulla flora e sulla fauna che caratterizzano il corso d’acqua e le zone circostanti;
- la valorizzazione anche di quei tratti che presentano aspetti critici perché vicini a industrie, centri commerciali, infrastrutture ferroviarie o stradali.

TOP NEWS Ticino
CANTONE
1 ora
Le incognite sono troppe, Estival Jazz getta la spugna
A confermarlo è l'organizzatore Andreas Wyden: «Non poteva essere fatto così come lo conosciamo»
CANTONE
1 ora
Allentamenti, Lega insoddisfatta: «Riaprire subito!»
Per il partito di via Monte Boglia il lockdown «non è più sostenibile» e nemmeno sostenuto dalla popolazione.
LUGANO
4 ore
Dieci giorni all'ex Macello: «Poi la polizia»
Scatta il secondo ultimatum del Municipio. Ma si slitta a dopo le elezioni
FOTO E VIDEO
BELLINZONA
4 ore
Grave incidente a Gudo, strada riaperta
Un'auto, dopo aver sbattuto contro il guardrail, è uscita di strada prima della curva a esse, finendo nella scarpata
CANTONE
7 ore
Consuntivo influenzato dalla pandemia
Il 2020 si chiude con un disavanzo d’esercizio di 165.1 milioni di franchi
LUGANO
9 ore
Nasce il movimento di chi si sente tradito… dalla Città
La piattaforma villaggitraditi.ch dedica il primo capitolo alla piscina di Carona e al controverso progetto di “glamping” 
CANTONE
9 ore
76 nuovi contagi in Ticino, un decesso
8 i nuovi ricoveri e 4 i dimessi. Salgono gli ospedalizzati, oggi a quota 89.
LUGANO
12 ore
«Non stiamo contattando artisti, troppa incertezza»
Il Covid soffoca la cultura. Carmelo Rifici, direttore artistico del LAC: «Così non si possono fare pianificazioni».
CANTONE
14 ore
La pandemia in Ticino viaggia in Tesla
Le auto elettriche e ibride hanno raddoppiato le vendite negli ultimi mesi. Chi le acquista?
CANTONE
21 ore
«Così possono vedere le parole e le emozioni»
Le mascherine trasparenti renderanno più semplice l'apprendimento per i ragazzi con problemi di udito.
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile