Immobili
Veicoli
Archivio Tipress (immagine illustrativa)
PARADISO
25.02.21 - 15:300

«Basta antenne 5G a Paradiso»

Lo dicono 369 cittadini che hanno firmato una petizione consegnata oggi alla cancelleria comunale

PARADISO - Sul territorio comunale di Paradiso si contano oltre dieci antenne per la telefonia mobile. Si tratta di «un'alta densità» per un'area che conta «poco più di quattromila abitanti». Ecco quindi che 369 cittadini chiedono di fermare la posa di nuovi impianti 5G a Paradiso. E lo fanno con una petizione che è stata consegnata oggi alla cancelleria comunale.

Una petizione in cui si afferma che «secondo molteplici studi, le antenne 5G e le antenne di telefonia mobile in generale, sono potenzialmente nocive per la salute delle persone». E si parla anche di deturpamento «dell'aspetto estetico di interi quartieri», come pure di «perdita di valore delle proprietà immobiliari» situate nei dintorni degli impianti.

La raccolta di firme è successiva a un'opposizione che era stata presentata lo scorso 27 novembre contro l'installazione di una nuova antenna in Riva Paradiso.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Ticino
CONFINE
12 ore
Frontalieri italiani, l'accordo avanza
La commissione economia e tributi del Nazionale promuove la riforma fiscale (quasi) all'unanimità
CANTONE
14 ore
La marcia di chiusura dei Centri vaccinali: «Affrettatevi ad iscrivervi»
Il rallentamento delle richieste ha portato le autorità a ridimensionare progressivamente il dispositivo
CANTONE
17 ore
Identikit dell'astensionista ticinese
Chi è, che lavoro fa, cosa ha votato e perché non vuole votare più. Lo studio dell'Università di Losanna
BELLINZONA
18 ore
La capitale è ancora più grande
A fine 2021 sotto l'ombra dei Castelli abitavano 44'530 persone, ovvero 474 in più rispetto a un anno prima.
CANTONE
19 ore
Altri due decessi in Ticino, dieci nuove quarantene nelle scuole
Negli ospedali si contano quattro Covid-pazienti in meno, per un totale di 173.
CHIASSO
21 ore
«Insultata e minacciata solo per aver svolto il mio lavoro»
Finita più volte al centro di un polverone mediatico, la dottoressa Mariangela De Cesare ha voluto “vuotare il sacco”.
FOCUS
23 ore
I detenuti che non vogliono uscire
Il reinserimento sociale è un problema, per chi è dietro le sbarre. Tanto che molti preferiscono rimanerci
LUGANO
23 ore
«Non era il pianto di mia figlia»
Una 90enne luganese vittima dei "falsi poliziotti". Racconta come ha morso la foglia
CANTONE
1 gior
«Una relazione moralmente inappropriata, ma legale»
«Si è trattato di una relazione consenziente, e lei aveva 16 anni», si è giustificato il Governo.
CANTONE
1 gior
«Nessun allarme diossina in Ticino»
A differenza del Canton Vaud, in Ticino i valori nel terreno di questi composti sono sotto il livello di guardia.
Copyright ©2022 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile