Foto Business Growth
L'interno della produzione di mascherine della Business Growth, a Bioggio.
CANTONE
02.02.21 - 12:140
Aggiornamento : 05.03.21 - 17:21

Come funziona e quale storia c'è dietro l'azienda "fantasma"

Ha vinto un appalto statale per la fornitura di un milione di mascherine. Ma ufficialmente non esisteva. Ecco perché.

Enrico Rocchinotti, direttore della Business Growth, spiega: «Quando ci siamo insediati a Bioggio, nessuno si è ricordato di notificarci al Comune».

BIOGGIO - Un milione di mascherine vendute al Cantone da una ditta fantasma? La recente interrogazione al Consiglio di Stato firmata da diversi deputati di Lega e UDC, in primis da Tiziano Galeazzi, ha destato parecchia curiosità. Ma chi c’è davvero dietro a questo affare e a questa impresa? Tio/20 ha incontrato Enrico Rocchinotti, direttore della Business Growth, l’azienda con sede legale a Roveredo Grigioni, ma con gli stabilimenti a Bioggio. La "ditta fantasma". 

Signor Rocchinotti, dunque esistete…
«Sì. E mi sono reso conto solo da pochi giorni di come possa essere nata l’incomprensione. Siamo entrati nella sede di Bioggio a giugno 2020, nello stesso stabile in cui c’è la Polizia Malcantone Est tra l'altro. Io ero convinto che la notifica al Comune la facesse il nostro “padrone di casa”. Lui evidentemente era convinto del contrario. Tutto è andato avanti. Ma per le autorità comunali noi non esistevamo».

A confondere ulteriormente le carte c’è anche il fatto che avete la sede a Roveredo Grigioni. Perché questa scelta?
«È stato il nostro fiduciario a consigliarcela. Anche perché io e il mio socio abitiamo lì. Fino a marzo dello scorso anno eravamo domiciliati a Locarno. Abbiamo anche alcuni uffici a Chiasso. È chiaro che, per quanto prodotto in Ticino, veniamo tassati in Ticino. Il fatto di avere sede nei Grigioni non è un modo per scappare dal fisco, chiariamolo». 

La vostra azienda è nata nel 2016. Ma producete mascherine solo da agosto 2020. Che avete fatto fino a quel momento?
«Inizialmente seguivamo progetti nel settore delle telecomunicazioni. Successivamente ci siamo interessati al mondo del riciclo. Dell’economia circolare. Oggi ci occupiamo della progettazione d'impianti di termovalorizzazione. E anche della lavorazione di fibre in carbonio. Operiamo nel settore medicale. E a un certo punto è sorta l’idea di acquistare, in leasing, anche due macchine per la produzione di mascherine chirurgiche, le famose 2R».

Quello del Cantone era un bando importante. Come si vince un bando di concorso simile partendo praticamente dal nulla?
«Ma come ho appena detto noi abbiamo una storia alle spalle. Fatta di competenze comprovate. La serietà c'è sempre stata. Poi sono arrivate anche le mascherine, certo. Produciamo tra le 40 e le 50.000 mascherine al giorno. Nei primi mesi le vendevamo solo a privati. L’idea di partecipare al bando cantonale è nata dopo la supervisione dell’ispettorato del lavoro che ci ha lodati per come eravamo organizzati. E così ci siamo fatti avanti, inviando la nostra documentazione». 

Il Cantone ha già ricevuto quel milione di mascherine?
«Sì. A fine gennaio. Ci spiace per il disguido che ha fatto discutere tutto il Ticino. Ora ovviamente ci siamo annunciati anche al Comune di Bioggio. Riceveremo una sanzione amministrativa. Dovuta e lecita».

TOP NEWS Ticino
CANTONE
22 min
Vaccinazione, neo-mamme preoccupate
L'Eoc è confrontato con i dubbi delle donne in dolce attesa. Il primario Papadia fa chiarezza
LUGANO
1 ora
Un centro tamponi nel parcheggio del Casinò
La casa da gioco offre la possibilità di effettuare un test a tutti i suoi clienti che non dispongono del certificato.
CANTONE
4 ore
Le 24 misure del PS per trasformare il Ticino
Il progetto intende contribuire a costruire un Cantone «inclusivo, sostenibile e accogliente».
CANTONE
4 ore
Città Ticino si scopre "Sfittopoli": urge ricontare
La situazione dello sfitto nei centri appariva drammatica, invece è tragica
FOTO
MENDRISIO
5 ore
Il giallo diventa più verde
L’organizzazione di recapito del Mendrisiotto è la prima in Ticino ad avvalersi di veicoli completamente elettrici.
CANTONE
8 ore
L'elettricità di 150'000 famiglie per il secondo tubo del San Gottardo
L'energia necessaria per la realizzazione del traforo sarà fornita da un consorzio che unisce AET ed EWA-energieuri
CANTONE
8 ore
L'intelligenza artificiale che tiene sotto controllo il cuore
Ecco un progetto “made in Ticino” pensato per i pazienti affetti da disturbo del ritmo cardiaco su base genetica
CANTONE
10 ore
Covid in Ticino: 21 nuovi casi, stabili i ricoverati
Non si contano nuove vittime della malattia. Sette le classi tuttora in quarantena.
CANTONE
11 ore
È scontro politico sulle ispettrici contro la disparità di genere
Iniziativa contro il dumping, la Commissione propone lo stralcio del concorso al femminile: «Sarebbe discriminatorio»
CANTONE
13 ore
Insetti nel piatto? Ai ticinesi è passato l'appetito
Da Migros saranno tolti dall'assortimento. Nei negozi Coop le vendite restano stabili
Copyright ©2021 - TicinOnline SA  WhatsApp |  Company Pages | Mobile Report

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile